Proroga Opzione Donna

Pensioni ultim’ora oggi 11/10 su proroga opzione donna, esodati e quota 41

Le ultimissime novità sulle Pensioni di oggi 11 ottobre 2018 ci arrivano dai comitati di lavoratrici che chiedono la proroga all’opzione donna e da quelli degli esodati. Finalmente il Vice Premier Di Maio ha deciso di incontrare le delegazioni dei lavoratori e nella serata di ieri ha parlato con le rappresentati dei gruppo “Movimento Opzione Donna” e “Opzione Donna Proroga al 2018”. Vediamo qual è stato l’impegno preso dal Ministro del Lavoro e le novità dell’ultim’ora su quando avverrà l’incontro con gli esodati.

Ultim’ora Pensioni oggi 11 ottobre: Di Maio garantisce la proroga all’opzione donna per il 2018-2019

La delegazione formata dalle amm.ci Vania Barboni per “Opzione Donna Proroga al 2018” e Teresa Ginetta Caiazzo e Lucia Rispoli per “Movimento Opzione Donna” ha incontrato il 10 ottobre il Vice Premier e Ministro del lavoro On. Luigi Di Maio per affrontare la tematica “Opzione Donna”. Come si può leggere sui gruppi: “È stato garantito l’impegno all’inserimento della proroga Opzione Donna al 2018 nella legge di bilancio 2019. Sono ancora in corso le consultazioni con gli Enti competenti per la definizione della necessaria disposizione legislativa”.

L’Agenzia di Stampa ANSA ha rilasciato in queste ultime ore un comunicato stampa sull’argomento in cui si legge: ” Il Governo e’ impegnato nella proroga della misura “opzione donna” che permette alle donne di andare in pensione anticipata ricalcolando tutto il proprio montante con il metodo contributivo. Lo fa sapere il ministro del Lavoro e vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio. Oggi il ministro ha incontrato alla presenza delle Deputate della commissione Lavoro, Maria Pallini e Jessica Costanzo, le rappresentanti del Movimento Opzione Donna che hanno ribadito l’importanza della proroga di questo istituto in legge di Bilancio. “Le rappresentanti del Movimento – si legge in una nota – erano state già ricevute sul tema dalla Vice Presidente della Camera, Maria Edera Spadoni, che aveva sensibilizzato il Governo e il Parlamento sull’importanza della misura.  Il Ministro ha dato mandato ai tecnici del Ministero di mettersi a lavoro su questo dossier.

Pensioni ultime novità oggi su esodati: nuovo incontro con il Governo

Oltre all’ incontro con Opzione Donna, il Governo incontrerà anche gli esodati, come ricorda il coordinatore dei gruppi esodati Claudio Ardizio: ” Siamo convocati come Comitati Esodati dal ministro Luigi Di Maio il 15 ottobre ore 11 ( Solo 4 Esodati ). Lo ringraziamo in anticipo. Abbiamo ottenuto incontro prima del consiglio dei ministri, che approverà la legge di stabilità da inviare in Europa. L’incontro non è più esteso ai gruppi uniti perché il Ministro Di Maio ha deciso di incontrare separatamente i gruppi”.

Poi Ardizio spiega che “Sottoporremo al Ministro la nostra richiesta di NONA SALVAGUARDIA DEFINITIVA e anche richieste per soggetti deboli , disoccupati , caregiver (disabili) , uomini senza i 38 anni di contributi e donne senza i 35 anni di contributi per provare a avere OD, e anche per considerare tutti i contributi figurativi per i provvedimenti annunciati dal governo ( quota 100)  e il cumulo con la gestione separata per tutti per bloccare AdV ( chiederemo al minimo di eliminare i 5 mesi che scattano nel 2019 ). Le amministratrici dei 2 gruppi che chiedono la proroga di opzione donna ( 57 + 35 ) sono state ricevute mercoledì 10 ottobre dal ministro Luigi Di Maio. Comunicheremo le date incontri per i quota 41 e altri gruppi appena note”.

Al momento quindi non ci resta che aspettare, come sempre vi riferiremo cosa è stato detto nell’incontro che si terrà con gli esodati e cosa succederà per quanto riguarda gli incontri relativi agli altri gruppi di lavoratori, come i quota 41, che chiedono di poter andare in pensione anticipata rispetto agli stretti requisiti dell’attuale legge Fornero. Tornate a leggerci su pensionipertutti, vi aspettiamo!

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Stefano Rodinò

Stefano Rodinò
Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

7 commenti su “Pensioni ultim’ora oggi 11/10 su proroga opzione donna, esodati e quota 41

    Sofia

    (12 ottobre 2018 - 7:44)

    Vorrei cominciare a capire qualcosa per quanto riguarda opzione donna che mi sta particolarmente a cuore. Perché si continua a parlare di proroga se poi ci sono continuamente notizie discordanti circa i requisiti? Prorogare significa allungare i termini di qualcosa che c’è già non stravolgerli! Non è accettabile che ad oggi una donna non sappia se il prossimo anno potrà andare in pensione o dovrà aspettare ancora anni a casa. Mi sembra un sistema alquanto vergognoso

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (12 ottobre 2018 - 11:57)

      Sofia lei ha ragione, noi purtroppo possiamo solo fornirvi quanto di nebuloso ad oggi c’è, pare verrà confermata, sempre se le risorse stimate per la proroga saranno poi sufficienti, ma potrebbero aumentare i requisiti richiesti, 36/37 anni di contributi richiesti. Vedremo e vi aggiorneremo costantemente, essendo donna, la questione mi interessa più che mai 🙂

    Paolo

    (11 ottobre 2018 - 12:41)

    Da quel che trapela Opzione Donna ci sarà ma subirà delle modifiche a livello anagrafico e di anni di contributi versati.

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (11 ottobre 2018 - 14:37)

      Ci pare dagli ultimi rumors di poter confermare questa sua news, ma attendiamo ancora

    sergio

    (11 ottobre 2018 - 10:49)

    Faccio una premessa: sono un libero professionista ed ho gestito dal 1981 un’agenzia di rappresentanza di aziende di un certo livello, mi sono confrontato con discreto successo con titolari e manager di diverse aziende ed ho ottenuto un successo di tutto rispetto, per cui non mi sento ne’ uno sprovveduto ne’ tanto meno ignorante, ma devo confessare che di questa riforma pensioni a quota cento ad oggi non ho capito assolutamente nulla. Ho 66 anni e 5 mesi di eta’ ed ho versato 37 anni e 5 mesi di contributi, no c’e’ nessun articolo che parla chiaro ne’ tanto meno una dichiarazione di qualche politico che chiarisca l’arcano. Volete essere piu’ chiari e smetterla di imitare nell’astratto chi vi ha preceduto???????

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (11 ottobre 2018 - 14:48)

      Sergio se tutto fosse confermato in Legge di Bilancio, in realtà i requisiti ormai sono piuttosto chiari, 2 paletti certi: minimo 62 anni d’età e 38 di contributi. Per l’età lei sarebbe ovviamente dentro, per i contributi le toccherà perfezionare il requisito, ma è cmq vicino alla pensione. Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *