Riforma pensioni 2020, ultim’ora: nulla di fatto per esodati, donne e disoccupati

Riforma pensioni 2020, ultim’ora: nulla di fatto per esodati, donne e disoccupati

Le ultime novità al 13 dicembre 2019 relative alla riforma delle pensioni non sono affatto buone ed arrivano direttamente da un comunicato congiunto che gli amministratori dei gruppi facebook che si occupano di esodati, donne e pensioni e lavoro hanno voluto diffondere direttamente dalle loro pagine. Un comunicato a tripla firma: Elide Alboni, amministrice del Comitato esodati licenziati e cessati, Orietta Armiliato, amministratrice del Comitato opzione donna Social, e Mauro D’Achille, amministratpre del gruppo Lavoro e Pensioni: Problemi e soluzioni, in cui emergono un mix di sentimenti tra cui rabbia e delusione .

Delusione per un Governo che ha pensato, dicono gli amministratori, per l’ennesima volta di non tenere conto degli emendamenti presentati alla Manovra per renderla più equa e che avrebbero sanato gravi errori pregressi. Nulla di fatto per quanti ambivano alla risoluzione del dramma degli esodati o al ricongiungimento gratuito dei contributi per accedere ad opzione donna, tutti gli emendamenti, si legge, sono stati rispediti al mittente. La fonte purtroppo é accreditata dal fatto che i tre si sono confrontati direttamente col Senatore Nannicini tra i firmatari di alcuni degli emendamenti rigettati. Eccovi le loro parole.

Riforma pensioni, la beffa prosegue per esodati e donne

Cosi estrapoliamo dal comunicato congiunto : “Vogliamo sottolineare che tutti gli emendamenti relativi al miglioramento e/o perfezionamento e/o correzione di gravi ed assurdi errori pregressi riguardo alle pensioni, sia quelli accantonati che ripresentati sia tutti gli altri, sono stati respinti.

Anche il numero 58.0.10 a firma a Nannicini, Laus, Manca che avrebbe sanato e chiuso la questione annosa e drammatica degli esodati, é stato rispedito al mittente.
Anche il 57.10 a firma Laforgia, De Petris, Errani, Grasso che riportava giustizia ed equità rispetto al tema dell’istituto del cumulo dei contributi tra le diverse gestioni nel rispetto della contribuzione prevista per accedere alla misura dell’Opzione Donna. E via così … tutti gli altri che trattavano la materia pensionista e sanavano ingiustizie ed iniquitá

Pensioni 2020: IL governo ha preferito il nulla

Il comunicato termina con evidente disappunto nei confronti di un Governo che ha deluso ogni aspettativa dei propri cittadini in materia previdenziale:
Quindi anche questo Governo ha deciso che per le Donne, per gli Esodati e per i lavoratori senza occupazione, fosse corretto legiferare per IL NULLA “.

Purtroppo fanno notare gli amministratori non si tratta di rumors ma di certezza, la fonte da cui è arrivata notizia agli amministratori alle 14:12 di ieri pomeriggio è attendibilissima, si tratta del Senatore Nannicini, che si era specialmente speso a favore degli esodati. Così D’Achille nell’incipit che precede il comunicato “sono venuto a conoscenza direttamente dal Sen. Nannicini che gli emendamenti da lui presentati su esodati ed ape social per disoccupati sono stati bocciati dalla commissione bilancio del Senato” .

E ora? Cosa ne sarà dei 6.000 esodati che dopo tante speranze e tante promesse sono nuovamente caduti nel baratro e nella disperazione? Non ci resta che lasciare aperta la domanda a qualsiasi politico o sindacalista che abbia voglia di rispondere a queste persone, che crediamo, più di ogni altra, meritino delle precise spiegazioni.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

3 pensieri su “Riforma pensioni 2020, ultim’ora: nulla di fatto per esodati, donne e disoccupati

  1. Ecco una ragione in più, caso mai ce ne fosse stato bisogno, per difendere tutti insieme Quota 100 fino alla sua scadenza naturale del 31/12/2021: non vogliamo altri esodati!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *