Prestito: cosa sapere prima di chiederne uno

Quando si vuole acquistare un’auto, una casa o qualsiasi altro bene importante, ma non si ha abbastanza denaro per effettuare il pagamento anticipato necessario, un prestito è la soluzione perfetta. Con le tante opzioni di prestito disponibili oggi, ottenere quello giusto a un tasso accessibile non è mai stato così facile. Molte banche e istituti finanziari offrono prestiti a condizioni vantaggiose in base alla vostra situazione specifica. Trovare il prestito migliore per voi e per le vostre esigenze può essere complicato. Con così tanti dettagli da prendere in considerazione, leggere tutti i dettagli potrebbe non essere qualcosa che si ha voglia di fare in questo momento. Tuttavia, leggendo prima questi consigli, saprete tutto ciò che vi serve prima di richiedere un prestito.

Qual è la differenza tra un prestito e un’ipoteca?

Un prestito viene solitamente utilizzato per pagare un acquisto una tantum. Ad esempio, si può avere bisogno di un prestito per acquistare un’auto o per pagare gli studi. I mutui ipotecari, invece, sono utilizzati per l’acquisto di una casa. Si effettuano pagamenti regolari a un istituto finanziario fino al completo rimborso del prestito. A quel punto si può essere proprietari della casa in modo libero e gratuito.

Cosa cercare in un prestito

Quando si esaminano le opzioni di prestito, è importante cercare alcuni elementi chiave. In primo luogo, è necessario determinare l’importo del prestito. Maggiore è l’importo del prestito, più alti saranno i pagamenti. Poi, bisogna considerare il tasso percentuale annuo (o TAEG) del prestito. Si tratta del costo totale del prestito, compresi gli interessi e le altre spese, espresso in percentuale. Più basso è il TAEG, meglio è. Tenete presente che alcuni prestiti offrono TAEG più bassi ma richiedono anche acconti più elevati. Infine, considerate la durata del prestito. Più lunga è la durata del prestito, più bassi saranno i pagamenti mensili, ma si finirà per pagare di più nel tempo.

Quanto chiedere di prestito?

È possibile ottenere un prestito fino al 90% del valore del bene che si intende acquistare. Il restante 10% è l’acconto. Maggiore è l’acconto, meglio è. Gli istituti di credito preferiscono che gli acquirenti di case abbiano un acconto di almeno il 20%, ad esempio. Più capitale proprio nel bene significa meno rischi per il creditore. Se l’istituto di credito richiede un anticipo, è possibile che dobbiate pagare anche un’assicurazione ipotecaria. Questa protegge il creditore nel caso in cui l’acquirente sia inadempiente e non riesca a rimborsare il prestito.

Il fattore TAEG

Il fattore TAEG è il costo totale del prestito, compresi gli interessi e le altre spese. Quando confrontate le opzioni di prestito, assicuratevi di avere un’idea del TAEG di ciascuna di esse. Più basso è il TAEG, meglio è. Tenete presente che alcuni prestiti offrono TAEG più bassi ma richiedono anche acconti più elevati.

Trovare l’offerta migliore

Quando confrontate le offerte di prestito, fate un elenco di tutti i dettagli importanti per aiutarvi a decidere quale prestito è giusto per voi. Considerate il tasso d’interesse, la durata del prestito, la rata mensile e l’anticipo, nonché il tempo previsto per l’estinzione. Se potete, cercate di trovare due o tre offerte di prestito che si adattino alla vostra situazione specifica e confrontatele tra loro. In questo modo potrete decidere con cognizione di causa quale sia il prestito più adatto a voi.

Cercare un prestito personale può non essere semplice: online siamo circondati da offerte e promozioni ma quali sono davvero convenienti e sicure? Il nostro consiglio è di affidarsi a banche o istituti di credito con una storicità alle spalle e di informarvi molto bene prima di firmare il contratto così da evitare brutte sorprese.

Lascia un commento