Pensioni ultime notizie oggi 20 febbraio: l’appello dei sindacati per quota 41

Le novità di oggi 20 febbraio 2019 sulle pensioni arrivano da un nuovo appello dei sindacati, che continuano a chiedere al Governo di ripensare alcune misure del decreto Pensioni per cambiare il sistema lavorativo e pensionistico del nostro paese.

Per quanto riguarda le pensioni, si chiede il superamento della legge Fornero e nuove misure per gli esodati rimasti esclusi e per aiutare i giovani che entrano nel mondo del lavoro con il sistema contributivo. A questo proposito la piattaforma Unitaria (CGIL, CISL e UIL) ha ricordato le sue priorità sulla legge di bilancio con un tweet e rilanciando il pdf con il manifesto degli interventi necessari.

Ultime notizie Pensioni oggi 20 febbraio: le parole della CISL

Come si può leggere nel tweet della FNP CISL che abbiamo incorporato qui sopra, i sindacati ancora una volta chiedono al Governo “la rivalutazione delle #pensioni e il superamento della Legge Fornero, con flessibilità di uscita a 62 anni e la possibilità di andare in pensione con 41 anni di contribuzione“. In allegato al Tweet c’è anche il manifesto che ricorda le richieste sulla legge di bilancio poste dalle tre sigle sindacali. Di seguito vi riportiamo quelle riguardanti le pensioni.

Pensioni ultime novità oggi 20 Febbraio: i sindacati chiedono quota 41

Tra le critiche mosse al Governo c’è quella che gli interventi in tema pensionistico presentati (Come quota 100 e Opzione donna) non siano strutturali, ma soltanto in via sperimentale. Ecco cosa si può leggere nel comunicato dei sindacati:

  • “Vogliamo il superamento della Legge Fornero, con flessibilità di uscita a 62 anni e la possibilità di andare in pensione con 41anni di contribuzione a prescindere dall’età per tutti.
  • Chiediamo la pensione di garanzia per i giovani e per i lavoratori discontinui, il riconoscimento del lavoro di cura e dei carichi familiari in particolare per le donne, la tutela dei lavori usuranti e gravosi, nonché la soluzione definitiva per gli esodati.
  • La manovra non determina un cambiamento strutturale del sistema previdenziale. Introduce una soluzione temporanea che riguarda pochi e penalizza i lavoratori pubblici. Fa cassa a carico dei pensionati (3,6 miliardi) bloccando la rivalutazione sopra i 1.522 euro lordi.
  • Sono completamente assenti misure a sostegno del welfare integrativo. La previdenza complementare rappresenta il grande assente del contratto di Governo e della manovra di Bilancio.
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

4 pensieri riguardo “Pensioni ultime notizie oggi 20 febbraio: l’appello dei sindacati per quota 41

  • Avatar
    21 Febbraio 2019 in 9:25
    Permalink

    CONTINUO A RIBADIRE IL MIO PENSIERO: BENE QUOTA 100 MA DEVE ESSERE STRUTTURALE.

    Rispondi
  • Avatar
    20 Febbraio 2019 in 20:06
    Permalink

    LEGGO: “… Chiediamo la pensione di garanzia per i giovani e per i lavoratori discontinui, il riconoscimento del lavoro di cura e dei carichi familiari in particolare per le donne, la tutela dei lavori usuranti e gravosi … “.
    BENISSIMO, D’ACCORDO: PERO’ CIO’ COSTITUISCE “ASSISTENZA” E NON “PREVIDENZA”! SI FACCIA PAGARE A SPESE DELLA FISCALITA’ GENERALE, COME NEGLI ALTRI PAESI E, IL SINDACATO, FINALMENTE, DOPO ANNI CHE LO CHIEDE, INSISTA PER UNA DEFINITIVA SEPARAZIONE DALLA PREVIDENZA, CUI I LAVORATORI HANNO DIRITTO PERCHE’ SE LA PAGANO, DALL’ASSISTENZA, CHE VADA PAGATA COI SOLDI DELLA FISCALITA’ GENERALE E NON COI CONTRIBUTI DEI LAVORATORI PER LA LORO PENSIONE SEMPRE POSPOSTA, COME NEGLI ALTRI PAESI E, MAGARI, COI 110 MILIARDI ANNUI DI EVASIONE FISCALE! NON E’ MAI TROPPO TARDI PER INIZIARE A FARLO.

    Rispondi
  • Avatar
    20 Febbraio 2019 in 19:59
    Permalink

    Leggo: “… Fa cassa a carico dei pensionati (3,6 miliardi) bloccando la rivalutazione sopra i 1.522 euro lordi….
    Sono completamente assenti misure a sostegno del welfare integrativo previdenza complementare rappresenta il grande assente del contratto di Governo e della manovra di Bilancio”.
    RIFLETTO:
    Punto 1): Esatto, di nuovo riproposto il taglio della rivalutazione delle pensioni sopra tre volte il minimo QUELLO GIA’ DICHIARATO RECENTEMENTE INCOSTITUZIONALE DALLA CONSULTA; come può, ripassare una legge da poco dichiarata incostituzionale dalla Consulta, col nostro sistema di pesi e contrappesi?
    Punto 2): “… Sono completamente assenti misure a sostegno del welfare integrativo. La previdenza complementare…”
    DOMANDA: “COMPLEMENTARE” DI COSA? DI QUELLA PENSIONE CUI SI “AVREBBE” DIRITTO E CHE, INVECE, VIENE CONTINUAMENTE MESSA IN DISCUSSIONE E POSPOSTA? CE NE NEGANO UNA CHE CI SPETTA DI DIRITTO, ESSENDOCELA STRAPAGATA, E DOVREMMO PAGARCENE UN’ALTRA PER SOPPERIRE A QUELLA GIA’ PAGATA E, DI FATTO, “NEGATA”, MESSA IN DISCUSSIONE?
    VOGLIONO ANCORA PIU’ SOLDI DAI NOSTRI STIPENDI? IL 33% NON BASTA?
    E, COSI’, SE POI, DOPO AVER PAGATO QUELLA COMPLEMENTARE, CI NEGASSERO E METTESSERO IN DISCUSSIONE ANCHE QUESTA? RIPAGHEREMMO DI NUOVO UNA TERZA PENSIONE, COMPLEMENTARE A QUELLA COMPLEMENTARE DI “QUELLA NEGATA” A CUI SI AVREBBE AVUTO DIRITTO?
    COME SI FA A RAGIONARE COSI? CI PAGASSERO QUELLA CHE CI SIAMO PAGATI E ALLA QUALE ABBIAMO DIRITTO!
    O SI VOGLIONO ANCORA “MUNGERE” ANCOR PIU’ SOLDI DA CHI LAVORA INVECE DI FAR PAGARE I 110 MILIARDI ANNUI DI EVASIONE FISCALE?
    INVECE DI PARLARE DI ALTRI CONTRIBUTI PER LA PENSIONE “COMPLEMENTARE”, GENTILMENTE, IL SINDACATO CI POTREBBE DIRE DOVE ERA QUANDO, IN UN ATTIMO, CI HANNO TOLTO QUELLA STRAPAGATA “NORMALE” E COSA FECE PER L’ABUSO INDICIBILE SUBITO DAI LAVORATORI E I LORO DIRITTI, OLTRE A INDIRE TRE ORE, BEN TRE ORE, DI TERRORIZZANTE SCIOPERO PER UN MASSACRO SOCIALE INAUDITO?
    CI PROPONGONO DI PAGARCENE UN’ALTRA, DI PENSIONE, DOPO CHE CI HANNO TOLTO QUELLA CUI AVEVAMO DIRITTO E CHE GIA’ CI ERAVAMO PAGATI?
    LANDINI, “PER IL BENE CHE TI VOGLIO, SE CI SEI BATTI UN COLPO”!

    Rispondi
  • Avatar
    20 Febbraio 2019 in 17:11
    Permalink

    E questi adesso si svegliano? Quando tutto è già stato deciso? Ma dove sono stati negli ultimi sei mesi ? Che facce di bronzo !!!! Sono tutti d’accordo .,.v

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *