Riforma Pensioni 2019

Riforma Pensioni 2018-2019: ultim’ora su esodati, donne, quota 100 e precoci

Anche oggi 7 agosto 2018 eccoci a riportarvi le notizie più importanti della giornata per quanto riguarda la riforma delle Pensioni 2019. Prima di tutto parleremo delle notizie riguardanti gli esodati e la nona salvaguardia necessaria per non dimenticare le 6000 famiglie ancora in attesa del provvedimento. Vediamo anche le ultime novità relative alla manovra pensionistica con la quota 100 che dovrebbe esser inserita in legge di bilancio ed entrare in vigore nel 2019, mentre per i precoci c’è ancora da attendere. Infine una riflessione sulle donne e sul lavoro di cura da parte di Orietta Armiliato del CODS.

Pensioni 2018: le ultime novità su esodati

Segnaliamo che arriva un’ appello unanime al Governo da parte del Consiglio regionale della Liguria, che nella giornata del 3 agosto ha approvato un ordine del giorno  che impegna la giunta ad ” Attivarsi presso il Governo affinché vengano prese urgenti iniziative volte ad adottare un provvedimento ad hoc per tutelare i circa 6.000 esodati esclusi dalle precedenti salvaguardie”. L’esecutivo è poi esortato a “Intervenire anche sul meccanismo degli incrementi anagrafici relativi all’aspettativa di vita, che dal 2019 prevederà cinque mesi in più per andare in pensione, al fine di garantire a tutti il diritto di accedere alla pensione“.

Sempre a riguardo degli esodati, il Comitato Esodati Licenziati e Cessati continua il suo dialogo con le istituzioni, come riporta Paolo Papa sul gruppo nel suo resoconto: “Procede l’attività del Comitato verso l’obiettivo della nona definitiva salvaguardia. Oggi una nostra delegazione composta da Paolo Papa, Elena Furgeri e Gabriella Raffa si è recata alla Camera dei Deputati dove aveva in programma una serie di importanti incontri.

Il fermento in parlamento è molto alto, ma nonostante ciò si è riusciti ad incontrare l’on. Claudio Durigon (Lega), Sottosegretario del Ministero del lavoro. Sì è discusso degli ultimi 6000 esodati esclusi dalle 8 salvaguardie, puntando la discussione sui numeri e sulle risorse necessarie. Il sottosegretario Durigon, che ha ben chiara la situazione , ci ha confermato con nostra grande soddisfazione che i tecnici stanno lavorandoci sopra, analizzando tutti i dati ufficiali forniti dagli enti coinvolti. Erano presenti altri tecnici competenti, tra cui il Dott. Giovanni Capizzuto (M5S), responsabile della Segreteria Tecnica Mise . Avremo altri precisi ed indirizzati incontri ad inizio settembre.  Siamo cautamente soddisfatti e non ci fermiamo fino a quando la nona definitiva salvaguardia non vedrà la luce”.

Riforma Pensioni ultime news sulla manovra: Quota 100 si, precoci no?

Dopo i vertici di Governo dei giorni scorsi, le prime impressioni che trapelano è che la quota 100 possa esser inserita in Legge di bilancio. Secondo l’ANSA la manovra costerà 4 miliardi di euro, il primo anno, mentre il costo complessivo della Manovra 2019 dovrebbe toccare i 27 miliardi di euro. A questo punto sembra invece impossibile che possa esser inserito anche un provvedimento ad Hoc per i lavoratori precoci che chiedono quota 41 senza vincoli .

Riforma Pensioni 2018 e donne, le parole di Orietta Armiliato sul lavoro di cura

Dopo le parole di ieri, Orietta Armiliato è tornata a parlare sulle pensioni e sulla situazione delle Donne e del lavoro di cura: “Pare sia necessario ricordare e lo dico provando anche un certo imbarazzo o se volete avvilimento, che la “valorizzazione del lavoro di cura”, se riconosciuta e quantificata potrà portare nel nostro cassetto previdenziale almeno un paio di anni di contribuzione in più e che, tale riconoscimento, nulla toglie o toglierebbe alla Proroga della Misura dell’Opzione Donna che è tutta un’altra storia, un’altra partita e l’una non è ne può essere sostitutiva dell’altra”.

L’amministratrice del gruppo Comitato Opzione Donna Social continua poi: “Sarebbe opportuno che le amministratrici dei gruppi che promuovo l’istanza della Proroga di questa misura, lo chiarissero una buona volta, per porre fine a tutti i giudizi formulati per via deduttiva e, naturalmente volti al negativo, che hanno per risultato un’ ipotesi assurda che va contro TUTTO il genere femminile“.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Stefano Rodinò

Stefano Rodinò
Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica, dal 2009 per quattro anni ho lavorato come interinale presso l‘I.N.P.S. di Torino dove ho iniziato la mia formazione sul mondo delle pensioni. Dal 2013 come giornalista esperto di previdenza ho iniziato a scrivere sul sistema pensionistico, raggiungendo fino ad oggi oltre 13 milioni di lettori con i miei articoli.

34 commenti su “Riforma Pensioni 2018-2019: ultim’ora su esodati, donne, quota 100 e precoci

    RENZO

    (9 agosto 2018 - 19:01)

    Buon giorno io ho dato una lettura alla legge Fornero, ho trovato che ha incorporato gli istituti pensionistici statali al’inps .
    Hanno detto che per fare le modifiche non ci sono le coperture, si sono chiesti il perché ? Io conosco la fisica dei liquidi che fanno livello.
    Noi d’inps stiamo pagando le pensioni dei statali che sono andati con 15 anni di contributi.

    ANTONIO

    (9 agosto 2018 - 18:47)

    Stavo leggendo le ultime sulla riforma e salta fuori dalle parole dimaio che quota 100 costa troppo per cui si adotterà 42 anni per tutti indipendente dall’età. Ma come faranno raggiungere 42 anni chi è disoccupato e ha 36,37,38,39 ecc….. Non sanno che pesci prendere. Ma io so dove lo devono prendere

    […] I lavoratori hanno subito notato come di pensioni non si sia praticamente parlato, si è data molta enfasi al caso migranti, tav e vaccini, quindi ci si chiede quale sarà questo programma coraggioso che verrà presentato dal nuovo esecutivo. Dal momento che pare essere passato in secondo piano il tema della previdenza, Ghiselli al termine della conferenza stampa ha fatto notare preoccupato: ” Il tema della previdenza e quello di una riforma complessiva che superi la legge Fornero sembrano essere stati depennati dall’agenda del Governo“.  […]

    massimo

    (8 agosto 2018 - 16:24)

    CARO FRANCESCO SO BENISSIMO CHE NON E’ SEMPLICE CANCELLARE UNA LEGGE, PER QUANTO ODIOSA SIA, CHE HA UN IMPATTO SUI CONTI DELLO STATO. MA NON SONO STATO IO A FARE LA PROPOSTA DELLA QUOTA 100 IN CAMPAGNA ELETTORALE. A ME HANNO SEMPRE INSEGNATO CHE OGNUNO E’ RESPONSABILE DELLE PROPRIE AFFERMAZIONI E DELLE CONSEGUENZE CHE NE DERIVANO. PERTANTO SE I SIGNORI GOVERNANTI SAPEVANO GIA’ CHE TALI AFFERMAZIONI NON AVREBBERO VISTO IL LORO COMPIMENTO SI QUALIFICANO DA SOLI.
    TI SALUTO E CONTRACCAMBIO VIVAMENTE GLI AUGURI DI BUONE VACANZE A TE E FAMIGLIA DA TRASCORRERE MAGARI NELLA MERAVIGLIOSA ISOLA DOVE IO ABITO: LA SARDEGNA

    Pierantonio

    (8 agosto 2018 - 16:07)

    Caro Francesco, giusto quello che affermi, ma tutto nasce dalle sparate di salvini che già mesi prima delle elezioni contestava cosi rabbiosamente la legge fornero e la sua autrice anche al limite delle offese personali. Nella mia famiglia non posso promettere a mio figlio un giorno si e l altro pure che a 18 anni avrà una macchina nuova fiammante perché avrebbe ragione di rinfacciarmelo anche se io mi accorgessi che non ho tutti i soldi Quindi non gli ho promesso niente di particolare, li prenderò una macchina usata, e lui sarà già contento cosi’ non sarà nuova ma mi ringrazierà lo stesso. E’ un esempio per far capire che il suddetto salvini ” pro domo sua” ha giocato con il fuoco e ora rischia di scottarsi ed e’ inutile dire che mancano le risorse. Fosse stato più onesto prima del 4 marzo e avesse detto “per la fornero opereremo nel limite del possibile per venire incontro ai lavoratori”, nessuno poteva rinfacciarli nieente e per riprendere l esrmpio sopra citato, anche un auto usata, per partire, intanto sarebbe andata bene. Ha voluto fare lo sborone………..ma noi non accettiamo più i chiaccheroni.
    Per Antonio, hai ragione tu, ma tanti hanno sperato che l epoca delle promesse fosse finita.

    Francesco

    (8 agosto 2018 - 14:59)

    Caro Massimo, tu pensi realmente che non abbiano già una proposta preventivamente studiata e discussa da presentare in Parlamento? Tu pensi che sia così facile cancellare da un giorno all’altro la legge Fornero e far quadrare i conti con i proventi già acquisiti da quest’ultima e già spesi non oso dire scelleratamente (ma lo dico) dai governi precedenti? Quello che mi sento di dire e che i provvedimenti che verranno presi saranno sicuramente migliorativi ma questo non vuol dire che riescano a risolvere completamente le situazioni personali di buona parte delle persone che scrivono qui. Per quanto mi riguarda attendo gli eventi per dare un giudizio complessivo. Buone vacanze a te e famiglia.

    ANTONIO

    (8 agosto 2018 - 14:35)

    PIERANTONIO ma se quei due non avessero promesso di buttar via la fornero, come avrebbero potuto arrivare li.
    Sono arrivati li perchè la gente ci ha creduto sul superamento della fornero.

    ANTONIO

    (8 agosto 2018 - 14:24)

    QUOTA 100 – Ragazzi ma voi credete ancora alle balle di Salvini, predica bene ma razzola peggio. Ve lo ricordate quando l’aveva a morte con i meridionali, lui in casa teneva la moglie pugliese. Questo cosa sta a significare che le balle sono all’ordine del giorno.

    Pierantonio

    (8 agosto 2018 - 14:13)

    Ancora pochi anni , e passati i baby boomers , chi raggiungerà i 41,5 anni o 42 di contributi sarà una mosca bianca, verosimilmente avranno 63 o 64 anni, perché l età di entrata al lavoro già a cominciare dalla metà degli anni 80 si era alzata a 22 23 anni. Noi nati a fine anni 50 e inizi anni 60 saremo gli ultimi che supereranno i 41 o 42 anni di lavoro. Quello che i due fenomeni hanno sbagliato e salvini in particolare e’ aver promesso l abolizione della fornero. Io al posto di salvini in campagna elettorale mi sarei guardato da inserirla, come da lui promesso. Io come tanti giunti a questa quota, senza le sue promesse avrei aspettato il mio termine lavoro non dico serenamente ma comunque non incazzato come lo sono ora.

    Raccuia Giuseppe

    (8 agosto 2018 - 14:13)

    E’ mai possibile che non si mettano d’ accordo? Per fare delle leggi che servono a ben poco ci mettete 1 mese, invece per fare le leggi che favoriscono noi lavoratori ci mettete anni. Dovete svegliarvi prima e bene. Mettetevi la mano sulla coscienza, e mettetevi nei nostri panni………………

    revenge

    (8 agosto 2018 - 13:30)

    Massimo…. sante parole !

    stefano

    (8 agosto 2018 - 13:28)

    Si…armiamoci e Partite??? Ma per favore……Te
    mpo al tempo.. pensa ai governi precedenti che ci hanno presi per il culo per decenni!!

    Franco

    (8 agosto 2018 - 13:06)

    Francesco forse non mi sono spiegato bene io sarei l’uomo piu’ felice del mondo se Salvini che io voto dal 2011 e ho anche firmato al referendum della Lega contro la Fornero non mi prendesse in giro il problema adesso e’ ancora piu’ grosso il problema e’ il defoult dell’Italia.

    massimo

    (8 agosto 2018 - 12:14)

    CARO FRANCESCO SINCERAMENTE NON CAPISCO IN COSA CONSISTEREBBERE L’ERRORE GRAVISSIMO NEL PRECISARE ALCUNE AFFERMAZIONI SUL TEMA DELLE PENSIONI. TALI PRECISAZIONI A MIO AVVISO ANDAVANO ( E VANNO FATTE ) FATTE NEL RISPETTO DEI VOTI CHE NOI LAVORATORI ABBIAMO DATO A CHI ORA GOVERNA.
    RIGUARDO LA FASE DI STUDIO CHE TU GIUSTAMENTE MENZIONI VORREI FARE UNA OSSERVAZIONE; E’ DA ANNI E PRECISAMENTE DA QUANDO SI E’ CAPITO DELLA SCIAGURA DELLA LEGGE FORNERO CHE TANTI DISAGI HA PORTATO IN TANTISSIME FAMIGLIE DI LAVORATORI CHE I PARTITI CHE ORA SONO AL GOVERNO VOGLIONO ELIMINARLA. TU PENSI CHE IN TUTTI QUESTI ANNI NON CI SIA STATO IL TEMPO MATERIALE PER UNO STUDIO APPROFONDITO? TI RICORDO CHE SIA DI MAIO ED IN MODO PARTICOLARE SALVINI HA SEMPRE DETTO CHE IL PRIMO PROVVEDIMENTO DEL NUOVO GOVERNO SAREBBE STATO L’ABOLIZIONE DELLA LEGGE FORNERO. UNA AFFERMAZIONE DEL GENERE IMPLICA IL FATTO CHE SI E’ OLTRE LA FASE DI STUDIO E CHE SI HANNO LE IDEE CHIARE PER ABOLIRE TALE LEGGE. UN PARTITO CHE SI CANDIDA A GOVERNARE UN PAESE ( E CHE HA NELLA CANCELLAZIONE DELLA LEGGE FORNERO IL PROPRIO CAVALLO DI BATTAGLIA ) DEVE AVERE GIA’ UNA PROPOSTA PREVENTIVAMENTE STUDIATA E DISCUSSA. QUESTO E’ QUELLO CHE ABBIAMO CAPITO IN CAMPAGNA ELETTORALE E PER QUESTO ABBIAMO DATO LA NOSTRA FIDUCIA.
    TI SALUTO

    Francoi

    (8 agosto 2018 - 12:03)

    Francesco tu dici che io sono fortunato sono 41 anni che lavoro in edilizia con la fornero dovrei lavorare 43,6 ma il problema e’ che questi due ci fanno fare la fine del Venezuela e qundi io in pensione non la vedro’ mai.

    Francesco

    (8 agosto 2018 - 11:51)

    Franco, non credere alle balle delle opposizioni, hanno il dente avvelenato per aver perso pesantemente le elezioni! In ogni modo con la Fornero fra 2 anni e mezzo andrai in pensione, e sei già fortunato, mentre molti altri andranno forse dopo esser passati a miglior vita……

    Franco

    (8 agosto 2018 - 11:36)

    Caro Celestino e caro Francesco io mi auguro che voi abbiate ragione che venissero smentite tutte le nostre lamentele verso i due gatto e la volpe anche perche’ avendo 61anni e 41 di versamenti tutti nel privato ,mi piacerebbe prima o poi andare andare a riposo il sig.Brambilla e’ il n.2 della Lega o no addirittura anno pensato di tassare di o,35 tutte le pensioni al di sopra di 1000 circa euro io non sono deluso da Di Maio “su Di Maio non ci ho mai creduto” ma da Salvini che per 7 anni dal 2011 ci racconta frottole e spero che la For nero non la tocchino

    Francesco

    (8 agosto 2018 - 11:03)

    Massimo, sarebbe un errore gravissimo fare un’affermazione (o una smentita) come dici tu su una questione NON ANCORA TRATTATA, o quantomeno ancora in fase di studio! Vorrebbe dire esporre il fianco agli scornati che hanno perso le elezioni! Trovo invece sensato il commento di Celestino, non si può pretendere che in appena due mesi di governo riescano a fare immediatamente quello che non hanno fatto i precedenti governi in tanti anni e con almeno tre Presidenti del Consiglio……

    massimo

    (8 agosto 2018 - 10:44)

    QUELLO CHE DICI CELESTINO E’ DI BUON SENSO. E’ INFATTI VERO CHE IL GOVERNO NON SI E’ ANCORA ESPRESSO IN FORMA SOLENNE SULLA QUESTIONE PENSIONISTICA. MA VORREI PORTI UNA DOMANDA; COME MAI NE DI MAIO NE SALVINI HANNO SMENTITO LE VARIE DICHIARAZIONI A PROPOSITO PER ESEMPIO DELLA QUOTA 100 CON IL PALETTO DELL’ETA’ ANAGRAFICA MINIMA DI ANNI 64? NON PENSI SAREBBE STATO MOLTO PIU’ SEMPLICE SMENTIRE TALI AFFERMAZIONI? CI VUOLE TANTO A PRONUNCIARE LA SEGUENTE FRASE: LA QUOTA 100 CONTRARIAMENTE A QUANTO VIENE DETTO DAI VARI OPINIONISTI ED ECONOMISTI DELL’ULTIMA ORA VERRA’ APPLICATA SENZA ALCUNA LIMITAZIONE DI ETA’ ANAGRAFICA.
    PENSI SIA MOLTO DIFFICILE PRONUNCIARE UNA FRASE DEL GENERE?
    TI SALUTO

    FRANCO

    (8 agosto 2018 - 10:14)

    Celestino ma dove vivi sulla luna, altro che notizie dei giornalisti,capisco che non accetti che le persone che hai votato te l’hanno messo in quel posto, però fattene una ragione.

    revenge

    (8 agosto 2018 - 10:03)

    Per Celestino… lasciarli lavorare significa prendere nuovamente tante bastonate da 2 nuovi ciarlatani, mentitori e incapaci che si sono già ampiamente espressi attraverso una moltitudine di organi di informazione, tv di stato e reti private comprese.
    Dai 2 nuovi apostoli del cambiamento , assieme a Brambilla della Lega, SOLO CONFERME di quota 100 con paletto a 64 o forse 65 anni e quota 41, anzi 42 forse nel 2020.
    Ricorda Celestino che non più tardi di qualche mese fa s-blateravano: ” LA PRIMA SEDUTA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI SARA’ L’ABOLIZIONE DELLA LEGGE FORNERO SENZA SE E SENZA MA”.
    Ad oggi non hanno fatto NULLA di NULLA, solo proposte demenziali i.e. premio 30% per favorire chi resta al lavoro.
    Non hanno capito che per far rinascere un paese è necessario iniettare risorse giovani nel mondo del lavoro.
    Con le loro insane e inefficaci elucubrazioni otterremo l’esatto opposto: vedremo i giovani a zonzo per la strada e i vecchi a lavorare/ morire di lavoro.
    La gente è stanca di sentirli fanfaronare tutti i giorni, questi non hanno mai lavorato!
    MEGLIO QUINDI PREVENIRE CHE CURARE!
    Speriamo quindi di mandarli a casa presto, molto presto prima che le nuove ixodida ( zecca in italiano ) attecchiscano.

    Celestino

    (8 agosto 2018 - 0:06)

    Leggo tanti commenti negativi.. quando ancora dal governo non è stata annunciata nessuna manovra specifica. Sono tutte fantasie di giornalisti corrotti che tendono a screditare questo nuovo governo. Non dimentichiamo che il governo è in carica da meno di tre mesi e non ha nessuno la bacchetta magica per risolvere tutti i problemi in un attimo. Lasciamoli lavorare con tranquillità e i risultati arriveranno.. ne sono certo.

    Renato

    (7 agosto 2018 - 19:53)

    Non toccate nulla,lasciate tutto comè perchè siete peggio della grandine potremmo rimpiangere la Fornero

    Enzo

    (7 agosto 2018 - 18:32)

    Anch’ di Maio e Salvini pagliacci anche loro anno promesso 41 e più che sufficiente e adesso si accorgono che no si può fare che delusione

    Lucio

    (7 agosto 2018 - 17:51)

    Una legge cosi brutta erano capaci tutti a farla,non toccate nulla che è meglio ,ci saranno nuovi esodati. Meglio tornare al voto ,pagliacci.

    Fiore recci

    (7 agosto 2018 - 16:46)

    Sto scrivendo sempre la stessa cosa buffoniiiiiiiii bugiardi quota 100 con paletti di anni 64 buffone salvini mai parlato dei paletti ha sempre detto anni lavoro ed 38 e eta’anagrafica 62 somma 100 e via in pensione sto cazzaro e ora dicono partenza 64 anni buffoniiiiiiiiiii andate a casa a lavora anzi a raccoglie i pomodori almeno capite pure la fatica al votoooooo SUBITO a

    leo

    (7 agosto 2018 - 15:24)

    SALVE…
    MI DISPIACE…MI DISPIACE…SONO VERAMENTE AMAREGGIATO…HO VOTATO PER VOI…SPERANDO VERAMENTE CHE AVRESTI FATTO UNA COSA SERIA RIGUARDO LE PENSIONI….PURTROPPO COME STIAMO LEGGENDO LE VARIE IPOTESI…RISCHIATE ADDIRITTURA…DI PEGGIORARE RISPETTO ALLA TANTA ODIATA….LEGGE ATTUALE…PENSATECI…BENE A QUELLO CHE FATE…RISCHIATE DI SPARIRE PRIMA DI QUELLI CHE ERANO AL VOSTRO POSTO….SIETE VOI ORA AL COMANDO…

    Annagiulia Davigo

    (7 agosto 2018 - 13:46)

    Sono da 2 mesi al governo. Hanno tutti contro. Penso che faranno sicuramente qualcosa per le pensioni. Spero pensino alle donne che oltre al lavoro, a casa ne hanno altri 100

    Revenge

    (7 agosto 2018 - 13:42)

    visto che , dopo le infami accozzaglie del passato, anche con questi ultimi 2 ciarlatani, poltronari e incapaci stiamo rasentando la demenza pura, penso che per gli italiani l’unica salvezza sia rispolverare i forconi.
    altri popoli nel passato ce lo hanno insegnato.
    leggiamoci la storia !!

      Anna

      (7 agosto 2018 - 21:56)

      Sono d’accordo con lei, in elezioni non avevano parlato di paletti per la quota 100. Se dovesse succedere che mettono il paletto di 64 anni non li voterò più

    Renato

    (7 agosto 2018 - 13:33)

    Non hanno il coraggio di dirci che si erano sbagliati e non potevano fare nulla,invece ogni giorno ci raccontano alla pausa le solite ” palle “. Non hanno un minimo di dignità ma per chi ci hanno presi!!!!!!Sono solo dei cialtroni e continuano imperterriti.SVEGLIATEVI ! La campagna elettorale è finita siete voi al governo e continuate a fare proclami.Buffoni andate a casa che rischiate solo di fare più danni

    CARLO CONTE

    (7 agosto 2018 - 12:33)

    Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. Così recitava il sommo Dante e così spero recitino tutti i truffati dal duo Lega5stelle che ci governa. Riflettano quelli che li hanno votati

    Alberto Manzi

    (7 agosto 2018 - 11:25)

    Alla fine hanno vinto, anzi stravinto FORNERO, BOERI, MONTI, TRIA, BCE, PD, CONFINDUSTRIA, mentre Salvini e Di Maio hanno fatto una splendida quanto meritatissima figura di m***a.
    Fanfaronano tutto il giorno senza concludere nulla.
    Parole, parole ma alla fine la situazione per milioni di persone , “precoci” e non , sarà peggio della peggior Fornero.
    Avremo inoltre 2 nuovi poltronari che speriamo di toglierci presto di torno…
    Bisogna essere proprio degli infami per mentire così spudoratamente a milioni di persone !!!

      marcocolli

      (7 agosto 2018 - 18:15)

      Non avete ancora capito che se non usciamo dalla trappola euro, tornando a stampare lira non si puo’ fare quasi un tubo. Svegliatevi. Chiunque promette mari e monti, se non si libera da queste catene, dice solo cazz.te. Questi non sono peggio della merda di prima. SVEGLIA. Vedremo come votera’ il popolo alle europee,il sistema Grecia e’ alle porte.SVEGLIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *