Pensioni ultime oggi 28 novembre, Fornero: ‘Sardine hanno capito la mia riforma’

Pensioni ultime oggi 28 novembre, Fornero: ‘Sardine hanno capito la mia riforma’

Le ultime novità sulle pensioni anticipate di oggi 28 novembre arrivano da una nota dei sindacati che rilanciano una settimana di mobilitazioni e dalle parole di Elsa Fornero, che intervistata durante il programma l’Aria che Tira ha parlato delle Sardine e di come la sua riforma sia stata capita dai Giovani di oggi. Vediamo le sue parole.

Ultime novità Pensioni anticipate: Elsa Fornero su riforma e Sardine

Ecco le parole dell’Ex Ministro del Lavoro durante la trasmissione di La 7 “Le Sardine in piazza mi danno una sensazione positiva. Ben prima che questo movimento si manifestasse anche in maniera così potente, ho incontrato moltissimi giovani, perché i giovani si riuniscono in associazioni, sono spesso desiderosi di comprendere e rifiutano la negazione della complessità che oggi è corrente in politica, per cui tutto è facile. Mi piace un atteggiamento positivo che non condanna tutto e tutti, ma che cerca di dare un’analisi del Paese dalla quale ci si può riscattare e cioè dire, ci impegniamo“.

Per la Fornero è quasi una riscatto, dopo che Salvini ha portato la gente in piazza contro di lei, ora le Sardine vanno in piazza contro Salvini. A questo proposito la professoressa spiega come la riforma delle pensioni fatta durante il Governo Monti sia stata capita: “I giovani mostrano di aver capito la necessità di riforme. Il che non vuol dire che tutte le riforme che si fanno sono necessariamente giuste, ma le riforme vanno fatte e l’idea di cancellarle soltanto in nome del buon tempo antico è sbagliata. Questo i giovani lo capiscono e hanno anche capito che la riforma delle pensioni era comunque un tentativo di riequilibrare il bilanciamento economico tra generazioni, fortemente sbilanciato proprio a scapito dei giovani e questo i giovani l’hanno capito”.

Pensioni ultime notizie oggi 28 novembre: i sindacati si preparano alla mobilitazione

Ecco gli appuntamenti descritti in una nota sindacale per la settimana di fuoco che arriverà a dicembre: ” Martedì 10 dicembre la giornata sarà dedicata alle questioni del Mezzogiorno, dell’industria, dei servizi e di uno sviluppo ambientalmente sostenibile, contro i licenziamenti, a sostegno dell’occupazione e delle vertenze aperte, per l’estensione degli ammortizzatori sociali, per la riforma degli appalti e dello “sblocca cantieri. Il secondo appuntamento, fissato per giovedì 12 dicembre, è per chiedere il rinnovo dei contratti pubblici e privati, il superamento dei contratti pirata, la riforma e le assunzioni nella Pubblica amministrazione, la defiscalizzazione degli aumenti contrattuali.

Terza e ultima tappa martedì 17 dicembre sulla riforma fiscale per una redistribuzione a vantaggio dei lavoratori dipendenti e dei pensionati e per ridurre il fenomeno dell’evasione; sulla previdenza, per un’effettiva rivalutazione delle pensioni e per proseguire nell’opera di riforma della legge Fornero in un’ottica di effettiva flessibilità verso il pensionamento; per chiedere un welfare più giusto e una legge sulla non autosufficienza.

Cgil, Cisl, Uil confermano così il giudizio sulla manovra economica, il cui iter parlamentare è ancora in corso: “Apprezziamo la disponibilità dimostrata dall’esecutivo e la conseguente ripresa del dialogo e di una parte dei contenuti proposti dal governo, ma riteniamo insufficienti le risorse che pure sono state messe in campo sui capitoli della piattaforma unitaria”.

PensioniPerTutti lavora ogni giorno per combattere le fake news e fornire un informazione corretta e veritiera stando sempre attento alle notizie che propone. Questo articolo è stato verificato con le seguenti fonti: Rassegna Sindacale. Segnalaci una correzione se ne hai bisogno, o nei commenti o alla nostra mail!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

11 pensieri su “Pensioni ultime oggi 28 novembre, Fornero: ‘Sardine hanno capito la mia riforma’

  1. Ormai gli anziani sono diventati il bancomat dei governi. Quando c’è da risparmiare si aumenta all’infinito l’età pensionabile. Lavoro in un posto dove siamo quasi tutti ultrasessantenni, stanchi ,tecnologicamente superati ed acciaccati in salute, con la prospettiva poco allegra di dover lavorare ancora 4-5 anni ,grazie alla triste e dolorosa riforma FORNERO. Ma ci voleva uno scienziato dell’economia per dire a noi italiani che la pensione la prenderemo da morti ?

  2. La Prof.ssa Fornero deve andare a parlare con tutti i giovani, figli di esodati, che grazie alla sua riforma, hanno dovuto interrompere gli studi, perchè i propri genitori sono rimasti SENZA STIPENDIO E SENZA PENSIONE,

  3. La Prof.ssa Fornero deve andare a parlare con tutti i giovan, figli di i esodati che, grazie alla sua riforma hanno dovuto interrompere gli studi, perchè gli genitori sono rimasti SENZA STIPENDIO E SENZA PENSIONE

  4. Buon giorno , nel mio piccolo faccio solamente presente che più gente OVER 60 rimane sul lavoro , meno posti ci sono/saranno per i giovani.
    Il discorso è che , purtroppo per mancanza di posti di lavoro , il welfare è fatto dalle rispettive famiglie , ed è facile per un giovane che , giustamente , viene aiutato dalla propria famiglia , ritenere giusta la legge Fornero senza accorgersi che è anche contro di lui.
    E se mi posso permettere , il turn-over che dicono non ci sia stato con la quota 100 , era impensabile notarlo già dal 2019 , un azienda , magari di medie/grandi dimensioni , ha una inierzia maggiore prima di riassumere un sostituto , gioco forza che la rioccupazione sarà più evidente nel 2020 per i pensionamenti 2019.

  5. “I giovani mostrano di aver capito la necessità di riforme”, asserisce la Prof.ssa Fornero.
    Immagino che la Prof.ssa Fornero volesse alludere con il temine “riforme” ANCHE alla “Riforma Fornero”.
    La Prof.ssa Fornero aveva forse in mente il seguente sillogismo?
    A) Salvini è contro la Riforma Fornero
    B) Le Sardine sono contro Salvini
    C) Dunque le Sardine sono a favore della Riforma Fornero
    Prof.ssa Fornero, il sillogismo l’ho costruito io, ma non mi convince affatto. Poiché l’ho costruito per dimostrare la validità della sua asserzione, devo dirle che nemmeno la sua asserzione mi convince.
    Per me le Sardine si sono riunite semplicemente a causa di un flashmob. C’erano ragazzi che in quel momento non avevano niente da fare e quindi sono andati in piazza. I successivi incontri più o meno programmati (e quindi non classificabili come improvvisi eventi scatenati da un flashmob) li interpreto come raduni, incontri, per stare insieme. E visto che a quei raduni vanno spontaneamente, non si sentono “legati” ad alcunché. Non è un’idea che li lega. O, se proprio vogliamo fare i filosofi, sono legati dall’idea di non essere legati.
    Quei ragazzi non vedono quello che vede lei: riforma pensioni, lavoro usurante, bilanciamento economico tra generazioni. Non sanno nemmeno di cosa si tratta: non conoscono la disperazione degli esodati, né la fatica di andare al lavoro quando il lavoro è fatica, né che non potranno lavorare perché i loro posti sono già occupati da lavoratori stanchi e depressi.
    Quei ragazzi, Prof.ssa Fornero, è bene che non vedano tutto ciò, tutto ciò che lei con la sua Riforma ha creato. Non si può guardare al futuro con gli occhi volti alle creazioni del passato.
    Dell’economia si dice che è una “scienza triste” (Thomas Carlyle). Della sua Riforma si parlerà come della “Riforma triste”.

    1. Un’analisi perfetta!
      Ci fosse qualche politico che ne faccia di queste analisi…invece vedo solo la strumentalizzazione di un fenomeno …le sardine …che potrebbe procurare nel cervello di molti strumentalizzatori solo la sindrome sgombroide…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *