Riforma Pensioni 2018 ultime ad oggi: il punto su quota 100, esodati e commissione lavoro

Nell’articolo di oggi 22 giugno 2018 torniamo a parlare di Riforma delle Pensioni, partendo dalle importanti notizie che arrivano dalle commissioni Lavoro in Camera e Senato che nella giornata di ieri hanno eletto i loro presidenti. Inoltre torniamo a parlare di un tema troppo spesso dimenticato come gli Esodati, grazie ad un lavoratore che ha scritto una lettera ad Elsa Fornero. Infine ecco le ultime dichiarazioni di Barbagallo della Uil su quota 100 e sulla riforma del sistema previdenziale.

Pensioni 2018 ultime novità ad oggi: Ecco i presidenti delle Commissioni

Come c’era da aspettarsi Lega e M5S si sono divisi equamente anche le presidenze delle varie commissioni  e anche per quella relativa al Lavoro che tanto interessa i Pensionati non ci sono state eccezioni, con una presidenza a testa. Alla commissione Lavoro alla Camera il presidente è il leghista Andrea Giaccone, mentre al Senato va la 5 stelle Nunzia Catalfo (che nella scorsa legislatura è stata prima firmataria del disegno di legge sul reddito di cittadinanza). 

Per quanto riguarda la vicepresidenza poi alla Camera troviamo Davide Tripiedi del M5S e Renata Polverini di FI, mentre al Senato sono il leghista William De Vecchi e l’esponente del PD Annamaria Parente. Walter Rizzetto resta membro alla Camera, ma dobbiamo segnalare che la petizione per farlo presidente  non è servita a molto. Vi invitiamo come sempre a dirci la vostra e farci sapere se siete soddisfatti!

Riforma Pensioni, la lettera di un esodato

Riportiamo di seguito la lettera di Enzo Cerasoli, che ha scritto ieri nel gruppo Comitato Esodati licenziati e cessati e inviato ad Elsa Fornero: “Sig. Fornero sono un esodata dal 2008 per la sua riforma “salva Italia” lei ha condannato me e tanti altri alla morte sociale, non trovando più lavoro oltre i 50 anni. Le chiedo: sa cosa significa vivere con i pochi risparmi di una vita di lavoro? Sa cosa significa dire ai tuoi figli “non posso darti niente”? Sa cosa significa non potersi più curare? Di certo non risponderà… semplicemente perché non lo sa. Lei dice che avremmo sofferto di più senza la sua riforma, ma scusi lei cosa ne sa della sofferenza?

Si è mai ritrovata con 1 euro nel portafoglio? Si è mai ritrovata a chiedere 20 euro…20 euro ai suoi parenti per fare la spesa? Penso di no…quindi se proprio deve fare delle dichiarazioni nei talk televisivi (chiaramente dietro compenso) sia gentile, sprechi qualche parola per ammettere questa VERGOGNA DI STATO che porta la sua firma oppure ci risparmi retoriche e giustificazioni che non ci convincono e che aggiungono sofferenza a sofferenza. Si rivolga invece al Ministro Salvini e al Ministro Di Maio “pregandoli” di porre fine a questa disperazione da lei generata per noi ultimi 6000 ESODATI rimasti con una NONA SALVAGUARDIA a COSTOZERO con un DECRETO URGENTE e forse…forse… solo così potrebbe ritrovare il nostro rispetto”.

Riforma delle Pensioni 2018 su quota 100, parla Barbagallo

Il segretario generale della Ui, Carmelo Barbagallo è tornato a parlare di Pensioni e di  Quota 100 e ha detto durante il congresso del sindacato: “La legge Fornero  è come un muro da smontare pezzo dopo pezzo, senza però soluzioni generalizzate”.  Sulla quota 100 vengono mostrate molte perplessita dalla Uil: “Può funzionare per i lavoratori che hanno un numero rilevante di anni di contributi . Rischia invece di essere una beffa per i giovani che, entrando tardi nel mondo del lavoro a tempo pieno e costante, vedrebbero paradossalmente aumentare la loro soglia per l’età pensionabile”.

Poi sul nuovo esecutivo preferisce non sbilanciarsi: “Il nuovo esecutivo Lega-M5S ora diamo il tempo di governare: lo sottoporremo alla prova dei fatti, perché esprimere adesso un giudizio, equivarrebbe a un pregiudizio ideologico”. Come sempre per restare aggiornati potete seguirci anche sulla nostra pagina facebook pensionipertutti! Vi aspettiamo!

 

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

17 pensieri riguardo “Riforma Pensioni 2018 ultime ad oggi: il punto su quota 100, esodati e commissione lavoro

  • Avatar
    28 Giugno 2018 in 13:08
    Permalink

    Possiedo già quota 100 ma secondo la proposta della Lega, o del Governo, andrò in pensione a 64 anni di età quando avrò 40 anni di contributi (attualmente 62 e 38) e raggiungerò quota 104. In questo modo si premia chi ha lavorato meno di me andando subito in pensione chi ha 64 di età e 36 anni di contributi. Gli anni che lavorerò oltre quota 100 che raggiungo già ora che fine fanno? Si faccia almeno in modo che quanti raggiungono già quota 100 possano smettere il servizio senza riduzioni in attesa del compimento dei 64 anni.

    Rispondi
  • Avatar
    25 Giugno 2018 in 0:32
    Permalink

    Scusate …. ma … veramente pensavate che Salvini (o chi per lui) una bella mattina si e’ svegliato con l’intenzione di prendere a cuore i problemi dei lavoratori italiani e di tutti coloro che ieri oggi e domani hanno subito e subiranno le penalizzazioni della ” RIFORMA F. ” ?!?
    Peraltro … nessuno schieramento di destra cosi come – quasi – nessun schieramento di sinistra pensa e/o vuole mettere mani a qualcosa che e’ stato accettato e firmato (pochi anni fa) da quasi tutte le forze politiche ..!!
    Oggi piu’ che mai e’ necessario in Italia esattamente il contrario: “FARE CASSA”
    Diversamente …. non si potrebbe ne restare in Europa e ne mantenere i noti privilegi (del vertice della piramide)
    Spero comunque di sbagliarmi … sforzandomi di mantenere un filo di ottimismo …

    Rispondi
  • Avatar
    24 Giugno 2018 in 19:12
    Permalink

    Meglio che non toccano nulla quota 100 e 64 anni di eta’ in realta’ a molti aumenta l’eta’ di due anni e riduce la pensione del 25/30% perche e’ tutto contributivo.La campagna elettorale e’ finita spero non toccate nulla perche’ altrimenti ci farete rimpiangere la Fornero.
    L’augurio che mi faccio e’ che questo governo non arrivi a mangiare il panettone perche’ la vedo veramente nera.Un saluto a tutti.

    Rispondi
  • Pingback: Pensioni anticipate 2018, ultime oggi 24 giugno: 'Dal Governo solo chiacchiere' | Pensioni per tutti

  • Avatar
    23 Giugno 2018 in 15:13
    Permalink

    Cari Alberto, Franco, Massimo, Tommaso, Pasquale ( e mi scuso con tutti gli altri che non ho nominato che partecipano al dibattito ) ormai le conclusioni in tema pensionistico sono tratte. Con questa compagine governativa composta da due forze politiche che non hanno nulla in comune molti punti programmatici non verranno portati a compimento. Non ho la presunzione di prevedere il futuro ma vedo all’orizzonte una crisi di governo in autunno con elezioni anticipate in primavera. Salvini non credo continuera’ a governare con i 5 stelle .
    Troppe figure governative rispecchiano il passato ed una in modo particolare il ministro dell’economia Tria sembra la copia sbiadita di Padoan. Arrivati a questo punto mi auguro di andare quanto prima a nuove elezioni con la speranza di avere un governo autorevole composto da persone che abbiano una identica linea politica programmatica, senza dover subire veti o compromessi. Solo così si potranno portare a compimento i programmi elettorali e stavolta non ci saranno scusanti che valgono

    Rispondi
  • Avatar
    23 Giugno 2018 in 12:47
    Permalink

    Ha ragione l’esodata , collega in malasorte , a causa dell’infame legge fornero. Con l’ignoranza di chi non conosce la situazione di tanti cittadini , messi fuori da aziende private e in attesa di prepensionamento o altro , ha generato suicidi e miseria!!!!!

    Rispondi
  • Avatar
    23 Giugno 2018 in 7:18
    Permalink

    Salvini, cerca di CONCLUDERE ( BENE ) sulla Fornero e sui VERI PROBLEMI che ci interessano !. Non ci frega niente delle sparate giornaliere ( vaccini, liste di proscrizione, raccomandati, eccc ) per distogliere l’attenzione dai VERI PROBLEMI di NOI ITALIANI. Sono oramai 7 anni che viviamo VESSATI e VIOLENTATI.

    Rispondi
  • Avatar
    23 Giugno 2018 in 6:46
    Permalink

    PEGGIO DELLA FORNERO ! Oramai TUTTI gli organi di informazione , compresi quelli della stessa Lega di cui lo stesso Salvini fa parte, danno come CERTA l’introduzione di quota 100 con MINIMO 64 anni di età. Quota 41 invece è già diventata NUOVA quota 42; si parlava già dall’inizio di 41+6 e 12/18 mesi di finestra. Ma possibile che ci siano solo DISONESTI e MENTITORI ? E’ ovvio, anche un cretino lo capirebbe, che a queste condizioni il costo dell’operazione sarebbe pari a ZERO visto che solo qualche disperato potrebbe avvalersi di queste condizioni !!! Chi ascolta Tria percepisce una brutta copia di Padoan e Monti. Gli Italiani sono stanchi e sfiduciati. Se queste sono le premesse ci aspettano tempi grigi…..

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 22:37
    Permalink

    Questi politici sono dei pinocchi promettono cose che non potranno mai mantenere (vedi 41 anni senza se e ma promesso da on Salvini in vista delle elezioni)

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 21:29
    Permalink

    Ho letto la lettera della Sig.ra esodata,e capisco perfettamente la sua sofferenza in quanto anch’io se pur in modo meno traumatico ho vissuto la sua esperienza se così si può dire.Ho 66 anni e sono stata graziata,si graziata da una salvaguardia,anche se con questo non condivido quello che ha fatto la Sig.ra Fornero ,
    Io dico che questa è stata la vincita della lotteria della mia vita anche se mi è stato dato quanto e quello,anzi meno, per cui ho sempre lavorato e pagato.Perciò capisco benissimo la sua sofferenza e di tutti quelli che si trovano nelle medesime condizioni .A tutti voi auguro che chi di dovere risolva una volta x tutte questo annoso problema e dia a tutti la possibilità di godersi questi piccoli rimasugli di “giovinezza”.Anche se non posso fare di più vi sono nel cuore Francesca

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 21:13
    Permalink

    La rabbia continua a crescere e giustamente ma attenzione e quello che scrivono gli opinionisti quasi sempre schierati politicamente è certa stampa….detto questo mi sembra proprio che sia rimasto soltanto Salvini a parlare di pensioni nonostante non sia il suo ministero…mentre Di Maio al quale invece compete direttamente l’argomento previdenza tergiversa e parecchio ovvero non cita quasi mai la fornero e quota 100.Anzi sembra dalle ultime dichiarazioni sempre però riportate dai soliti opinionisti,che non abbia la priorità rispetto ad altri temi trattati sul contratto di governo. E poi c’è un altro grosso scoglio che si chiama Tria …il neo ministro che ha in mano l’economia sembra proprio una bella copia del suo predecessore Padoan o anche Monti nelle dichiarazioni fatte sui conti e l’Europa. L’avete visto? vi sembra la persona giusta che ha a cuore i diritti acquisiti e poi RUBATI dalla legge fornero di migliaia di persone che attendono giustamente che questi diritti gli vengano finalmente riconosciuti proprio come promesso nel contratto di governo? A me no!

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 20:46
    Permalink

    Dimentichi caro salvini che hai sempre detto prima gli italiani quindi lascia perdere per un giorno gli sbarchi e pensa alla legge formero o fai il furbo? Dai ascolto non fare il furbo perché come ti ho detto nel messaggio precedente farai la fine di renzi

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 20:35
    Permalink

    Salvini stiamo aspettando quello che hai promesso sulla legge fornero, non prenderci in giro o farai la fine di Renzi

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 20:29
    Permalink

    Salvino ti ho votato fiducioso è convinto che avresti distrutto la legge fornero sto aspettando ma niente é ancora successo ma ricordati che tutti i nodi vengono sempre al pettine basta chiacchiere mantieni quello per cui tanti ti abbiamo votato o farai la fine di renzi.

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 20:11
    Permalink

    cialtroni e poltronari. FINALMENTE si sono scoperte le carte. Mai vista una presa in giro peggiore. I paletti saprei io dove infilarli ! Grazie Salvini, grazie Di Maio, il popolo dei disperati che l’infame legge fornero aveva violentato per 7 anni vi ringrazia di cuore e spera vivamente di NON trovarvi sulla propria strada !!!!

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 19:27
    Permalink

    Bella Merda anche questi…!!!
    Se sopravvivo fino alle prox elezioni ne riparleremo!!!!

    Rispondi
  • Avatar
    22 Giugno 2018 in 16:30
    Permalink

    SALVINI CHE DELUSIONE!!!!!!!! ormai sembra sempre piu’ certo l’inserimento delle limitazioni relative alla quota 100. L’eta’ anagrafica minima di anni 64 continua ad essere il perno centrale della nuova legge. COMPLIMENTI PER LA CONTINUA PRESA IN GIRO NEI CONFRONTI DEI LAVORATORI. Ormai voi politici che ora siete al governo avete superato la soglia del ridicolo. I” paletti che conosco io si trovano nelle piste da sci”. Bravo Salvini, continua a prenderci per i fondelli con frasi ad effetto . Vedremo chi rimarra’ piu’ preso per i fondelli alle prossime consultazioni elettorali.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *