Riforma pensioni 2021, ultimissime oggi su esodati: ulteriori specifiche

Pensioni 2020 ultime

Le ultime novità ad oggi sulla riforma pensioni derivano a seguito del nostro articolo pubblicato nella giornata di ieri, 6 dicembre, che ha destato alcune polemiche. Riceviamo il seguente elaborato a richiesta di integrazione del nostro precedente pezzo e pubblichiamo dato che la nostra politica resta quella di dare un’informazione a 360° su ogni argomento. Claudio Ardizio, che firma il pezzo di oggi, ci tiene a precisare che, a suo avviso, alcune informazioni date dall’Onorevole Rizzetto e da Gabriella Stojan non collimerebbero con gli ultimi passi avanti fatti nella direzione della risoluzione del dramma esodati. Pubblichiamo senza null’altro aggiungere, dando quindi ad ogni soggetto coinvolto la possibilità di fare il quadro della situazione esodati al 7 dicembre.

Riforma pensioni 2021, le dichiarazioni di Ardizio sugli esodati

Un emendamento se non viene SEGNALATO , da un parlamentare come On. Rizzetto o dal suo gruppo politico , viene automaticamente ritirato dal proponente e neppure esaminato dalla commissione bilancio. Questo gioco, praticato da molti parlamentari, da un valore pari a ZERO a loro dichiarazioni e agli emendamenti 59.11. e 59.028. Rizzetto di FdI per 7.000 soggetti e 61.024 Bergamini di Forza Italia . Essi sono stati ritirati dal 3 dicembre. FdI e Forza Italia NON hanno segnalato questi 2 emendamenti per la salvaguardia di esodati , essi quindi non saranno neppure esaminati dalla commissione, ma sono stati cestinati dai loro stessi gruppi parlamentari, con buona pace per Stojan e ai suoi proclami “datati” su FB, La informazione che è stata riportato nell’articolo del 6 dicembre va rettificata .

Gli emendamenti segnalati per nona salvaguardia per esodati restano solo : 60.012. di Pastorino di Liberi e Uguali per 4.500 soggetti e 61.04. Mura, Serracchiani, Viscomi, Carla Cantone, Lepri, Lacarra, Gribaudo. PD per 3.500 soggetti.
Noi abbiamo chiesto di riunificare i due emendamenti di Mura e Pastorino , portandoli a 4.500/6.000 soggetti ( come già richiesto ai parlamentari ), senza compromettere il lavoro portato positivamente avanti e che essi siano anche sottoscritti da tutti i capigruppo di tutti i partiti

Avremmo certo preferito un testo per 6.000 / 7.000 soggetti , ma questo implica il raddoppio delle coperture necessarie , in un momento in cui TUTTI i parlamentari hanno a disposizione SOLO per variazioni di coperture 800 milioni per l’ anno 2021 e 500 milioni per 2022 e seguenti , prima da spalmare per coperture per 7.000 emendamenti , poi ridotti a oltre un centinaio : quelli segnalati da tutti i partiti. Ancora troppi.

l numero 4.500 proviene dalla relazione tecnica di INPS (4.500) organo deputato ad estrapolare la platea e quindi a definire le risorse anno per anno che attualmente MdL e MEF intenderebbero mettere a disposizione per una nona salvaguardia , sempre che altri partiti o lo stesso Governo non dirottino le risorse su altri emendamenti.

Noi abbiamo sempre stimato la consistenza degli esodati esclusi in 6.000 , mentre Tridico il 14 ottobre in videoconferenza ha comunicato ai 3 sindacati che gli esodati esclusi sono 4.500 , mentre l’emendamento 61.04. prevede 3.500 soggetti .

Noi auspichiamo che l’emendamento 61.04. sia ridefinito per 4.500 / 6.000 soggetti , con gli stessi costi previsti dal 61.04.
I costi anticipati infatti si riducono a meno di 5 anni , mentre INPS valorizzava sempre i costi per 6 anni di anticipo .

Auspichiamo che il testo riformulato possa essere condiviso anche da altri deputati, sia della maggioranza che della minoranza, interessati a concludere la annosa questione degli esodati.

Abbiamo proposto quindi l’unificazione degli emendamenti 61.04 e 60.012, fissando in 4.500 / 6.000 la stima della platea degli esodati interessati dall’emendamento (4.500 così come dichiarato dal presidente Tridico , noi indichiamo 6.000 )

Abbiamo proposto quindi l’unificazione degli emendamenti 61.04 e 60.012, fissando in 4.500 / 6.000 la stima della plaSul sito della camera della commissione bilancio si può seguire iter su emendamenti : i presentati , riduzione a segnalati , votazioni a partire da 9 dicembre .tea degli esodati interessati dall’emendamento (4.500 così come dichiarato dal presidente Tridico , noi indichiamo 6.000 )

Sul sito della camera della commissione bilancio si può seguire iter su emendamenti : i presentati , riduzione a segnalati , votazioni a partire da 9 dicembre .

Tutto ciò per evitare una informazione sbagliata . Si spera che i vari Comitati che rappresentano gli esodati NON si dividano , NON prendano iniziative autonome per sostenere solo quelli che interessano a loro stessi, ma si arrivi ad una richiesta comune in quanto tutto dipende solo da scelte del governo e dalle coperture disponibili , che sono MINIME.
Ora gli emendamenti SEGNALATI sono oltre un centinaio , ma sempre tanti. Quindi non è certo sicuro che un emendamento segnalato , sia poi APPROVATO . Quindi agli esodati e ai loro comitati , ai rappresentanti , coordinatori , amministratori di gruppi FB serve stare UNITI , sollecitare con mail i parlamentari di TUTTI i gruppi politici , i Ministeri MdL e MEF per chiedere un unico emendamento firmato possibilmente da TUTTI i capigruppo di ogni partito presente in parlamento per chiudere l’annosa vicenda degli esodati esclusi .

Grazie per la pubblicazione, Cordiali Saluti

Claudio Ardizio
Coordinatore di Comitati Esodati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su