Pensioni ultimissime oggi 18 agosto su quota 41, esodati e donne

Pensioni quattordicesima

La discussione sulle pensioni anticipate prosegue anche oggi 18 agosto 2019, in particolare vogliamo riportarvi le parole di Gabriella Stojan rilasciate a radio cusano campus, in cui si sottolinea nuovamente la situazione di oltre 6000 esodati ancora senza pensione. Vediamo poi alcuni commenti dei quota 41 dopo il nostro articolo con le dichiarazioni della Fornero.

Pensioni anticipate ultime novità su esodati

Ecco le parole di Gabriella Stojan, intervistata da Matteo Torrioli: “Siamo cittadini traditi dallo Stato e dai passati governi, allo stremo, ostaggi di questa situazione e stiamo pagando un prezzo esagerato senza né reddito né pensione da ormai più di 7 ANNI, il prezzo del nostro diritto alla vita e a un futuro!Di cui l’ultimo ANNO è TOTALE responsabilità di questo Governo e del Ministro del Lavoro.Non siamo più disposti a attendere oltre! La nostra situazione è di massima urgenza!I 6.000 Esodati Esclusi non intendono pagare anche lo scotto dell’attuale instabilità politica di cui siamo le prime vittime.

La crisi di governo è una circostanza che mette gravemente a repentaglio la soluzione del nostro dramma in quanto ritenevamo di avere finalmente aperto uno spiraglio di dialogo costruttivo con il Ministero del Lavoro in merito alla riapertura dei termini della Ottava Salvaguardia che avrebbe finalmente dato la possibilità anche a noi ultimi 6.000 Esodati di andare in pensione con le stesse regole degli altri 144.000 Esodati.#Dalleparoleaifatti deve valere anche per noi!I 6.000 #Esodati chiedono quindi, qualunque sarà l’esecutivo che metterà mano alla stesura della Legge di Bilancio, la garanzia dell’inserimento in questa Legge della #riapertura dei termini dell’#OttavaSalvaguardia per gli Esodati che maturano il requisito pensionistico entro il 31/12/2021 oppure un URGENTE Decreto apposito con gli stessi contenuti”. Per chi volesse ascoltare l’intervista integrale ecco qui il podcast della trasmissione.

Pensioni oggi 18 agosto, ultime novità, i commenti dei quota 41 e precoci

Hanno fatto parecchio discutere le parole di Elsa Fornero su quota 100 e non solo, che vi abbiamo riportato nel nostro articolo. Ecco alcuni commenti arrivati sulle parole inerenti la pensione per i lavoratori che hanno problemi di salute: “Mi lascia interdetta la frase “quota 100 per chi ha problemi di salute, altri possono continuare a lavorare”. Mi sembra una visione un po’ miope e sicuramente non per le donne, che già con fatica ed in poche raggiungono quota 100“. E ancora Alice che dice: “Per chi ha problemi di salute ci sono altri percorsi, non c’entra la riforma delle pensioni comunque, secondo me. Ed è il parere di una privata cittadina a questo punto, non mi interessa moltissimo personalmente. Non si può basare un sistema pensionistico sui problemi di salute, questo volevo dire, che poi si possano prevedere facilitazioni per chi ha problemi ok, ma personalmente non confonderei previdenza e assistenza”.

E ancora alcuni commenti lasciati sul nostro sito a fondo dell’articolo Franco scrive: “Dopo 35-40 anni di lavoro sulla strada, ma la stessa cosa vale per chi ha lavorato in fabbrica o nei cantieri, si è “distrutti” fisicamente e psicologicamente; considerando che molti hanno iniziato a lavorare dopo le scuole superiori, si arriva a 60 anni di età che è già un bel traguardo (con tutte le malattie che ci perseguitano) e di buona salute godono in pochi. Per quanto riguarda i lavori di ufficio, bisogna fare i conti con la tecnologia e l’informatica dove sicuramente i ventenni hanno una rendita migliore, poi subentra la demotivazione che è un aspetto negativo e poco produttivo.
Se la Fornero vuole continuare a lavorare, venga a fare il mio di lavoro, con carenza di organico del 70 %, quindi costretti a 60 anni a rilevare gli incidenti stradali sotto la pioggia, la neve, con il gelo o con il caldo, nella nebbia, con lo stress che ti assilla per il fatto che in determinate situazioni non riesci a fare tutte le cose che ti impongono le norme e le disposizioni attuali, per non parlare del resto”.

Infine Nando: “Penso che non hanno risolto il problema delle pensioni, con quota 100, hanno creato ancora più divisione sociale, hanno abbassato la testa di fronte all’ Europa e la Germania senza avere il coraggio di fare quota 41 per tutti da subito, scontentando un po’ tutti, tante belle parole fatti pochino pochini, a volte ci vuole più coraggio per fare, questi non lio hanno avuto lasciando la povera Italia ( da me molto amata) con uno straccetto davanti e uno di dietro, hanno concentrato tutto sugli immigrati, che se e anche vero che ne arrivavano troppi bisognava gestire meglio , il troppo in un senso i altro non va mai bene… peccato perché ho creduto che potessero migliorare qualcosa, m’ha!!!!”. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti qui di seguito!

10 commenti su “Pensioni ultimissime oggi 18 agosto su quota 41, esodati e donne

  1. Proroga opzione donna non è possibile che eravamo ad un soffio dalla proroga e per l’instabilità del governo debbano rimetterci le donne.Considerate che per una vita facciamo doppio lavoro a casa con figli prima e con i genitori anziani dopo. Lasciateci almeno scegliere se andare in pensione o no, non possiamo essere stritolate dal sistema. Non ce la facciamo più….

  2. Dopo 41 anni di lavoro da persona normale, che dopo le otto ore e più’ va a farsi la spesa, si prepara da mangiare lava i piatti, lava i panni e li stira, pulisce la casa e tante altre cose che i nostri politicanti si trovano già fatte. Arrivano a casa con il conducente e si trovano già tutto fatto, spesa, abiti lavati e stirati cena pronta ecc. Così riesco a lavorare anch’Io fino a ottanta anni!!!

  3. Non eran necessario fare quota 100 che ha solo richiesto risorse anticipate bastava approvare solo pensione a 41 anni di lavoro per tutti

  4. Io penso che dopo 40-41 anni di lavoro si abbia il diritto di andare in pensione . In fabbrica si fa fatica e non capisco perché non venga riconosciuto come lavoro usurante in tutte le fabbriche metalmeccaniche e similari!!! Si vede che i nostri parlamentari non ci hanno mai nemmeno provato!!!!

  5. Io spero di andarmene con quota 100 ed avrei al momento della maturazione 64 anni . Certo dai dati donne e precoci non ne avranno tratto giovamento ma a me l’idea di lavorare ….se le cose dovessero cambiare…altri 3 anni, sarebbe un vero dramma.

  6. Quota 100 e stata una riforma che ha accontentato qualcuno è va bene.. Ma era stato promesso tutt’altro la quota 41 andava fatta e se non si poteva fare dovevano dire il perché .. La scusa i soldi non ci sono è solo per nascondere l’incapacità di certe persone se non ci sono per noi non dovevano esserci per nessuno.. Dividere assistenza da previdenza e allora vedi come i soldi ci sono.. Hanno fallito anche questi ma il peggio è che criticavano altri che sicuramente sono peggiori.. Adesso che hanno distrutto tutto torneranno quelli che ci hanno portato in questa situazione.. Se non eravate in grado di fare le cose lo dovevate dire prima.. Adesso auguri italiani

    1. Walter, tutti noi vorremmo la villetta al mare e una in montagna più l’appartamento in città, una macchina da 80 mila euro, etc.
      Poi c’è la realtà: alcune cose si possono fare a patto di non farne altre e si deve dare priorità alla lista dei desideri.
      Se questo governo giallo-verde lo lasciassero lavorare in pace (pazienza l’inconcludente opposizione che è semplicemente ridicola nelle sue argomentazioni, ma soprattutto al cara e vecchia Europa delle banche) allora fra cinque anni si potrebbero tirare le somme.
      Purtroppo non sarà così e se vai cercando giustizia nelle pensioni mi sa tanto che non la troverai né ora e né mai!

      1. Salvatore d’accordo con te allora alla fine che cavolo stiamo qui a incazzarci per cose che non hanno fatto.. Sono l’oro che avevano detto appena al governo la fornero verrà eliminata si farà la quota 41 per tutti.. Poi hanno fatto altro e va bene abbiamo aspettato e nessuno della quota 41 ne parlava più.. Non voglio la villetta la macchina da 80 mila euro.. Voglio ciò per cui ho pagato in tutti questi anni.ripeto la pensione non me la devono regalare l’ho già pagata io.. E tutti quelli come me…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su