Pensioni ultime novità oggi 25 febbraio su Opzione donna e proroga per nate nel 1961

Le ultime notizie di oggi 25 febbraio 2019 sulle pensioni anticipate riguardano soprattutto l’attesa proroga di Opzione donna per le lavoratrici nate nel 1961 e tutt’ora oggetto di discussione in parlamento e non solo.

Tra le tante dichiarazioni, sia la senatrice Elisa Pirro del Movimento 5 stelle che il sottosegretario Durigon della Lega hanno dichiarato la volontà di estendere la misura dell’Opzione donna anche alle nate nel 1961, come dichiarato anche al nostro sito in questo articolo. Oggi vediamo le riflessioni sul tema di Orietta Armiliato, responsabile del Comitato Opzione donna social che poche ore fa ha espresso la sua opinione sul tema.

Pensioni opzione donna e proroga nate nel 1961, le ultime

In un suo intervento sul gruppo facebook Comitato Opzione Donna social, Orietta Armiliato scrive: “Cara Senatrice Elisa Pirro (M5S) e caro Sottosegratario Claudio Durigon (Lega),prendiamo atto della dichiarata volontà espressa, sia dall’una sia dall’altro in più occasioni via social, verbalmente/e-mail/messenger/video in nome e per conto del Governo del quale siete esponenti e rappresentanti dei partiti di maggioranza, di estendere con la prossima legge di bilancio la misura dell’Opzione Donna anche alle lavoratrici nate nell’anno 1961 e magari oltre, oggi rimaste escluse.

A seguito di queste vostre dichiarazioni, oltre che a salvare nei nostri files la documentazione relativa per memoria di tutti, perché non ci rassicurate con qualche strumento legislativo che tuteli un po’ di più sia i vostri impegni sia le conseguenti promesse? Fatte salve tutte le considerazioni dichiarate da questo Comitato sulla reale capacità di tale misura di poter risolvere i bisogni pensionistici delle donne, si può pensare anche di lasciarla attiva proprio perché é e resterebbe una scelta, un’opportunità in più per chi può permettersi di accedere ma, qualche impegno tangibile, non siete d’accordo che sarebbe auspicabile?”

Pensioni oggi 25 febbraio 2019, ultime novità su proroga Opzione Donna

Armiliato poi prosegue chiedendo se oltre alle parole seguiranno fatti, magari proposte, progetti o disegni di legge sul tema: “Gli strumenti per mettere ‘nero su bianco’ le istanze, gli impegni e le richieste esistono all’interno del nostro ordinamento giuridico e sono questi:
✅ progetto di legge, art. 71 della Costituzione
✅ disegno di legge, art. 72 e 87 della Costituzione
✅ proposta di legge, art. 121 della Costituzione

Quindi perché non ricorrere agli atti formali che un filo in più garantirebbero la sottoscrizione degli impegni che vi assumete verbalmente ma senza mai utilizzare gli strumenti istituzionali a disposizione? La bontà degli intendimenti parte anche da qui, visto che siete voi a governare e quindi i vostri impegni non sono oggi solo parte di un pacchetto di propaganda elettorale quindi, se davvero avete a cuore il futuro di questa misura come da mesi continuate a ripetere alimentando le aspettative delle donne potenzialmente interessate, perché non ne preparate uno fin da subito, ovvero, adesso?”

Voi cosa ne pensate? Se volete potete farcelo sapere nei commenti qui sotto o tramite la nostra pagina facebook pensioni per tutti. Vi ricordiamo di tornare a trovarci ogni giorno per esser sempre aggiornati con tutte le ultime novità sulle pensioni anticipate!

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

3 pensieri riguardo “Pensioni ultime novità oggi 25 febbraio su Opzione donna e proroga per nate nel 1961

  • Avatar
    26 Febbraio 2019 in 0:02
    Permalink

    Buonasera, vorrei delle delucidazioni sul mio specifico caso… Quando potrò andare in pensione? Sono nata il 03/03/1962 ora ho 34 anni e 8 mesi di contributi VERSATI .NON POSSO ACCEDERE AD OPZIONE DONNA HO 57 ANNI.
    QUOTA 100 non rientro perchè quando avrò 62 anni i contributi saranno 40.
    Quota 41 ci sarà? Forse … con quali novità….
    Ringrazio anticipatamente chi mi risponderà.

    Rispondi
    • Erica Venditti
      1 Marzo 2019 in 10:47
      Permalink

      Antonella cosa vuol dire in quota 100 non rientro perché quando avrò 62 anni i contributi saranno 40? con quota 100 il minimo é 62+38, può averne anche di più, l’importante e non averne in meno. Il fatto é che se quota 100 resterà sperimentale lei sarà cmq fuori perché non avrà i 62 anni richiesti entro il 2021 e nemmeno maturerà i 38 richiesti. Inoltre sta ancor alavorando oppure no? Quota 41 al momento resta il prox obiettivo del Governo, ma nulla si sa sui tempi o se resteranno solo promesse.

      Rispondi
  • Avatar
    25 Febbraio 2019 in 11:21
    Permalink

    ALTRO CHE OPZIONE DONNA , QUOTA 100 E REDDITO DI CITTADINANZA PER VARARE QUESTE LEGGI INIQUE I DUE CIALTRONI ADESSO CI APPIOPPERANNO L’AUMENTO DELL’IVA E UNA PATRIMONIALE CHE ANDRA’ A COLPIRE SEMPRE GLI STESSI CHE PAGANO SEMPRE LE TASSE ONESTAMENTE FINO ALL’ULTIMO CENTESIMO. IL TUTTO PER AGEVOLARE GENTE CHE HA LAVORATO MENO E MOLTI FURBETTI . IO INTANTO CON 42 ANNI E 7 MESI DI VERSAMENTI MI DEVO CUCCARE LA 43ESIMA ESTATE A 40/45 G° . VIVA L’ITALIA

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *