Pensioni ultim’ora oggi 24 marzo su Opzione Donna e manifestazione pensionati

Le ultime novità di oggi 24 marzo riguardano la manifestazione organizzata dalla CGIl per protestare contro il taglio delle pensioni e il messaggio indirizzato alla vicepresidente Maria Edera Spadoni da parte del gruppo “Opzione Donna le escluse“. Vediamo tutte le ultime novità sulle pensioni.

Ultim’ora Pensioni oggi: manifestazione della CGIL a giugno

Con un comunicato la CGIL ha annunciato una manifestazione indetta per il prossimo 1 giugno, ecco le motivazioni e i dettagli: “Tre grandi assemblee per il prossimo 9 maggio a Padova, Roma e Napoli e una manifestazione nazionale sabato 1° giugno in piazza del Popolo a Roma. I sindacati di categoria Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil annunciano l’avvio della mobilitazione dei pensionati per protestare contro la totale mancanza di attenzione nei loro confronti da parte del governo.                

L’unica misura messa in campo, spiegano i sindacati, è stata quella del taglio della rivalutazione, che partirà dal 1° aprile e a cui si aggiungerà un corposo conguaglio che i pensionati dovranno restituire nei prossimi mesi. “La tanto sbandierata pensione di cittadinanza invece finirà per riguardare un numero molto limitato di persone e non basterà ad affrontare il tema della povertà.

Nulla – inoltre – è stato previsto inoltre sul fronte delle tasse, che i pensionati pagano in misura maggiore rispetto ai lavoratori dipendenti, e tanto meno sulla sanità, sull’assistenza e sulla non autosufficienza, che sono temi di straordinaria rilevanza per la vita delle persone anziane e delle loro famiglie e che necessiterebbero quindi di interventi e di risorse. Il governo si è mostrato del tutto sordo alle rivendicazioni e alle necessità dei pensionati italiani, accusati addirittura di essere degli avari per aver osato protestare a fine dicembre contro il taglio della rivalutazione”.

Pensioni opzione donna ultime novità oggi 24 marzo

Per quanto riguarda l’Opzione donna invece, l’amministratrice del gruppo Opzione Donna le escluse, Paola Viscovic ha mandato a Maria Elena Spadoni un messaggio per avere chiarimenti:

” C’è stata un’agitazione tra le donne escluse che attualmente sono occupate, dopo aver letto nel post che 1500 donne non sono rientrate perché al 31/12/18 avevano 57 anni e disoccupate e da qui escluse. Sembrava che la proroga potesse riguardare solo le escluse disoccupate allora ho provveduto a contattare personalmente sia l’onorevole Amitrano che il sottosegretario Durigon che la portavoce della vicepresidente Spadoni. Mi hanno confermato tutti che odg riguarda tutta la platea, indistintamente , che maturerà i requisiti al 31/12/19, la porta voce della Spadoni mi ha spiegato che le 1500 donne sono stati inserite a fini statistici non per limitare la platea delle beneficiarie, e che si impegnano a prorogare. Sarebbe opportuno cmq da parte della vicepresidente Maria Edera Spadoni un chiarimento ufficiale per tranquillizzare tutte le donne. Grazie. Paola Viscovich, Amministratrice gruppo opzione donna le escluse”

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

One thought on “Pensioni ultim’ora oggi 24 marzo su Opzione Donna e manifestazione pensionati

  • Avatar
    25 Marzo 2019 in 17:41
    Permalink

    Non per difendere il Governo ma, tanta protesta dei Sindacati, se pur giusta – una protestina non costa niente – sembra veramente strana SE, nel 2011, quando il Governo Monti operò il “massacro sociale” riveniente dalla riforma pensionistica Fornero, che di ANNI prolungò il lavoro a tanti pensionandi distruggendo i loro progetti per il futuro e, ad altri, già pensionati distrusse ugualmente il DIRITTO alla perequazione per anni, fino al “SEQUESTRO” temporaneo per anni del TFR/TFS, SE, SCRIVEVO, ALLORA, IL SINDACATO COMBATTE’ TALE “MASSACRO SOCIALE” CON BEN TRE, TRE ORE TRE, DI TREMENDO SCIOPERO CHE ANNICHILI’ IL GOVERNO!
    NON ERA MEGLIO PREVENIRE ALLORA L’ANDAZZO? MA, LORO, SONO STATI RESPONSABILI… COME AL SOLITO; VERSO CHI?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *