Pensioni ultim’ora oggi: l’UE critica gli effetti della riforma sulla spesa pubblica

Continua il dibattito sulla quota 100 e sulla riforma delle Pensioni voluta dal Governo Giallo Verde. Oggi 8 maggio 2019 a parlarne è nuovamente l’UE che tramite il presidente uscente del parlamento europeo Antonio Tajani avverte l’Italia sugli effetti negativi che potrebbe avere l’aumento del debito pubblico del nostro paese. Vediamo poi anche le ultime dichiarazioni sulle pensioni, con Silvio Berlusconi che torna alla carica e rilancia la sua ricetta di Governo che comprende aumento delle pensioni minime e non solo.

Ultim’ora Pensioni anticipate, l’UE ha paura delle conseguenze negative della riforma pensionistica

A proposito dei conti pubblici dell’Italia, e dell’impatto che le ultime riforme (tra cui quella delle pensioni) hanno avuto, è tornato a parlare il presidente del Parlamento Europeo Tajani. Bruxell ha già avvertito il Governo che “La spesa è destinata ad aumentare significativamente a seguito dell’introduzione del reddito della cittadinanza e di diverse disposizioni in merito alle pensioni, compreso il nuovo regime di prepensionamento (quota 100 ndr)”. E Tajani ieri ha rincarato la dose spiegando che ” la fotografia del fallimento della politica economica del governo è nitida. Sono molto preoccupato. Siamo sull’orlo della recessione”.

Continua poi dopo la pubblicazione da parte della Commissione europea delle nuove previsioni economiche per il 2019 : “Aumenta il fardello del debito sulle spalle degli italiani e non si crea nuovo lavoro. Avanti di questo passo, e tra breve rischiamo una patrimoniale, con aumento delle tasse sulla prima casa, un taglio alle pensioni, l’aumento dell’Iva. Queste misure non farebbero che peggiorare ulteriormente la situazione degli italiani. Chiediamo da subito di cambiare rotta con un Governo che sostenga il lavoro, l’economia reale, l’industria, le Pmi, gli artigiani, i commercianti, gli agricoltori, i professionisti”.

Riforma Pensioni novità dell’ ultim’ora: Berlusconi contro il Governo

Berlusconi ha ripreso la sua campagna elettorale che comprende anche i temi delle Pensioni. Ai microfoni del Gr1 ha detto: “Se Forza Italia avrà successo alle elezioni europee e il Movimento 5 Stelle il contrario, questo governo, che è capace solo di litigare e di fare male al Paese, se ne dovrà andare a casa. Serve un nuovo governo con il programma del centrodestra: meno tasse per le nuove assunzioni, una vera flat tax per tutti, meno burocrazia, riforma della giustizia, aumento delle pensioni minime, pensione per le nostre mamme e più sicurezza nelle città”.

Pensioni ultim’ora: Dominici (FPA) contro quota 100P

In un’intervista all’Adnkronos Gianni Dominici, direttore generale Fpa, in vista del Forum Pa ha parlato di Pensioni: “In questo momento corriamo il grosso rischio di una Pubblica amministrazione che non si rinnova. E ‘quota 100’ può avere questo impatto negativo. Molti comuni ci dicono che sui territori alcune funzioni rimangono libere perché le persone stanno andando in pensione. Evidentemente dobbiamo associare a questo processo di rinnovo tradizionale, un processo di acquisizione di nuove risorse che siano in grado di avere quelle competenze di gestione dei processi”.

“Nella Pa – sottolinea Dominici – abbiamo bisogno di persone capaci a gestire progetti, reti di attori locali e nazionali. Va benissimo il processo di rinnovamento, a patto che sia un vero processo e che non diventi un processo di mero svuotamento della nostra Pubblica amministrazione

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *