Riforma Pensioni 2020, ultimissime su quota 41: parla Occhiodoro, i fondi non ci sono

Riforma Pensioni 2020, ultimissime su quota 41: parla Occhiodoro, i fondi non ci sono

Le ultime notizie al 17 ottobre 2019 sulla quota 41 giungono da Roberto Occhiodoro, amministratore del gruppo ‘lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti’, che si sfoga con un lungo post sul gruppo in cui si rivolge da un lato ai 21.000 iscritti criticando quanti non si sono spesi, e sono i più, in prima persona nelle piazze per chiedere quota 41 e dall’altro al Governo attuale. Per Occhiodoro la Quota 100 non é stata affatto il superamento della Riforma Fornero e la dimostrazione é che i quota 41 andranno proprio in queiescenza con i requisiti imposti dalla legge Fornero tutt’ora vigente, ossia con 42 anni e 10 mesi più una finestra trimestrale.

Eccovi le sue parole in cui chiede al Governo di porre almeno le scuse ai lavoratori precoci, giacché per loro, anche questa volta, sembra non ci siano le risorse. Confermate invece in Ldb 2020 la proroga dell’ape sociale e dell’opzione donna. Nel post ricorda anche quei politici che avevano promesso di lottare per la loro causa , affermando che dopo 40 anni di lavoro si ha il diritto di andare in pensione, e che avevano indossato magliette e cappellini facendosi fotografare al loro fianco. Amarezza e delusione sono i due stati d’animo che trapelano chiaramente nel post e nei commenti. Eccovene la parte centrale in cui appare chiara una richiesta: “la pensione non la vedremo, ma almeno chiedeteci scusa”

Pensioni 2019, Occhiodoro: la Quota 41 non la vedremo, ma almeno chiedeteci scusa

A distanza di due anni NON E’ SUCCESSO NULLA.Hanno fatto quota 100 che con la legge Fornero in generale e con noi in particolare non c’entra assolutamente nulla nonostante ci abbiano bombardato con l’idea del superamento dell’infame legge. Per i precoci ed i 41isti NON CI SONO RISORSE: questo è quello che ci siamo sentiti dire nell’ultimo incontro avuto con il M5S”

Poi prosegue: “Questo ce lo aveva detto anche il Professor Nannicini quando al governo c’era il PD e nonostante questo almeno dei piccolissimi passi in avanti erano stati fatti: l’abolizione delle penalizzazioni se andavi con l’ANTICIPATA prima dei 62 anni e i 41 per i lavoratori gravosi ed altre figurePoi cerca di chiarire al fine di non essere frainteso nel suo credo politico: “Perchè sto scrivendo questo post? Non perchè sia un nostalgico del governo Renzi ( e chi mi conosce sa che per me Renzi era come il fumo agli occhi), ma perchè è arrivato il momento che chi profferì quelle parole in piazza davanti a qualche ( ma sempre troppo poche) centinaio di persone OGGI si assuma tutta la responsabilità di aver cercato il nostro voto MENTENDO sulle reali intenzioni

Riforma pensioni, basta mentire, almeno siate onesti

Così prosegue Occhiodoro, denunciando chi ha assunto il potere grazie anche al loro voto, il riferimento é ovviamente al M5S in carica nel governo gialloverde ed oggi nel Governo giallorosso: “Se non c’erano fondi BISOGNAVA DIRCELO e non ciurlare nel manico. Oggi ancora ci siamo sentiti rtispondere che per i 41isti e per i precoci ANCORA NON CI SONO SOLDI, forse l’anno prossimo.NON CI MANDATE IN PENSIONE MA ALMENO CHIEDETECI SCUSA!!!!

Poi rivolgendosi agli iscritti al gruppo aggiunge: “con questo non assolvo neanche questo gruppo sia ben chiaro: nel momento in cui come amministratori vi abbiamo chiamati alla lotta avete risposto in 77 SU 21.000.E ANCHE QUESTO E’ INACCETTABILE!!” .

Effettivamente leggendo quanto apparso nel Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri diffuso ieri la parola precoci non viene menzionata. ” Si conferma il sussidio economico che accompagna alla pensione categorie di lavoratori da tutelare (cosiddetta APE Social) e la possibilità per le lavoratrici pubbliche e private di andare in pensione anticipata anche per il 2020 (la cosiddetta ‘Opzione Donna’). Anche passasse la proposta di Nannicini che prevede la quota 92 (62+30 per classi disagiate) per un uscita graduale da Quota 100, che creerà uno scalone di 5 anni per quanti non riusciranno a beneficiarne entro il 2021, per i precoci non vi sarebbero buone nuove. Anzi alcuni hanno sentenziato amaramente sul nostro sito: “Al danno si aggiungerebbe la beffa prima quota 100 ora quota 92, era meglio lavorare meno, che sciocchi siamo stati noi precoci“. Voi cosa ne pensate delle parole di Occhiodoro ?

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

25 pensieri su “Riforma Pensioni 2020, ultimissime su quota 41: parla Occhiodoro, i fondi non ci sono

  1. Per me l’attuale quota 100 ha senso di essere abolita solo se viene immediatamente sostituita da 41 per tutti oppure da una quota 100 libera da requisiti in accesso ma se così non fosse è bene che rimanga al suo posto perché comunque permette a molti lavoratori anziani di accedere un po’ prima al sistema pensionistico liberando posti di lavoro per i nostri giovani . Nel mio caso se quota 100 dovesse rimanere uscirei alla fine del 2020 con quasi 42 anni di contributi regolarmente versati e come me molti altri non è vero quindi che ne usufruiscono ad olio lavoratori con 38 anni di contributi come leggo in questo blog non sono poi assolutamente d’accordo con qualcuno che scrive che dei nuovi esodati che verrebbero generati con l’abolizione di quota 100 bisogna fregarsene perché tanto sono c…. Loro essendo accordi che hanno fatto loro con le proprie ditte !!! Non voglio commentare questo punto ma penso si commenti da solo ma poi è curioso perché le stesse persone in altri post dicono che bisogna aiutare i vecchi esodati !!! Si mettessero d’accordo con loro stessi

  2. Ci siamo fatti prendere in giro sin dall’inizio, quando negli anni ’70 ho iniziato a lavorare mi dissero che dopo 35 anni di lavoro sarei andato in pensione a 50 anni con l’80/85% del mio salario e intanto con le mie trattenute avrei contribuito a pagare la pensione ai miei nonni, a mio zio, a mio padre, al vicino di casa… e così è stato. Poi mi è stato detto che l’età media era aumentata, che l’accordo iniziale non era più valido, e che mi imponevano di lavorare di più visto che in base alla media da loro calcolata avrei vissuto di più. Ora, questo me lo devono dimostrare ed è un problema loro e non mio che, malgrado ho rispettato le regole che mi hanno imposto, vedo la mia pensione sempre più
    lontana e ho anche visto il mio tasso di sostituzione scendere drasticamente. In più pur facendo un lavoro usurante non raggiungo la ridicola cifra delle notti richieste (per scelta aziendale che a seguito di ricoveri per interventi a cui mi sono sottoposto per non ritrovarmi invalido mi ha permesso il ritorno a lavoro solo al completamento delle riabilitazioni) , come se fare ciclo continuo non sia di per sé usurante. Così mi ritrovo colleghi che dopo decenni di lavoro giornaliero sono passati al lavoro a turni e andranno sicuramente in pensione prima di me, con più gioia e meno acciacchi… Ho capito che in questo triste paese l’onestà e la correttezza sono dei brutti difetti, non mi piango addosso, mi adeguo e me ne ricorderò al momento del voto che prima o poi arriverà …

  3. Possibile che chi ha lavorato 41/42 anni non può andare in pensione e uno con 36/38 + l’ età si. Questa è giustizia? Che schifo!

  4. NON ANDATE NESSUNO IN PIAZZA IN PARTICOLARE GRILLO CON I 5 STELLE,A TORINO VI TIRANO MERDA ADDOSSO.AVETE PRESO PER IL CULO IL popolo italiano,NON DOVEVATE FARLO BEPPE IN PIAZZA URLAVA SEMPRE QUANTO CAZZO DEVE LAVORARE UNA PERSONA LA PORCATA DELLA FORNERO LA CANCELLEREMO,UNA PERSONA QUANDO HA LAVORATO 40 ANNI E PIU CHE SUFFICIENTE.DEL REDDITO NON SE NE MAI SENTITO PARLARE NEGLI ANNI CHE ANDAVO IO IN PIAZZA.ERA UNA PORCATA ELETTORALE,ANDIAMO A VOTARE E VEDETE CHE SIETE FINITI M5S LO VEDRETE GIA NELLE PROSSIME REGIONALI, IO LO AVEVO FATTO ATTENZIONE SARA MOLTO PIU VELOCE AD AFFONDARE.SONO FINITI COME PARTITO XCHE ALLA FINE E QUELLO.E I SOLDI CHE DICONO CHE NON PRENDONO DI STIPENDIO SAPPIATE TUTTI CHE VANNO AD UN FONDO FANTASMA E FINISCONO NELLE TASCHE DI GRILLO CASALEGGIO.ADESSO QUESTO LO DEVONO SAPERE TUTTI,

  5. Alla pensione anticipata ci accede con 42 anni e 10 mesi + una finestra di tre mesi- tot. 43 anni e un mese, circa 8 anni in più rispetto alle altre misure in campo prorogate dal governo in carica: opzione donna, ape social e quota100.
    Non sarebbe giusto dare un po’ di respiro a chi sta lavorando 8 anni più degli altri?
    Sarebbe un segnale, almeno per il momento, fermarsi a 42 anni e 10 mesi eliminando la finestra dei 3 mesi.

  6. Io a giugno 2020 avrò 41,3 anni di servizio e 62 anni. Non vedo l’ora di andare via e sono molto preoccupato per il rumore intorno a quota 100 che sta avvenendo. Certo che anche io penso potesse essere equo addirittura uscire con 40 anni di servizio. Ma se si mette in discussione quota 100 sebbene sia un provvedimento parziale, penso sia una carognata. So che mi costerà in termini di retribuzione, ma credete, quando la misura è colma e il futuro politico incerto, meglio rinunciare subito a qualcosa che rimanere fregato per altri anni.

  7. Io credo che la parola giusta per un politico dovrebbe essere sempre e comunque: Equità.
    Hanno prorogato opzione donna con 35 anni di lavoro; hanno prorogato l’ape social: hanno lasciato quota 100 e per i precoci? Niente devono lavorare 8 anni più degli altri, vi sembra giusto? Almeno togliete la finestra dei 3 e tenetevi pure il cuneo fiscale, tanto ……20 euro? A voi possono servire.

  8. Con che faccia Salvini va in TV a dire che il suo governo ha superato la legge Fornero? L’unica cosa che ha fatto quando era al governo ha mandato a casa qualche disgraziato su un barcone ! Salvini mi fai schifo ! Vai a lavorare faccia di m…….!

  9. Caro Occhiodoro rassegnati, abbiamo a che fare con una politica che odia i lavoratori. Pertanto, se vuoi continuare a combattere, l’unica proposta è quella di invitare tutti i 41unisti a inviare i certificati elettorali al mittente compresi quelli dei famigliari.

  10. Sono senza parole, ma per i precoci e chi ha già versato 40 anni di contributi non è il caso dare almeno 5 giorni di ferie in più all’anno?
    Oppure diminuire le ore di lavoro settimanali???
    Dobbiamo essere proprio fessi??
    Se io nn pago il mutuo della casa perché nn ho soldi la mettono all asta!!!
    Se INPS nn ha più soldi per mandarmi in pensione va bene così tutto ok????
    Povera ITALIA!!!!
    Sergio

  11. fanno bene gli evasori,chi ruba come puo’.che coglione sono andato a lavorare da ragazzino,41.3 anni non posso andare in pensione,stacciate le tass sindacali,non andate + a votare,

  12. Delle scuse non ce ne faciamo niente qui ci hanno preso in giro umiliati e con l inganno hanno preso i nostri voti dopo promesse solo per noi i soldi non ci sono se questa è la politica io la mia scheda elettorale lo buttata nel cesso è li il vostro posto

  13. Caro Occhidoro una critica a te la devo fare, hai virato verso 41 per tutti tradendo il principio che precoci è un sacrificio enorme altro che 41 per tutti

    1. FATE SOLO SCHIFO COMINCIANDO DA QUESTO GOVERNO CMQ X ME È INDIFFERENTE W L ASSENTEISMO…..CAZZI VOSTRI E SPERO CHE SE ESISTE DIO …..TUTTI I SOLDI CHE RUBATE AGLI ITALIANI ,,,,,VE LI FACCIA SPENDERE TUTTI IN MEDICINE …..VI AUGURO LE MALATTIE PIÙ ATROCI…..FATE SCHIFO SIETE SOLO MERDA ….NEANCHE LE MOSCHE VI VENGONO VICINO……E LEI FORNERO DEVE MORIRE DANNATA !!!!!

  14. Chiamatela pure guerra dei poveri. Ma non è così.
    Da un anno, da quando venne imbastita questa quota 100, libera, senza alcun vincolo, ebbi modo di dire ridire dire ridire fino allo sfinimento,che sarebbe stata una misura, così impostata, iniqua. Che non avrebbe intaccato la Fornero, che avrebbe “succhiato” risorse per la quota 41. Il termine “succhiato” detto e ridetto. Come ebbi modo di scrivere della ” giravolta ” si, la giravolta fatta su quota 41 a favore di quota 100.
    Come ho avuto modo di dire e ridire ” che ci hanno preso per il naso” o peggio ancora in altra parte anatomica.
    Di Maio e suo ex compagno di merende, ciarlatani, saltimbanchi, giullari, vessatori. Hanno sfruttato il nostro sudato marchio dei precoci, dei 41 anni, per la loro bavosa strumentale campagna elettorale del 2018.
    Dovrebbero provare vergogna questi giocolieri parolai incantatori di bisce.
    Invece non provano nulla. Perché la vergogna è un sentimento nobile per chi lo adotta e lo sa trasmettere. Solo la mia buona educazione impartita dai miei genitori e acquisita, mi impedisce di essere volgare verso questi due dispensatori di menzogne e bugie.
    Ma in politica, come detto e ridetto, le menzogne hanno un peso forte.
    Per noi precoci, gabbati dal governo precedente , avendo reiterato questa quota 100, non avendo il Governo la consistenza economica per agire nel merito dei precoci e dei 41unisti tutti, per noi, ci rimane ” le ossa della polenta ( detto e ridetto).
    Mi aspetto un segnale, anche minimo, da parte politico/sindacale per noi precoci. Un segnale che indichi almeno, dicasi e leggasi, ALMENO, la VOLONTÀ, di un cambiamento di rotta della Legge Fornero, che riguardi aspetti legati alle AdV, ai coefficenti di trasformazione che ci penalizzano perché avremo la quota “anticipata” dopo 43 anni con le penalizzazioni. Un segnale. Dateci un segnale una volontà che volete cambiare in meglio questa infernale sibillina iniqua Legge previdenziale. Lo chiedono i precoci i pensionandi, a favore soprattutto delle generazioni future . Perché sappiamo bene cosa accadrà ai nostri figli se l’impianto di questa legge verrà lasciata tale e quale.
    Per il resto, oramai da un anno che dico e ridico che per noi è finita. La svolta doveva esserci anno scorso.
    Ora soli i sentimenti di rabbia delusione sconforto legati alle tanto attese promesse mai attuate. La vera politica ha bisogno di persone preparate, capaci, che sappiano muoversi proporre dare risposte. Nel 2018 questo non lo abbiamo visto. Ora vediamo cosa riserverà il futuro. Ma intanto la “razza dei precoci” sarà estinta e speriamo qualcosa di buono per i giovani, il nostro futuro.

      1. Pienamente d accordo su tutto…io da donna precoce tra lavoro, figli, casa e fino a poco tempo fa anche di cura.per i genitori che purtroppo mi hanno lasciato….mi chiedo ma questa è vita?È giusto lavorare così tanti anni in più rispetto ad altri.e.farsi passare da.chi ha memo.anni lavorati? ma magari ha l età per poterci andare.?

    1. Signor Cristian lei ha pienamente ragione su ogni singola parola che ha scritto…questa situazione sento che mi fa ammalare….sono una precoce anch’io e questebassurde prese in giro dai governi con continue promesse mai mantenute e continui paletti per renderci la vita un inferno non è più accettabile….ci stanno rovinando la.vita!!!!!

  15. Occhidoro la ringrazio per tutto quello che fa purtroppo noi precoci ci abbiamo creduto che qualcuno si interessasse anche per noi ma ancora una volta ci hanno preso in giro.. La solita manfrina è che non ci sono i soldi mi chiedo perché i soldi non ci sono solo per noi ma è inutile tornarci sopra.. Almeno ci venivano in contro con delle agevolazioni come un bonus ogni anno lavorata prima dei 19 da poterci alleggerire al raggiungimento dei 43,1 mese ma neanche questo è stato fatto.. Ok e andata così ma io non mollo prima o poi ci sarà giustizia anche per noi spero..aggiungo che nei nostri confronti devono solo vergognarsi…

  16. Inutile girarci attorno, soldi non ce ne sono, persino per quota 100 e RdC si è fatto tutto a debito. Tutti i “pro quota 100” continuano a dire di tagliare di qua, di recuperare evasione fiscale etc etc. Ma anche quando tutto questo fosse fatto, passerà tempo, molto tempo e intanto le ingiustizie e iniquità di queste leggi andranno avanti e per molti lavoratori non serviranno più.
    I “pro quota cento” dicono che sono malati, stanchi demotivati ma non si chiedono se chi ha lavorato più anni di loro lo sono anch’essi e forse di più.
    Dicono che avranno una pensione più bassa; ma sono loro chehanno presentato domanda, chi gli impedisce di fare qualche anno in più e avere un assegno più alto?
    Dicono che si creeranno esodati; ma se la quota 100 non ha sistemato i vecchi esodati che sono solo 6000 e da 8 anni, perchè mai ci si dovrebbe preoccupare dei nuovi. Sono loro che hanno fatto un accordo per un’uscita volontaria anticipata, mica sono stati obbligati.
    Ripeto, la quota 100 aveva la sua logica se veniva incontro a chi è ultrasessantenne disoccupato e senza assegno. E’ stato un gran regalo, uno sconcio favoritismo a chi, ancora in attività con un lavoro e uno stipendio sicuro, ha potuto evitarsi i 67 anni della vecchiaia e i 43,3 della Fornero. Questi non hanno raggiunto nessuna delle due quote, almeno i precoci a 43,1 ci arrivano.

  17. Lasciate quota 100, evitate scaloni, aiutate precoci ed esodati, tutto questo togliendo la pensione a quelli che non vogliono queste misure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *