Riforma Pensioni 2020, le ultime notizie di oggi 3 luglio: l’appello di Furlan (Cisl)

Le notizie di oggi 3 luglio 2020 sulle pensioni riguardano diversi temi. Vedremo l’appello al Governo Conte di Annamaria Furlan, segretario generale della CISL, poi le nuove richieste da parte di Fratelli D’Italia per aumentare le pensioni di invalidità, ed infine un sondaggio sul gradimento di Conte e sui timori dei pensionati per possibili tagli.

Ultime novità Riforma Pensioni 2020: Annamaria Furlan (Cisl) chiede interventi al Governo Conte

La segretaria della CISL lancia al Governo Conte un appello chiaro e preciso dalle pagine del Messaggero: “Dopo la giusta fase di ascolto degli Stati Generali dell’Economia, che noi abbiamo apprezzato, è venuto il momento della concretezza degli interventi, fissando insieme gli obiettivi che bisogna raggiungere su cui ciascuna delle parti, Governo, istituzioni locali, associazioni di imprese e sindacati, devono dare il proprio contributo attivo. Questa è la strada che noi auspichiamo.

Poi Furlan continua e ricorda che “Bisogna affrontare anche il nodo del divario crescente in questi anni tra Nord e Sud, investire nella sanità pubblica, utilizzando per questo i fondi del Mes, puntare ad una riforma fiscale capace di sollevare i salari, le pensioni ed i consumi“. Per Furlan, “Dobbiamo realizzare insieme un grande piano di modernizzazione, di nuova politica industriale e di innovazione tecnologica e digitale che ci permetta di rilanciare il ruolo del nostro Paese nel quadro della costruzione degli Stati Uniti d’Europa“.

Riforma Pensioni ultime news: l’appello di FDI per aumentare le pensioni di invalidità

Abbiamo parlato a lungo sul nostro sito delle pensioni di invalidità, oggi riportiamo le dichiarazioni di Fratelli d’Italia, che torna a chiedere un aumento per gli assegni di invalidità. Il capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida, come riporta Askanews dice: “Un invalido non può vivere con 285 euro, Fratelli d’Italia lo dice da sempre e ora lo dice anche la Corte Costituzionale. Si raddoppino immediatamente le pensioni di invalidità, a partire dal decreto rilancio”

Sulla stessa linea d’onda anche Giorgia Meloni, che ai microfoni del Tg4, come riporta Adnkronos, ha dichiarato: “Sa quanto serve per raddoppiare le pensioni di invalidità in Italia? Tra i 120 e i 140 milioni di euro, quello che il governo ha messo sul bonus monopattino. Visto che sui monopattini i soldi ci sono, cortesemente possiamo metterli anche sulle pensioni di invalidità per aiutare i disabili? Perché questa sarebbe una cosa utile

Pensioni e Governo Conte, per i sondaggi cala la fiducia, si temono tagli

 Prima di lasciarvi vi riportiamo i dati dell’ultimo sondaggio realizzato dall’istituto Tecnè per Quarta Repubblica su rete 4 che evidenzia un calo nella fiducia in Giuseppe Conte. L’indice di gradimento del premier è rilevato al 35%,ma quello che è interessante notare dai dati è come sia particolarmente basso tra i lavoratori autonomi (24%) e i precari (24%): mentre resti sopra la media soltanto i pensionati (39%). Pensionati però che nel sondaggio dicono di avvertire la preoccupazione per un possibile taglio alle pensioni che potrebbe essere previsto dal piano di rientro dall’elevato debito pubblico.

Nel sondaggio poi, per quanto riguarda il governo sorretto da Pd e M5s, l’indice di gradimento è addirittura più basso di quello di Conte: è stimato al 29%, e scende ancora di più tra i precari (19%) e gli autonomi (22%). Più alto tra i dipendenti a tempo indeterminato (32%) e tra i disoccupati (29%), per i quali evidentemente non bastano le misure puramente assistenziali previste da questo esecutivo, come il bonus da 1000 euro o il contributo a fondo perduto. 

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

30 pensieri riguardo “Riforma Pensioni 2020, le ultime notizie di oggi 3 luglio: l’appello di Furlan (Cisl)

  • Pingback: Aumento pensioni di invalidità 2020: dal 1 agosto 514 euro, ma non per tutti | Pensioni per tutti

  • Avatar
    5 Luglio 2020 in 9:58
    Permalink

    SONO UN DISABILE AL 100% CON LA 104 DA 42 ANI MI ASSISTITO I MIEI GENITORI..(FINO A QUANDO?)
    NON ESSERE OSPITATO IN STRUTTURE PUBBICHE AVETE RISPARMIATO UN BEL Pò..
    ORA CHE PENSIATE A DARE UN VITA DIGNITOSA FUTURA A PERSONE CHE PRESTO SI TROVERANNO SOLE….CERTO ON POTRANNO FARLO CON LA MISERA CIFRA DI 285,00EURO
    VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!
    ELETTORI …RICORDATEVI QUANDO VOTERETE!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
    • Avatar
      8 Luglio 2020 in 0:13
      Permalink

      Sono un invalida con 84%100 nn posso lavorare nn per colpa mia ma xche ho tanti dolori nn e possibile che a noi nn spetta l aumento state facendo distinzioni eppure tra medicinali e visite mediche specifiche nn bastano neanche le 278 euro vergognatevi politici voi guadagnate milioni di euro e io a 45 anni devo solo buttarmi melo ricorderò alle votazioni

      Rispondi
  • Pingback: Riforma pensioni 2020: quota 41 miraggio o ancora possibile? Le novità | Pensioni per tutti

  • Avatar
    4 Luglio 2020 in 17:36
    Permalink

    Vorrei indicare una recentissima (qualche giorno fa) dichiarazione alla stampa molto importante da parte Di Maio che ha dichiarato che Quota 100 non si tocca almeno fino a dicembre 2021. Un fatto che rassicura non poco i pensionati di Quota 100.

    Rispondi
    • Avatar
      4 Luglio 2020 in 22:04
      Permalink

      Sig. Totuccio condivido quanto ha scritto!

      Rispondi
    • Avatar
      7 Luglio 2020 in 21:09
      Permalink

      L aumento dovrebbe essere x tutti gli invalidi civ disoccupati a basso reddito è no in base alla percentuale xk questa discriminazione percentuale dietro una percentuale ce prima un essere umano a noi invalidi ci è sempre calpestato la dignità come se fossimo figli di un dio minore davvero un ulteriore schiaffo x chi come noi senza un lavoro a vivere anche se abbiamo il 75% con 285 euro VERGOGNA

      Rispondi
  • Avatar
    4 Luglio 2020 in 10:22
    Permalink

    La Meloni sempre in letargo e cattiva opportunista come il suo partner Salvini. Dal quotidiano Investire Oggi: “agli invalidi civili 285 euro al mese, ai rifugiati 1.050”?? Però, ha ragione! Comunque,
    SI SVEGLI LA MELONI. I 35 euro al giorno (1050 al mese) ai rifugiati sono stati ridotti a 25 dal suo partner Salvini che, quando era Vice Premier e Ministro dell’Interno, SE NE È FREGATO DI AUMENTARE LA PENSIONE AGLI INVALIDI CIVILI (sebbene materia anche della sua competenza, sempre gli ha discriminato! Sempre! Non gli digerisce tenerli a fianco nemmeno se si fa il selfie con loro), ma grazie a tutti gli invalidi che in questo giornale di “Pensione per tutti” hanno alzato le voci per criticare sia la discriminante sentenza della Corte sia la miserabile pensione di 286 euro per vivere, in combinato disposto con le limitazioni di reddito, ora si approfittano della situazione dei disabili per avere dei voti, quando le associazioni degli invalidi ed il governo, dopo della sentenza della Corte, si stanno occupando del tema e su questo sono certo che il governo non potrà fare altro che aumentare per uguale l’importo della pensione (516,46 euro) a tutti i disabili con riduzione della capacità lavorativa a partire del 74%, nonché di mantenere il limite di reddito in 16.984,79 euro, per evitare RICORSI URGENTI alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

    Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 23:10
    Permalink

    E totalmente assurdo che non sia per tutti gli invalidi. Ma la cosa ancora più assurda è che un invalido al 100% non può vivere neanche con 500 € quindi per chi se ne vanta era vergognoso e continuerà ad esserlo!!!si tagliatelo i vitalizi e non solo se ne andassero tutti a lavoro.

    Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 21:25
    Permalink

    Gli invalidi dal 74% al 100% sono sempre invalidi se con 286,85 non bastano a nessuno è una vergogna, sotto al 100%portatele almeno a513 già sarebbe meglio così chi ha il 100% ha anche l’accompagna e tiriamo a campare tutti

    Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 20:32
    Permalink

    Delusa da tutti politici ne sono troppi che paghiamo e non fanno il bene del popolo ma IL LORO BENE TROPPI SOLDI TROPPI BENEFICI CHI FA IL POLITICO DEVE PERCEPIRE LE NOSTRE REGOLE DI PENSIONE E DI PAGA DEVE ESSERE UNA MISSIONE

    Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 18:03
    Permalink

    Sentire parlare di tagli alle pensioni è vergognoso! Ridurre il numero dei parlamentari no? Ridurre le loro pensioni , emolumenti, bonus e quant’altro no? Solo per loro sono “diritti acquisiti” mentre per chi ha lavorato 40 anni no? È una vergogna!

    Rispondi
    • Avatar
      4 Luglio 2020 in 1:43
      Permalink

      Vero da anni si parla ridurre ministri camera togliere previlegi abassare il loro stipendio..sordi alle richieste dei cittadini da anni.
      È l ora di togliere loro la poltrona non
      Votandoli più.. unica arma che hanno i cittadini
      Verso questo abuso di potere.basta è una vergogna il costo di una politica che non conosce il dovere verso i votanti.
      Previlegi

      Rispondi
    • Avatar
      4 Luglio 2020 in 9:45
      Permalink

      MA HAI PERFETTAMENTE RAGIONE ..PENSA CHE IO AD AGOSTO FARÒ I 41 ANNI DI LAVORO MA DI PENSIONE NON SE NE PARLA.. HO DOVUTO VEDERE PERSONE CON MENO ANNI DI LAVORO ANDARE IN PENSIONE .. TANTO VALEVA CHE IO FACESSI IL LAZZARONE.. NE HO LE SCATOLE PIENE .. PERÒ NON DO LA COLPA A CONTE MA AI GOVERNI APPOGGIATI DA BERLUSCA MONTI E COMPANY CHE CI HANNO RUBATO ALMENO 12 ANNI DI VITA IN PENSIONE .. HO 60 ANNI ..MENTRE I MIEI FRATELLI SONO ANDATI IN PENSIONE DOPO 35 ANNI DI LAVORO.. UNO A 53 E L’ALTRO A 54 ANNI… IO NON VEDO LA META SONO MEZZO MALATO MA MI TOCCA STRINGERE I DENTI E SOFFRIRE COME UNO SCHIAVO…

      Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 17:07
    Permalink

    L’ignoranza della classe politica al governo ha raggiunto il limite, gente improvvisata alla politica perchè incapaci di trovarsi un sistemazione come fanno tutti, ma chi si li prende quei ciucci dell’africa
    continentale. Se non avete voglia di raccogliere la pummarola andate a pascolare i pecuri

    Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 17:04
    Permalink

    Salve, percepisco assegno di invalidità, di €285, sono invalido 80%, il lavoro e complicatissimo a trovarlo, ho provato , ma vi assicuro che la situazione è grave, prima di morire x altre patologie, morirò di fame! Speriamo in un aumento. Vediamo chi è il politico più bravo!! Buona giornata. Roberto.

    Rispondi
    • Avatar
      3 Luglio 2020 in 19:45
      Permalink

      Da 5 anni faccio la guerra con Inps/ padronato sono Invalido al 80% x vari
      Patologie ad Oggi nn hanno fatto nulla
      Ho 73 anni più ho lavorato 27 anni risulta
      Contributi versati 18 anni e 4 mese il Resto niente e nn vogliano dare la pensione di vecchiaia contributiva
      Ho assegno sociale di di 600€ con 2 minori da 4/9 anni e moglie disoccupata e nessuno fatto nulla x me è sono cittadino italiano

      Rispondi
    • Avatar
      4 Luglio 2020 in 6:56
      Permalink

      Danno soldi per tutte le sxxxx di questo mondo ( bici,monopattini ,reddito di cittadinanza chissà a chi,)e non si vergognano a dare agli invalidi quei pochi centesimi di pensione facendogli fare la fame.

      Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 17:01
    Permalink

    E sbagliato aumentare solo le pensioni d’invalidità al100% pure perché chi ha una invalidità da 74% al99% la pensione rimane 285 euro non e assolutamente giusto INVALIDI SONO TUTTI DAL 74% AL 100% PURE PERCHE AL 74 % A BISOGNO DI SOSTEGNO ECONOMICO, PERCHE UN RAGAZZO DI 18 ANNI CHE PERCEPISCE 285 E INVALIDO AO 75% NESSUNO MAI GLI DARÀ LAVORÒ.

    NON CI SONO INVALIDI DI SERIE A E SEREI B

    Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 16:58
    Permalink

    CHE NON PROVINO A TAGLIARE LE PENSIONI IN ESSERE PER ELEVATO DEBITO PUBBLICO. SE COSI’ FOSSE ANDRO’ DI PERSONA A ROMA PER PORTARE QUEI RIMBAMBITI A PIAZZALE LORETO, LA FINE DEL TOPO.

    Rispondi
    • Avatar
      3 Luglio 2020 in 20:41
      Permalink

      Condivido con Antonio dovremmo tutti andare a Roma basta farci essere i schiavi bianchi senza diritti la VERGOGNA DEGLI INCAPACI non voglio più che questi gestiscono Il nostro popolo Presidenzialismo 5 anni e poi a casa

      Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 16:30
    Permalink

    Buongiorno nel mese di giugno ho fatto la richiesta del ape social. O la contribuzione mista sarebbe operaio metalmeccanico ed marittimo dopo aver prodotto tutti i documenti Inps boccia la domanda motivando che non è possibile non raggiungo i requisiti non è possibile rivalutare la retribuzione marittima solo ai 67 anni chiedo la vostra attenzione se potreste darmi ulteriori informazioni vi ringrazio

    Rispondi
    • Erica Venditti
      5 Luglio 2020 in 15:04
      Permalink

      Le consiglio di contattare Domenico Cosentino già presidente del patronato, lo contatti via messanger faccia ip mio nome

      Rispondi
  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 16:05
    Permalink

    Ma le pensioni non servono importante che si possano comprare auto blu aumentare gli stipendi ai nostri governanti così non soffrono e si
    possono dare una bella pensione e un buon vitalizio si perché hanno dedicato la loro intelligenza al servizio della patria i pensionati no.

    Rispondi
    • Avatar
      3 Luglio 2020 in 18:39
      Permalink

      Vincenzo quale patria, non sanno neanche dove vivono, se gli chiedi dove abitano rispondono niente sacciu.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *