Riforma pensioni, ultime 21 agosto: Quota 41 contro Damiano, serviva Ddl 857 subito

Tantissimi lavoratori hanno scritto e commentato l‘intervista che abbiamo rivolto a Cesare Damaino, dirigente del partito dem, rivolgendosi direttamente all’onorevole anche adirati, evidenziando come all’epoca non si sia battuto a sufficienza per vedere approvato il suo Ddl 857 che vedeva contemplata non solo una flessibilità in uscita dai 62 anni con una penalizzazione del 2% annuo, quanto la Quota 41 indipendentemente dall’età anagrafica. I lavoratoi precoci non ci stanno oggi a sentir parlare l’Onorevole si una riforma pensioni che potrebbe vedere la luce dal 2022 e che vede una sorta di rivisitazione del Ddl 857. Amareggiati e delusi scrivono all’onorevole facendo notare che nel 2022 i precoci saranno praticamente estinti. La quota 41, dicono all’unisono, già per troppe volte rimandata, per dare il via ad esempio alla quota 100, deve essere concessa subito, altrimenti sarà inutile anche solo parlarne ancora. I quota 41, scrivono, sono esausti di essere presi in giro. Eccovi le loro parole.

Riforma pensioni 2020, quota 41 serve ora non nel 2022

Qui una carrellata di commenti: Piero M: “Nel 2022 noi precoci saremo tutti in pensione con la Fornero“, fa eco Francesco C: ” Peccato che dal 2022 i precoci sono quasi esauriti… torni pure in vacanza onorevole“; prosegue adirato Giacinto: “Non avete combinato mai niente di buono per i precoci, avete studiato solo come blindarvi sulle vostre poltrone. Avete mandato all’enstinzione la categoria che piu’ ha contribuito alla crescita di questo paese. Vergognatevi, dovete solo vergognarvi, vi auguro di non prendere piu’ consensi in futuro con queste promesse di pulcinella”.

Giuseppe non crede più alla quota 41, ed un’eventuale ‘rivisitazione ‘ del Ddl 857: “Si vede che nei prossimi mesi inizieranno le campagne elettorali, i volponi iniziano subito a cavalcare gli argomenti che più raccolgono consensi e voti come già fatto dal volpino Salvini! Tutti uguali, passano gli anni, cambiano i colori ma il contenuto non cambia”. Marco S, aggiunge: Nel 2022 vado in pensione con 43 anni e mezzo di contributi, figuarsi a cosa serve una riforma nel 2022″ , avvalora il pensiero di Marco anche Valentino V: “Nel 2022 vado con la Fornero. Con 42 e 10 mesi “. Umberto G molto adirato aggiunge: “Ancora parla? Non ha voce in capitolo cosa continua a illudere chi ha iniziato a 15/16 anni ? ti devi solo vergognare per aver illuso tante persone che avevano creduto nel Ddl 857″. Flavio S, aggiunge: “Dal 2021 in poi li pui contare sulle dita di una mano!!! Vincenzo Ds: I lavoratori precoci sono una categoria in via di estinzione. Antonio D B, conclude facendo un appello al Governo: “Volevo solo dire al Governo che tra 2 anni i lavoratori precoci si sono estinti e quindi inutile fare una legge x i precoci in quell’anno noi precoci ci siamo estinti“.

Riforma pensioni, le proposte dei precoci sulla Quota 41

Vi é anche chi avanza proposte come Luigi ed Antonello. Luigi T:L’Inps sa quanti siano effettivamente i precoci perché l’archivio del FPLD (dipendenti) è praticamente aggiornato in tempo reale. Secondo me, attraverso i sindacati o i parlamentari che si sono detti disponibili, si possono avere i numeri. Soltanto in questo modo, a mio parere, si possono impostare ragionamenti validi e condivisibili”

Antonello P: “Credo che il sindacato debba puntare alla quota 41 senza vincoli perché dopo la nostra generazione nessun’altra arriverà a maturare questo requisito, e questa volta per incentivare le assunzioni dovrebbero visto che le aziende ne hanno sempre tratto vantaggi dalle nuove assunzioni obbligarle che ad ogni pensionamento corrisponda un’assunzione. A proposito a Dicembre sono 41 e 59 anni… speriamo bene.

Speriamo che l’onorevole Damiano, comprendendo la rabbia di quanti hanno sulle spalle 41 anni di lavoro e devono proseguire perché anagraficamente troppo giovani per accedere alla pensione attuale, non si offenda eccessivamente e si presti ad un eventuale confronto con i quota 41.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981. Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista Scopri di più

10 pensieri riguardo “Riforma pensioni, ultime 21 agosto: Quota 41 contro Damiano, serviva Ddl 857 subito

  • Pingback: Riforma pensioni 2020, ma i precoci vogliono davvero la quota 41? | Pensioni Per Tutti

  • Avatar
    24 Agosto 2020 in 22:39
    Permalink

    41 anni senza limiti di età da subito no nel 2022 altrimenti andremo con la fornero capito O DURI ma sindacati partiti eccetera ma in che mondo vivete ma ci siete o ci fate

    Rispondi
  • Avatar
    21 Agosto 2020 in 15:12
    Permalink

    UNA PERSONA CHE HA LAVORATO PIÙ DI 40 ANNI, CHE PUÒ DARE E FARE ANCORA PER L’AZIENDA…. INIZIANO PROBLEMI DI SALUTE, FAMIGLIA, STANCO, DEMOTIVATO, NON AL PASSO CON I TEMPI E TANTO ANCORA. LARGO AI GIOVANI 💪

    Rispondi
    • Avatar
      14 Settembre 2020 in 9:22
      Permalink

      Mi Stupisce il fatto che ci sia ancora Gente che crede nella politica
      ….ma fate un po quello che volete …
      Ho 38 anni di contributi un doppio infarto fatto di recente e io dovrei crede e in voi??
      Magari non riuscirò a godermi Nemmeno un mese della pensione …
      Ma spero che una VERA GIUSTIZIA ESISTA E VE LA FACCIA PAGARE DURAMENTE. …
      Quando da ragazzino ho iniziato a lavorare ERO ENTUSIASTA
      Adesso non trovo nemmeno l’aggettivo per dire cone mi sento

      Rispondi
  • Avatar
    21 Agosto 2020 in 14:50
    Permalink

    Per me il ddl 857 è già superato dai fatti, la speranza di vita si è già ampiamente ridotta per via del virus e da quello che si legge in questi giorni con i contagi in forte crescita, purtroppo e ripeto purtroppo è destinata a ridursi ulteriormente. Se in una situazione normale approvare quota 41 consentiva, udite udite gente, di abbassare di ben 10 mesi il traguardo della pensione per le donne e di un anno e 10 mesi per gli uomini, con un aspettativa di vita in calo di 2 o 3 anni è come se in realtà ci volesse 1 anno in più di lavoro rispetto alla fornero per avere la pensione. Quindi ci vorrebbe una quota 39 per tutti e fissare al massimo in 60 anni il requisito per accedere alla pensione di vecchiaia per chi non riesce ad accumulare i 39 anni di contribuzione.

    Rispondi
  • Avatar
    21 Agosto 2020 in 13:11
    Permalink

    Onorevole Damiano la sua legge era buona .. ma adesso cosa la vuol riproporre a cosa serve nel 2022 noi precoci saremo già andati con la fornero .. ci avete preso in giro per anni e adesso dato che siamo sotto elezioni regionali venite a proporci la quota 41 ma non nel 2021 ma nel 2022 per favore pintatela di prendere in giro una categoria che ha fatto Italia .. sapete bene che i precoci sono in via di estinzione e non avete mai proposto almeno uno sgravio un venirci incontro niente di niente per favore sparite che è meglio

    Rispondi
    • Avatar
      21 Agosto 2020 in 16:41
      Permalink

      Con quale faccia venite ha proporre ancora quota 41per tutti…..ma non vi fate un pochino schifo….continuate a prendere in giro lavoratori con più di 42 anni di contributi e devvono sperare che non cambi la legge FORNERO, mandando in pensione lavoratori con 38 anni di contributi …..vergognatevi tutti dal primo all’ultimo.
      Se veramente volete fare una cosa giusta 41 da gennaio 2021 NOOOOOO NEL 2022…..NON CI SARANNO PIÙ I PRECOCI…O SONO DECEDUTI HO SONO ANDATI CON LA FORNERO.

      Rispondi
  • Avatar
    21 Agosto 2020 in 11:13
    Permalink

    lascereia anch’io un commento per Damiano. Noi donne, che andiamo in pensione con la Fornero con 41 anni e 10 mesi, della riforma 41 CON CONTEGGIO CONTRIBUTIVO, NON CE FACCIAMO NIENTE. Aspetto altri 10 mesi e vado in pensione con la Fornero senza penalizzazioni, quindi quando parlate azionate prima il cervello e poi la bocca.
    Saluti, Claudia R.

    Rispondi
    • Avatar
      21 Agosto 2020 in 16:32
      Permalink

      ha ragione la signora con 41 anni e dieci mesi le donne vanno con la Fornero non prendeteci in giro e senza penalizzazione, quindi e’ una presa in giro vergogna, fate qualcosa di utile per le donne e possibilmente senza lasciarci giu’ il 30% della pensione!! Il resto sono tutte chiacchiere

      Rispondi
      • Avatar
        21 Agosto 2020 in 20:54
        Permalink

        Non vi crediamo più . Siete fuori dalla realtà e pronti a promettere sotto elezioni cose di cui nemmeno capite l’inutilità. Cosa ce ne facciamo di quota 41 nel 2022, quando avremo 43 anni di contributi?
        Non vi voterò mai più e anzi farò contropropaganda perché siete incapaci.
        Elsa Fornero più cinica ma più onesta di voi.
        Non provate a modificare la sua pensione anticipata a 43 anni (certo che tristezza 5 anni in più dei quota 100) ma almeno senza penalizzazioni.
        Ma non vedete la Danimarca va per i 61?
        Ma non vedete che senza ricambio generazionale ci sarà il fallimento di uno stato?
        Facile prendere soldi da noi
        L’evasione è più difficile da combattere e forse non porta consensi .
        Basta!
        Pensione anticipata a 41/42 e/o quota 102
        Il tutto senza penalizzazioni
        O altrimenti l’anticipata Fornero così come è!
        Che tristezza!
        Ci avrete in molti contro e non c’è molto da ridere.

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *