Pensioni, ultimissime Salvini su quota 41: se hai lavorato per 41 anni, vai in pensione

Le ultime novità sulle pensioni al 15 maggio 2019 e soprattutto sulla quota 41, giungono da Matteo Salvini. Il vicepremier nel corso di un’intervista rilasciata al Corriere della Sera ribadisce le intenzioni della Lega sull’intesa con Il M5S, non esiste ad ora un’alternativa a questa maggioranza, dice, e nonostante gli attriti degli ultimi periodi vi é ancora troppo da fare,anche in campo previdenziale, per fare saltare il Governo.

Ad esempio a chi sostiene che non si arriverà alla fine della legislatura il vicepremier Salvini fa notare come vi sia l’intenzione di perseguire altri risultati importanti specie sul fronte pensioni, perché l’obiettivo dice non é certo la quota 100, peraltro misura che sta già avendo notevoli risultati data la mole di istanze presentate, ma la quota 41. Quindi i precoci tornano in ballo tra le sfide del Governo, anche l’onorevole Durigon nei giorni scorsi ne aveva parlato a Monfalcone nel corso di una conferenza stampa aperta al pubblico di presentazione dei candidati alle europee.

Pensioni quota 41 subito o dal 2022 come annunciato da Durigon?

La differenza sostanziale che non pare di poco conto é che il sottosegretario al Ministero del Lavoro leghista Claudio Durigon é stato criticato a seguito delle sue ultime dichiarazioni dai precoci e non solo, per aver parlato di una quota 100 che diventerà dal 2022 altro, ossia una misura solo per le categorie disagiate, a vantaggio della quota 41 che dovrebbe vedere la luce dunque tra tre anni. Quando, dicono i precoci esausti dei rinvii, la quota 41 non servirà più a nessuno o comunque ad una platea ristretta. Adirati altresì si sono mostrati sui social e sul nostro sito quei lavoratori che raggiungeranno i requisiti per poter accedere alla quota 100 nel 2022 e che rischieranno, giacché la misura é sperimentale ed a scadenza, di vedersi beffati dal Governo che ha intenzioni di ‘mutar faccia alla quota 100′ .

Mentre in queste ultime dichiarazioni le cose parrebbero essere diverse, Salvini pare da un lato dare meno importanza alla quota 100, che non sarebbe più obiettivo del Governo, ma enfatizza l’importanza della quota 41 per tutti. Nelle sue parole non menziona però i tempi in cui la misura potrebbe essere attuata, cosa potrebbe significare? si tratta di una strategia pre elettorale, come temono molti lavoratori precoci che non si fidano più delle promesse del Governo, di una possibile svolta nel destino dei precoci, dunque una quota 41 imminente, o semplicemente il risultato di una risposta sommaria determinata dalla fretta nel corso dell’intervista che non ha portato il collega ad approfondire? Salvini sui precoci e sui quarantunisti pare però avere le idee chiare, eccovi come ha detto al Corriere della Sera.

Pensioni se hai 41 anni di lavoro vai in pensione

Salvini interloquendo con Marco Cremonesi autore dell’intervista tranquilizza sulla durata della legislatura e soprattutto i precoci sui prossimi obiettivi. Infatti a chi come Giancarlo Giorgetti ha detto di non credere che Salvini resterà fino al termine della legislatura e ai leghisti che gli propongono di ‘mandare a quel paese’ Di Maio, il vicepremier risponde:

“Abbiamo troppo da fare, non esiste una maggioranza alternativa. Per dire: l’obiettivo non è quota 100, è quota 41” . Poi enfatizzando la sua massima solidarietà con i quarantunisti aggiunge convinto delle sue afermazioni: “se hai lavorato per 41 anni, vai in pensione” . Poi menziona i prossimi obiettivi del Governo oltre a quello previdenziale: “la riforma della giustizia, della scuola, l’autonomia, la riforma fiscale”. Il giornalista fa notare come vi siano dei problemi di risorse, come a dire, tante belle proposte, ma poi, saranno realizzabili? Ecco cosa risponde il vicepremier facendo notare come ‘se ne fregherà dei vincoli europei imposti’.

Riforma pensioni, ok quota 100/ 41, ma le coperture ci sono?

Il giornalista Cremonesi sulla questione risorse vuole vederci chiaro e va a fondo chiedendo a Salvini: “Il problema sono le risorse che non ci sono. Lei ieri lo ha ripetuto: mai e poi mai l’aumento Iva. Però, senza copertura le clausole scattano”, il vicepremier si dice sereno a tal riguardo, il problema, afferma convinto, non sono le coperture, ma i vincoli fiscali vecchi e superati e senza senso imposti dall’Ue: “Ma questi sono i vincoli fiscali superati, vecchi e senza senso imposti dall’Ue” Poi prosegue: “Mi creda: tra il dire “me ne frego” dei vincoli e il dire “non faccio niente”, perché questa è l’alternativa, io sceglierò di fregarmene”.

Quindi, a vostro avviso, la quota 41, a 11 giorni dalle elezioni europee, é davvero più vicina? Fateci sapere la vostra opinione anche sulle altre promesse elettorali, ossia la proroga dell’opzione donna, e la riapertura del capitolo esodati, tutto fumo o davvero sarà la volta buona per le categorie ad oggi escluse dalla riforma pensioni? Seguici sulla nostra pagina facebook lasciando un mi piace!

PensioniPerTutti lavora giornalmente per combattere le fake news e fornire un informazione seria e puntuale stando sempre attento alle fonti. Questo articolo è stato verificato con le seguenti fonti: Corriere della Sera. Segnalaci una correzione se hai bisogno alla nostra mail!

60 commenti su “Pensioni, ultimissime Salvini su quota 41: se hai lavorato per 41 anni, vai in pensione

  1. ciao a tutti i precoci, vorrei dire che dopo tutto questo schifo di governo, mi permetto di dire a salvini
    se per cortesia di nn offendere piu a noi precoi, perche da quella bocca gli e uscito furi,
    chi a 41 anni di contributi a il sacrosanto DOVERE di andare in pensione, chiedo solo di nn offendere piu i precoci grazie a tutti,

    LEGA E M5S DURIGON BALLE BALLE BALLE BALLE BALLE BALLE BALLE BALLE BALLE BALLE BALLE
    GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA GIUDA

  2. ………..di nuovo grazie…..ma perchè viene rigettata??? Vorrei una motivazione seria e comprensibile……….. saluti.

    1. Perché manca un requisito, ossia AVER CONCLUSO OGNI AMMORTIZZATORE SOCIALE DA 3 MESI, se lei ancora prende gli ammortizzatori sociali non può fae domanda. E come se facesse per intenderci domanda di quota 100 avendo non 62 anni ma 61,7 anni, per la stessa logia, é un paletto imprescindibile. Buona giornata Donato, mi era sfuggita l’ultima domanda, mi personi, o forse ha approvato il commento il collega l’altro giorno, a presto 🙂

  3. …Grazie della celere risposta sig.ra Erica, riepilogando: se oggi sono a casa con 41anni e 4 mesi lavoro e senza ammortizzatori NON posso fare la domanda? (visto che non ho la naspi )……….. ancora Grazie.

    1. Se lei non sta usufruendo di ammortizzatori sociali da almeno tre mesi può fare domanda per quota 41, in caso contrario dovrà aspettare, perché 9 su 10 le verrà rigettata.

  4. …Buongiorno sig.ra Erica, chiedo un chiarimento su questa assurda quota 41!!! Ho 41 anni di contributi ma mi dicono che adesso devo terminare anche i 18 mesi di naspi e dopo 3 mesi posso fare la domanda.!!! E’ una presa in giro ? Perchè se fosse così dove è il vantaggio ?
    Vado allora con i 42 e 10 mesi……….. Grazie.

    1. La legge dice, effettivamente, che lei può fare domanda per quota 41 se é senza ammortizzatori sociali da almeno tre mesi, deve dunque finire la Naspi.

  5. Onorevole Salvini ci avete veramente preso in giro noi con 41 anni di contributi, ma il bello che continuate a prenderci in giro perchè continuate a promettere che chi a lavorato per i 41 deve andare in pensione…… apparte che ci sono le finestre di 3 o 6 mesi che si assommano ai contributi…….. ma il bello che sono solo parole elettorali come molte altre fatte tipo accise sulla benzina ecc ecc…. ABBIATE il CORAGGIO di dire agli ITALIANI che le forze Politiche ( senza esclusioni) Hanno svuotato il pozzo di san patrizio che avevamo qui e che NON CI SONO PIU i SOLDI………… e nessuno pone un freno allo sperpero di denaro PUBBLICO ma non vedete LE IENE O STRISCIA LA NOTIZIA sulle indagini che svolgono……….. sperpero soldi da parte Agenzia delle Entrate e truffe verso i cittadini,truffe Bonus libri , Spaccio, varie associazioni onlus ecc………. ma c’è ne sono MOLTISSIME altre situazioni.

  6. anchio ero speransoso, o detto finalmente arriva qualcuno che si preoccupa di noi precoci,
    io sn del 62 o 41 anni e 2 mesi l’inps mi dice che dovrei andare in pensione ad agosto del 2021 con 43 anni e 6 mesi oggi continuo a lavorare sn nel settore siderurgico e sinceramente sn stanco,
    mi chiedo se volevano fare qualcosa di veramente furba sarebbe stato piu equo fare 41 per tutti adesso,
    e quelli che avevano 38 anni di contributi senza aspettare 5 anni potevano andare fra tre anni come noi con 41,
    o perso le speranze, o votato salvini io e o fatto votare la mia famiglia, parenti, e amici ,e vi garantisco che siamo tanti, adesso sappiamo cosa fare. ciò che nn sopporto e che con questo vi devo dire a malincuore per quanto odio la fornero, lei e stata coerente dicendo che nn sipoteva fare diversamente, nonostante avuto lacrime di coccodrillo, mi spiace per i precoci ma fra tre anni a noi nn serve piu la quota 41.
    un saluto a tutti .

  7. Sig Salvini….lei non ha mantenuto le promesse fatte in campagna elettorale per il voto del 4 Marzo 2018 a proposito della riforma pensionistica.Ha sbandierato i 41 per tutti su tutte le reti televisive mi dicono anche su TeleLecco…….ecco guardi Sig.Salvini ci faccia la cortesia di togliersi dalle P……E e la smetta di dire sciocchezze che non ne possiamo piu!!!!’Lei ha sul groppone uno zaino pieno di bugie che la faranno affondare inesorabilmente.Le buttiamo la ciambella di salvataggio…..che se fosse per me le butterei un altro tipo di ciambella , FACCIA I 41 alla svelta (ENTRO IL CORRENTE ANNO ) e dia un occhio di riguardo ai lavoratori precoci che hanno iniziato a lavorare e pagare le tasse a 15 – 16 – 17 anni che sono anche quelli che la hanno votata e si sono fatti bindolare dalle sue chiacchere.I 41 li vogliamo adesso e non nel 2022 perche’ la maggior parte sara’ gia’ andata in pensione con la fornero per quella data.Tengo a precisare che quello che ho scritto vale anche per il compagno di merende Di Maio.Buona giornata

    1. Ciao Aldo.In pensione con l’attuale legge andrai con 42 e 10 mesi piu’ la finestra (dalla quale speriamo si lanci qualcuno ) di 3 mesi quindi con 43.1 se sei disposto a non percepire nulla per i 3 mesi della finestra 42.10 mesi di contributi.Saluti.

  8. Portatele almeno a 42 anni per questa prima fase oppure togliete completamente i 5 mesi dell’ADV date questo segnale con urgenza altrimenti davvero che non vi voteranno più.

    1. Io sono disoccupato da 5 anni e sono un precoce, avendo fatto anche lavori usuranti mi pago i contributi volontari per arrivare a quota 41 con enormi sacrifici e ho 58 anni avrò diritto di andare in pensione.

  9. VOGLIO LA FORNERO AL MINISTERO PERCHE’ HA DIMOSTRATO CHE LA SUA LEGGE NON E’ STATA INTACCATA PER NULLA SALVO ECCEZZIONI….

  10. Io ho lavorato 40 anni e sette mesi, lo scorso 8 marzo l’azienda mi ha licenziato, licenziamento collettivo e chiusura a fine aprile, ad inizio maggio ha riaperto con altro nome e partita Iva tenendo 2 dipendenti su 26 più un responsabile di 67 anni già in pensione. Le leggi lo permettono e quindi tutti muti sindacati compresi. Con la naspi non arriverò alla pensione e mi sto dando da fare con domande on line attraverso agenzie che speculano sulle NOSTRE capacità professionali ( sono un metalmecanico) 41 per tutti ADESSO ,già ci hanno preso in giro la scorsa campagna elettorale ed ora che fanno?? Ci illudono, come me ci sono migliaia di lavoratori che vivono la stessa situazione. La vigliacca legge fornero va abolita in TOTO!!!!

  11. Giampiero non è questione di arretrati il patronato mi ha detto che me li pagano , perchè come ex dipendente delle poste rientro nella fascia dei dipendenti privati ma il problema e per chi non ha da vivere senza stipendio se non pagano la pensione il mese stabilito come fa a campare, dovra chiedere aiuto ai parenti o farsi fare un prestito?

  12. Solo promesse! Siamo la generazione che pagherà per tutti!!Abbiamo iniziato da giovani, io a 16 anni ero in corsia 5 ore di lavoro e 4 di scuola x 3 anni non riconosciuti come precoci ma figurativi. Pagati e strapagati abbiamo lavorato con gente che andava in pensione con 19 anni di servizio. Ora non c ‘è ricambio generazione adeguato, lavori come un mulo e ti ritrovi nonna con genitori da assistere e in corsia arrivano i nuovi medici il cui nonno era il tuo primario!!! Ma cosa dobbiamo ancora fare noi donne! In 58 anni mai una recita dei figli ed ora dei nipoti!!!Quando usciremo saremo distrutte!! Dove abbiamo sbagliato! Puntualizzo, faccio l’infermiera da 41 anni ma non è usurante… bisogna fare le notti fino all’ultimo giorno.. movimentare pazienti più giovani di te… E il tuo fisico ti dice non c’è l’ha faccio più! Perché? Abbiamo dato!

  13. Al 30/08/2020 faccio 41 anni di lavoro di cui 4 ,3 anni prima dei 19 anni. Ho votato Voi per le promesse fatte, credo che non state facendo quanto promesso………e come la penso io sento molti chi dicono NON VOTERÒ PIÙ “QUESTI”…..

  14. Non mi fai stupido 2 volte parla chiaro a noi serve adesso no tra 3 anni noi 41 la promessa l abbiamo mantenuta con il voto

  15. A mio avviso se è vero che è la politica del cambiamento devono approvare quota 41 che vuol dire rispettare chi ha lavorato e che ha lasciato i contributi. Non chiediamo grazie. Chiediamo il nostro che se lo fregano gli altri .

  16. CARO SALVINI HAI COMMESSO TROPPI ERRORI NELLA GESTIONE DELLA RIFORMA PENSIONISTICA.
    IN CAMPAGNA ELETTORALE HAI PARLATO DI QUOTA 100 ( E TUTTI GIUSTAMENTE L’HANNO INTERPRETATA COME SOMMA TRA ETA’ ANAGRAFICA E ANNI DI CONTRIBUTI) E POI SONO SORTI I PALETTI;
    DURIGON HA SEMPRE DETTO CHE SAREBBE STATA UNA MISURA STRUTTURALE ED INVECE E’ DIVENTATA SPERIMENTALE.
    I PRECOCI E COLORO I QUALI HANNO 41 ANNI DI CONTRIBUTI ANCORA ASPETTANO;
    PER LE DONNE NON SI E’ AVANZATA NESSUNA PROPOSTA DI TRATTAMENTO PRIVILEGIATO.
    TUTTO QUESTO SI E’ TRADOTTO IN UNA COLOSSALE PRESA IN GIRO NEI CONFRONTI DI TANTI LAVORATORI E LAVORATRICI CHE TI HANNO DATO FIDUCIA.
    E’ DA PARECCHIO TEMPO CHE SCRIVO CHE QUOTA 100 SAREBBE DOVUTA ESSERE STRUTTURALE, CHE CHI HA 41 ANNI DI CONTRIBUTI DEVE POTER ANDARE IN PENSIONE A PRESCINDERE DALL’ETA’ ANAGRAFICA, CHE PER LE DONNE OCCORRE IN TRATTAMENTO PRIVILIGIATO ED INVECE NULLA DI NULLA E’ STATO MODIFICATO RIGUARDO QUANTO SU ESPOSTO.
    IL TEMA PREVIDENZIALE E’ MOLTO SENTITO NEL NOSTRO PAESE E QUESTE DECISIONI CHE HANNO SCONTENTATO LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI LAVORATORI E LAVORATRICI AVRA’ IL SUO EPILOGO IN OCCASIONE DELLA CONSULTAZIONE PER LE VOTAZIONI EUROPEE, DOVE A MIO AVVISO LA LEGA, PROPRIO A CAUSA DI QUESTI PROVVEDIMENTI VERRA’ SONORAMENTE BOCCIATA DA QUELL’ELETTORATO CHE PIAN PIANO STAVA RIMETTENDO LA PROPRIA FIDUCIA IN QUESTO PARTITO.

  17. Ministro del lavoro ti devi vergognare precoci con 41 è senza sostegno al reddito solo se sei stato licenziato, chi invece si sta sbattendo per raggiungere i contributi con lavoro a tempo determinato resta fuori .Se con decreto dignità dopo un anno ti lasciano a casa come facciamo a fare i due anni che mancano? Quanti lavori dobbiamo trovare? Non ti sembra che devi inserire anche chi perde il lavoro a tempo determinato.

  18. Capitano non continuare a prenderci in giro noi precoci siamo delusi da come vi siete comportati. Con noi..adesso ci dai altre illusioni..se volevi rimanere al governo 20 anni questo lo dovevi fare prima ormai non ci crede più nessuno.. Se poi c’è la fai tranquillo da li non ti butta giù più nessuno.. 41 anni non è pensione anticipata…e una vita..

  19. Ad oggi sono riusciti a peggiorare la legge fornero infatti per chi sarebbe andato in pensione con 42 anni e 10 mesi ora con le finestre in uscita dovrà aspettare i 43 anni e 1 mese!

  20. Salvini e il suo compagno di merende Di Maio prima di essere eletti dicevano: dopo 40,41 anni di lavoro e giusto mandare i lavoratori italiani in pensione…Pinocchi! Sono a quota 42,5mesi andrò con anticipata a ottobre con 42,10mesi (con la Fornero) fra poco ci saranno le europee…

    1. Daniele ti ricordo che per ADV (aspettativa di vita) erano 43,3 quindi ORA 2 mesi in meno
      Non però se l’assegno sia rimasto uguale.
      LO SCRIVO DA TANTO …. MA POSSIBILE CHE NEL 2019 NON SI RIESCA A CAPIRE COME LO CALCOLANO?

    2. Daniele ti ricordo che per ADV (aspettativa di vita) erano 43,3 quindi ORA 2 mesi in meno
      Non però se l’assegno sia rimasto uguale.
      LO SCRIVO DA TANTO …. MA POSSIBILE CHE NEL 2019 NON SI RIESCA A CAPIRE COME LO CALCOLANO?
      Perché tutti questi misteri?

    3. Hai perfettamente ragione! Anche mia moglie doveva essere già in pensione, con 41 anni e 10 mesi , e non sono pochi, di lavoro gravoso, con le modifiche già previste dalla legge finanziaria 2018, e invece ora, grazie a questo governo del cambiamento (IN PEGGIO) sta ancora lavorando altri tre mesi! Queste notizie non vengono diffuse, perché dimostrerebbero l’improvvisazione e l’incapacità con cui vengono redatti i provvedimenti (“minestrone” quota 100 e reddito di cittadinanza). E non serviva neanche chiedere l’aiuto, cioè la possibilità di indebitarsi di più, all’Europa, bastava non far nulla.

  21. Il 4 marzo ho votato salvini ma mi rendo conto che ho sbagliato. In quanto aveva già promesso 41 per tutti e ci troviamo con quota 100. Ancora oggi è campagna elettorale. Non mi fido più.

    1. Mi riferivo al messaggio di Daniele 16 maggio 2019 ore 8:10 : tutti i lavoratori gravosi avevano già il blocco dell’incremento dell’aspettativa di vita e la decorrenza immediata della pensione al raggiungimento dei requisiti di servizio (41 anni e 10 mesi se donna, 42 anni e 10 mesi se uomo) . L’aggiunta della finestra è un peggioramento ingiustificato.

  22. 41 anni x tutti! Ma x le donne non si diceva penalizzante già quota 100….gli anni di lavoro erano 38 …maaaa dimenticavo alle donne diamo opzione donna sii xche povere han perso anni di contributi a fare le madri e le mogli pertanto con 35 anni di contributi versati gli diamo una pensione pari al reddito di cittadinanza così fanno le badanti a suoceri e genitori perché in mancanza di uno stato assistenziale se non hai tanti risparmi tuoi non si ha molta scelta prima che venga riconosciuta un invalidità con 104 e accompagnamento i nonni devono essere in fase terminale…in mancanza di scelta si sceglie opzione donna e nel frattempo il coniuge trascurato si fa una nuova compagna e la ex moglie ex madre e ex badante si trova a vivere viste le scelte più o meno obbligate fatte a vivere la propria vecchia nell indigenza….per la donna quota 41 non mi pare tanto diversa dalla tanto giustamente denigrata e attuale fornero!buonasera e buon lavoro. Tanto dovevo per coerenza.

  23. Buona sera,
    eppure di fesserie ne sono state espresse una vera montagna, la quota 41 per tutti è una semplice esca, per far abboccare i poveri e stremati lavoratori precoci..all’amo della pubblicità ingannevole…
    Si guardi la registrazione in merito all’ incontro avvenuto con i lavoratori della Ilva di Taranto, il Suo omologo pentastellato, rappresentante del governo in quella sede, avesse solo potuto, sarebbe partito per marte senza più farne ritorno.
    Che gigantesca figura di……..
    Ma ora mia caro capitano del nulla, Lei sta affondando con tutto il suo bastimento carico delle Sue consuete false promesse.
    Si vergogni…..
    Luigi Napolitano

  24. Buffone. Infame. Traditore!!!
    Ma smettila di prenderci in giro o x il C.. O!!!
    Cos è hai paura x il 26..???
    Stai sereno infame, farai la fine del tuo amico Renzi te quella merda di durigon!!!
    Capitano….
    Del C… O!!!

  25. Io sono disabile al 70% anno 1961 inizio lavoro 1 gennaio 1978 sono lavoratrice precoce. Quindi più di 40 anni. Quando dovrei andare in pensione???? Sarà una mossa per elezioni. Non ci capisco più niente.

    1. Purtroppo o perfortuna per lei per poter ora acecdere alla quota 41 oltre ad avere 41 anni di contributi dovrebbe avere un’invalidità almeno pari al 74%, quindi al momento, a meno che non si decida di estendere la quota 41 a tutti, non potrà cmq beneficiarne sebbene precoce. Non mi ha detto il lavoro che svolge, qualora rientrasse nei 15 consderati gravosi dal governo precedente allora potrebbe cmq rientarre nella quota 41 ad oggi concessa solo ad alcune categorie maggiormente disagiate

  26. Devono fare Quota 41 Per Tutti me lo Auguro per tutti i precoci le coperture se vogliono le trovano.Speriamo che sia la volta Buona.

  27. O fatto richiesta della pensione di lavoro usurante e precoci l’anno accettata e mi anno detto che mi devono mandare la risposta da Roma . quanto tempo ci vuole per sapere la risposta grazie

    1. O fatto richiesta della pensione di lavoro usurante e precoci l’anno accettata e mi anno detto che mi devono mandare la risposta da Roma . quanto tempo ci vuole per sapere la risposta grazie

    2. Farò 41 anni ad agosto 2019 , ho 60 anni,
      In oltre circa 10 mesi di lavoro sono andati in fumo senza contributi versati da enti statali nello specifico (patronato scolastico)
      Non so cosa fare , di sicuro la quota ( 100 ) è uno schifo

    3. Bla bla bla E basta con solo chiacchere per fare campagna elettorale Noi precoci siamo esausti Fatti non parole 41 di qua 41 di là e io stó ancora a lavorà Ma chi vi crede più

    4. Mi chiamo Lucia ho iniziato a a lavorare a 17 anni nel 1979 dipendente statale quanto mi manca per andare in pensione

      1. Lucia dipende se ho fatto bene i conti lei dovrebbe avere 57 anni e 40 di contributi, per la quota 41, sempre se é stata assunta in regola prima dei 19 anni almeno per 12 mesi, ed appartiene ad alcune categorie disagiate, le manca comunque 1 anno. Se invece é precoce ma non fa un lavoro che rientra nei 15 considerati gravosi dal Governo, oppure non ha un’inabilità del 74%, o ancora non é care giver, per sua fortuna, di un parente convivente disabile da almeno 6 mesi non potrà cmq accedere alla quota 41 che non é stata estesa a tutti. Dunque se si trovasse in questo caso le toccherà comunque aspettare 41 anni e 10 mesi per poter acecdere alla pensione, più i tre mesi di finestra. Invece alla quota 100 purtroppo non potrà accedere in ogni caso perché non ha l’età minima dei 62 richiesti. Per opzione donna, seppur penalizzante, non ha cmq i requisiti in quanto dovrebbe avere oltre ai 35 anni di contributi maturati entro il 31/12/2018 anche 58 anni se dipendnete o 59 se autonoma, dunque é nuovamente troppo giovane anche per scegliere di accedere alla quiescenza con opzione donna. Spero di esserle stata d’aiuto, Erica

  28. Grande capitano è inutile andare in pensione se poi non ti pagano, una persona se non ha di che vivere non può campare d’aria. Esempio io 66 anni di età 40 anni 8 mesi 20 giorni di contributi versati senza interruzione, di cui 14 mesi di militare, + quasi 14 mesi di contributi versati in un altro fondo per un totale di 42 anni di contributi.Però ancora aspetto che mi pagano la pensione con quota 100, e come mi ha detto il patronato non la prenderò nemmeno a Giugno perchè se non fanno i conti entro il 10 del mese precedente non va in pagamento il mese successivo,visto che le cose stanno cosi devo dire grazie a impiegati inps che non hanno voglia di lavorare. Perchè é inammissibile che la mia pratica e stata presa in mano 6 volte e messa in giacenza altrettante volte, come mi risulta dalle date di lavorazione inps. Solo perchè non hanno voglia di conteggiare il cumulo gratuito di quei primi 14 mesi di contributi versati a questo punto mi sento preso in giro 2 volte, prima perché dopo aver maturato i requisiti per quota 100 a Dicembre del 2018 dovevo aspettare 3 mesi per la pensione e prenderla ad Aprile, e secondo perchè ancora non so se a Luglio riuscirò a prenderla, visto che il patronato mi aveva detto che per prendere la pensione a Giugno dovevano fare i calcoli entro il 10 di Maggio e questo non è stato fatto. a questo punto credo che anche senza Boeri inps funziona male di conseguenza mi auguro che qualcuno ne prende atto e lo riferisce al ministro del’ lavoro visto che di solo aria non si vive .

    1. Sono un dipendente di un ente locale invalido civile dal 2005,possibile che a un lavoratore dipendente invalido non gli viene riconosciuto nessuna agevolazione se non solo quella di due mesi all’anno di maggiorazione contributiva solo per il diritto e non per la misura? A che cosa serve andare in pensione qualche anno prima se poi le pensioni sono già da “morto di fame” andandoci con gli anni effettivi,figuriamoci se uno ci va anche prima……ma andate tutti dove sapete…devo continuare a lavorare fino alla fine.Vergognatevi….

      1. È questo che trovo veramente assurdo….anchio sono una precoce ho iniziato a lavorare a 17 anni, ho 32 anni di lavoro svolto..ho tirato su due figli…ho seguito i miei genitori nel travaglio delle loro malattie..ed ora a 49 anni devo cmq aspettare di lavorare altri 10 lunghi anni con orari assurdi ….solo perché troppo giovane…ma gli anni lavorati ci sono e si fanno sentire sulle spalle…e non trovo giusto che degli stupidi paletti debbano creare tante iniquità…popolo italiano..svegliatevi…ci stanno prendendo per i fondelli …Informatevi sempre…..Non possono pensarci un popolo cosi stupido da accettare sempre tutto…

    2. Agostino da quello che dici tu hai 42 anni di contribuzione utile. Ma a parte la finestra mobile di 3 mesi se inps ha tutto questo tempo di controllo e lavorazione della tua pratica di dovrebbero dare gli arretrati.
      Se no è troppo facile se ci mettono esempio 6 mesi tu sei senza reddito per 6 mesi??????
      Comunque si sei arrivato anche tu ……la inps è da privatizzare
      Tienici informati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su