Riforma Pensioni 2019 ultime: cosa succederà a quota 100 in caso di alleanza PD-M5S?

Riforma Pensioni 2019 ultime: cosa succederà a quota 100 in caso di alleanza PD-M5S?

Dopo la crisi di governo, nelle ultime ore prende sempre più piede l’ipotesi di allenaza tra M5S e PD per dare vita ad un nuovo Governo. Ma in questo caso cosa può accadere alla riforma delle pensioni? Ed in particolare a quota 100, voluta fortemente dalla lega? Vediamo le parole di Tommaso Nannicini, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e tra i fautori della riforma pensioni all’insegna dell’Ape, e tutte le ultime novità di oggi 22 agosto 2019.

Ultime Novità Riforma Pensioni, parla Nannicini su quota 100

Intervistato dall’agenzia di Stampa Adkronos Nannicini ha detto che in caso di allenaza tra PD e M5S: “deve esserci “una svolta nella politica economica e sociale”, a nessuno “devono essere chieste abiure”, ma “il coraggio di scelte politiche forti, questo sì”. E ancora si legge nek comunicato stanoa che si tratta “di cercare misure per uno sviluppo sostenibile del paese, visto che tante scelte del governo giallo-verde erano frutto di un compromesso messo nero su bianco sul contratto”, dice bocciandoquota 100‘, misura bandiera della Lega, ma ‘salvando’ il Rdc dei pentastellati. “Altro non è che un’evoluzione del nostro Reddito di inclusione – osserva – le nostre critiche, forti e motivate, riguardano la sua struttura che è concepita in modo sbagliato, non si tratta di cancellarlo ma di effettuare un monitoraggio per migliorarlo”.

Mauro D’Achille, amministratore del gruppo Lavoro e Pensioni: Problemi e soluzioni, ha commentato le parole di Nannicini dicendo: “In attesa che si vada a formalizzare l’ipotesi di un Governo PD – 5 stelle, il prof. Nannicini ha già fatto trapelare alcune indicazioni di carattere economico meritevoli di essere condivise anche dai 5*: rivisitazione di quota cento a favore dei più disagiati, riduzione del cuneo fiscale per aumentare gli stipendi, maggiore controllo su spese in contanti, rivedere il reddito di cittadinanza non sul merito (è molto simile al REI del PD) ma nel metodo di attribuzione, ed altro. Sperando che la sua professionalità ed esperienza istituzionale venga riconosciuta ed utilizzata come risorsa nel governo che andrà a costituirsi”.

Ultime Riforma Pensioni e quota 100: previsioni e parole di Sorrentino (CGIL)

A nostro avviso comunque è difficile che la quota 100 possa esser bloccata subito dal nuovo Governo, e molto probabilmente rimarrà in vigore fino alla fine della sperimentazione prevista per 3 anni. Dopo questo periodo potrebbe esser deciso di non rinnovarla e di non stanziare fondi per la quota 100. Intanto il  il segretario generale della Fp Cgil, Serena Sorrentino, ha commentato i dati dell’Inps usciti proprio sulla quota 100:

“I numeri ci dicono che a quelle previste dalla legge Fornero si sommano con quota 100 uscite tra i comparti della Pubblica amministrazione dove il lavoro è più faticoso ma che paradossalmente sono proprio quelli che erogano servizi direttamente ai cittadini”. L’Istituto di statistica ha infatti reso noto che 8 dipendenti pubblici su 10 che escono dal mondo del lavoro in agosto con quota 100 provengono dagli enti pubblici e dalla sanità. Da regioni, comuni e province arriva infatti il 55,1% delle domande di pensionamento attraverso il meccanismo che cumula età e contributi, con un totale di 5.694 domande su 10.336 del settore pubblico. Segue la sanità con 2.344 (il 22,7%), soprattutto nel settore dei paramedici, amministrativi e tecnici.

“Ci vuole la proroga delle graduatorie degli idonei, la stabilizzazione dei precari e nuove assunzioni. Il ministro della Pa Bongiorno aveva totalmente sbagliato linea, altro che qualificazione e innovazione della P.a”. Secondo la sindacalista “la Pubblica amministrazione ha subìto dalle politiche della Bongiorno un colpo mortale. L’anno che abbiamo perso si dovrà adesso recuperare con misure straordinarie per l’occupazione e, soprattutto, per la prossima finestra d’uscita andrebbe data certezza ai lavoratori su Tfs per il quale, a dispetto dei proclami passati, mancano ancora i decreti attuativi”.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

12 pensieri su “Riforma Pensioni 2019 ultime: cosa succederà a quota 100 in caso di alleanza PD-M5S?

  1. Il PD è il partito più lontano dal popolo dopo quello che hanno fatto in precedenza contro i lavoratori (legge Fornero art.18 ) se i 5 stelle si rimangiano anche la quota 100 il mio voto e quello della mia famiglia lo perderanno per sempre.

  2. se il M5S farà marcia indietro su quota 100 che era uno dei punti del suo programma alle scorse politiche il voto mio e di tutta la mia famiglia se lo dovrà scordare per sempre

  3. Non mi meraviglio del pd ma di 5 stelle se permettono di ritornare indietro su quelle 4 cose sociali fatte gia annacquate, che delusione.

  4. Erica, mi sembra una limitazione della libertà di stampa e di espressione minacciare di non far passare un commento perché è stato espresso in un linguaggio forse non forbito, ma sicuramente attualizzato da un cittadino profondamente inc…..o. E poi, ormai anche la maggior parte dei giornalisti non è più in grado di scrivere un articolo nell’arte del bello scrivere cui ci avevano abituato le grandi penne giornalistiche del XX secolo, ben avulsi dal mettere le loro penne al servizio delle bandiere politiche.

    1. Attilio io parlavo di educazione, tutto qui,k tant’é che il precedente commento, seppur pieno di parolacce, é passato, ho chiesto solo di usare un linguaggio più consono, non forbito, di quello poco mi interessa, se ha notato pubblico nei miei pezzi, spessissimo, i commenti degli stessi iscritti non curandomi degli errori e al più correggendoli io stessa. Credo un commento pieno di insulti e parolacce poco serva al confronto, pur comprendendo la rabbia del momento.

  5. Buona sera,
    si ripropone il solito “minuetto” un governo che disintegra tutto.
    Vi ricordo che AirForce Renzi è ancora sulla pista di Ciampino e forse verrà con molta probabilità venduto a pezzi, per 4 palanche. Pagato 210 milioni degli italiani…Una delle porcate dello scorso governo
    Comunista.
    “CHE FINE HA FATTO L’AIR FORCE RENZI? – NESSUNO VUOLE IL JET PRESO IN LEASING A CARISSIMO PREZZO, DAVANTI AL QUALE UN ANNO FA DI MAIO E TONINELLI SI FECERO FOTOGRAFARE TUTTI SORRIDENTI – ORA A SORRIDERE SONO RIMASTI SOLO GLI AVVOCATI, PERCHÉ LA STORIA DI QUELL’AEREO È FINITA IN DUE AULE DI TRIBUNALE – ALITALIA VUOLE CHE ETIHAD SE LO RIPRENDA, MA GLI ARABI NON HANNO INTENZIONE DI RIPORTARLO AD ABU DHABI PERCHÉ…”
    Se il Capo dello Stato permette ancora l’ennesimo inciucio, brucio la scheda elettorale davanti al seggio…
    Bisogna tornare alla urne. Punto..
    Non vi è altra strada. La parola alle urne.
    Cordiali saluti.
    Luigi Napolitano

  6. Ricordo che “Quota 100” è legge !!

    Dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 28 gennaio 2019…
    Capo II
    Trattamento di pensione anticipata Quota 100 e altre disposizioni pensionistiche. Art. 14 Disposizioni in materia di accesso al trattamento di pensione con almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi. In via sperimentale per il triennio 2019 -2021 possono conseguire alla pensione anticipata al raggiungimento di un’età anagrafica di almeno 62 anni e di una anzianità contributiva minima di 38 anni, di seguito definita . Il diritto a conseguito entro il 31 dicembre 2021 può essere esercitato anche successivamente alla predetta data, ferme restando le disposizioni del presente articolo….eccetera…eccetera..eccetera.
    Roma, addì 28 gennaio 2019
    Firmato Il Presidente della Repubblica MATTARELLA I ministri: Conte ….Di Maio…Tria….Bongiorno……Bonafede Visto, i Guardasigilli : Bonafede

  7. Sembra quasi fatto, il pd sta mettendosi il cappio al collo per sparire definitivamente tra un po’ di anni .Ricordiamo il governo Monti che ha portato tantissima sfiga agli italiani ha riformato le pensioni provocando il disastro della Fornero. Tuttavia l’unica cosa giusta è stato che Monti non lo abbiamo eletto presidente della repubblica in quanto ha modificato le pensioni solo ai poveracci e non ha avuto il coraggio di abolire i privilegi della casta. Zingaretti sta facendo lo stesso tuttavia a mio modesto pensiero dovrebbe vedere tantissime volte il film bentornato presidente ed eliminare i famosi lavoretti che danno vita allaevasione fiscale. Molti lavoretti occulti non partecipano all’esclusione del Diritto di cittadinanza. A mio parere il popolo italiano non è un gregge e pertanto a) rilasciare dichiarazione del lavoro svolto (senza iva ) per cui ognuno può decidere se metterlo in detrazione oppure no. Assistenza ,ore di insegnamento per ripetizioni, etc.lavoretti che arrotondano ma che non risultano effettuati. ( molte detrazioni avvengono in percentuale ed in 10 anni) b) aumentare la disponibilità del contante , eliminare la vergogna di ostentazione della ricchezza ( in giro per l’Italia non si vedono più belle macchine ) forse ha ragione la moglie di Bonolis. Viva l’italia Forse sarebbe meglio il voto.

  8. Quota 100 e’ sostenibile lo dicono continuamente anche i comunisti ( si perde molto ) allora perche ‘ rompete i coglioni . lasciate scegliere ai lavoratori che si son rotti i coglioni di decidere di perdere qualcosa . tanto cosa cambia ? dementi del cazzo.

    1. Maurizio possiamo evitare di dire 1 parolaccia ogni 2 parole? Il concetto mi pare si colga uguale, grazie!! La prox volta mi vedrò costretta a non far passare il commento

  9. Ci siamo di nuovo, Nannicini e poi Poletti e la Fornero, siamo rovinati questi ci fanno lavorare fino alla morte. Maledico tutte le persone che appoggeranno questo forse futuro governo o tutti quelli che voteranno i comunisti alle prossime elezioni. Hanno governato per 8 anni senza mandato popolare e guarda cosa hanno fatto per noi lavoratori (un cazzo) hanno pensato a mangiare a tradimento. Adesso vogliono modificare quello poco di buono che è stato fatto. Comunisti andate in russia .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *