Riforma Pensioni: ultime novità su Opzione Donna: le parole dell’On. Amitrano

Oggi per quanto riguarda la riforma delle pensioni 2020, ci focalizziamo sulla proroga dell’Opzione Donna e la sua formula ‘di anno in anno’ che scontenta molte donne. Orietta Armiliato, amministratrice del gruppo ‘Comitato Opzione Donna Social’ ha interpellato su questo argomento l’On. Alessandro Amitrano, vediamo le sue parole.

Riforma Pensioni e proroga Opzione Donna: le parole di Amitrano

Orietta Armiliato spiega nel suo gruppo facebook che “Qualche giorno fa, dopo aver letto un articolo e diversi post che riportavano alcune dichiarazioni rilasciate dall’On. Alessandro Amitrano (M5S) membro della XI Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati nonché Segretario di Presidenza della stessa, mi sono risolta a contattarlo in merito all’annoso discorso della futura possibile proroga della misura dell’Opzione Donna a mezzo della poco fortunata formula del “di anno in anno”, oltre ad interpellarlo circa la poco credibile volontà di inserire tale istituto in modalità permanente all’interno del nostro attuale ordinamento previdenziale, evidenziando inoltre le istanze delle quali tramite il CODS, ci siamo fatte interpreti e portavoce.

Con estrema cortesia, trasparenza e chiarezza, doti delle quali il “curriculum” dell’onorevole Amitrano non é deficitario e che, in ogni caso, avevo già avuto modo di apprezzare anche per il passato, mi ha subito risposto fugando ogni dubbio circa le sue assunzioni ed i propri intendimenti, a proposito del futuro e della conseguente gestione della sopra citata misura, rendendosi disponibile ad approfondire insieme a noi, anche tutti gli altri temi sottoposti alla sua attenzione, comunicati tramite il mio messaggio. Dopo aver chiesto autorizzazione alla pubblicazione di quella che é stata una conversazione privata, immediatamente concessa dall’Onorevole, ne riporto testualmente quanto al tema centrale, che lo stesso ha sottoscritto.

‘Al di là di altri elementi che possiamo approfondire insieme, intendendo strutturale mi riferisco alla proroga fino al termine ultimo di utilizzo. Per me è da evitare, una volta che si è fatta dovuta sperimentazione, continuare un rinnovo annuale quando si può portare fino a fine corsa il suo obiettivo. Dal momento in cui si sarà esaurita la platea nel senso che si andrà verso un sistema contributivo puro, secondo me, sarebbe opportuno rivedere l’età pensionabile in generale, anche in maniera facoltativa’. Rasserenata da queste parole nitide e dall’attenzione dimostrata per la tematica, continueremo a confrontarci, nell’immediato futuro, per sviluppare i concetti enunciati e obbligatoriamente contratti, per ovvie ragioni di dialettica virtuale. Ho ringraziato e ringrazio nuovamente di cuore l’On. Alessandro Amitrano, anche a nome di Tutti voi”. conclude poi Armiliato.

Riforma Pensioni e donne: Cecilia D’Elia nuovo portavoce delle donne democratiche

Orietta Armiliato ha poi ricordato poche ore fa che Cecilia D’Elia nella giornata di ieri è diventata portavoce delle Donne Democratiche: “Da sempre in prima linea per affermare i diritti della platea femminile, Cecilia D’Elia é stata eletta ieri a Roma, portavoce delle Donne Democratiche”, ha scritto Armiliato.

L’assemblea nazionale della conferenza delle donne democratiche ha eletto la D’Elia con 97 voti, mentre Titti Di Salvo ne ha ottenuti 32. COme fa sapere l’ufficio stampa: Cecilia D’Elia “Ha ricoperto diversi incarichi nelle istituzioni, facendo parte della giunta con Veltroni sindaco ed è stata vicepresidente della provincia di Roma con Zingaretti presidente. Da sempre al fianco delle donne nel riconoscimento dei loro diritti, è tra le fondatrici di ‘Se non ora quando’ e ha dedicato al tema i libri ‘Nina e diritti delle donne’ e, con Giorgia Serughetti, ‘Libere Tutte’. È anche tra le animatrici del blog femministerie, un luogo di incontro, di riflessione e approfondimento delle tematiche femminili”.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

11 pensieri riguardo “Riforma Pensioni: ultime novità su Opzione Donna: le parole dell’On. Amitrano

  • Avatar
    3 Luglio 2020 in 18:44
    Permalink

    Speriamo in una proroga con i requisiti al 2023. Cioe’ se uno li matura nel 2021 puo’ andare in pensione dopo la finestra dei 12 mesi se dipendente( 18 mesi per gli autonomi). Cosi’ va benissimo. Si puo’ capire che c’è crisi nera ma non possono farci andare in pensione con una gamba dentro la tomba e una fuori. Io all’ Italia e ai suoi governanti ci credo sempre di meno.

    Rispondi
  • Avatar
    1 Luglio 2020 in 10:05
    Permalink

    Grazie mille per chi si sta prodigando per la proroga di opzione donna

    Rispondi
  • Avatar
    30 Giugno 2020 in 8:33
    Permalink

    Deve esserci la libertà di scelta. Le donne devono poter scegliere se andare in pensione a 62 anni o a 67. Senza penalizzazioni paletti o cavilli vari. Quando una donna arriva a 25/30 anni di contributi ha tutto il diritto di poter scegliere, tanto anche se arriva a 67 va sempre con la minima. La differenza è minima.

    Rispondi
  • Avatar
    30 Giugno 2020 in 6:30
    Permalink

    Incrocio le dita per opzione donna, perché è proprio un’opzione per le donne, in questi giorni ho sentito parlare di pensioni al maschile, ho letto che quota 100 nasce per dare la possibilità ai lavoratori delle fabbriche del nord che lavorano con turni massacranti di andare in pensione…….scusate ma nelle fabbriche a fare turni massacranti ci sono anche le donne, e noi non andiamo in pensione con quota100, salvo lavorare ancora per anni con turni massacranti…….sempre sperando di avere ancora un lavoro. Concordo su quanto scritto in altri commenti, diamo la possibilità ai giovani di passare la notte anche nelle fabbriche e non solo nelle discoteche.

    Rispondi
  • Avatar
    29 Giugno 2020 in 23:31
    Permalink

    Grazie di cuore all’On. Amitrano e ad Orietta Armiliato che si stanno impegnando per la proroga di opzione donna.

    Rispondi
    • Avatar
      4 Luglio 2020 in 0:50
      Permalink

      Poco da ringraziare, la pensione con op. Donna viene tagliata pesantemente….

      Rispondi
  • Avatar
    29 Giugno 2020 in 21:02
    Permalink

    Ringrazio Orietta Armiliato perché sta lottando per noi donne. Opzione donna va prorogata e sarebbe bello fino al 2023.

    Rispondi
  • Avatar
    29 Giugno 2020 in 19:13
    Permalink

    Io ho diritto per quartodicesmi

    Rispondi
  • Avatar
    29 Giugno 2020 in 18:55
    Permalink

    Buonasera vorrei sapere se ci sono novità 1956 e prossimo 1-1-2021. Compio 65 anni con 35 anni di contributi se posso andate in pensione grazie

    Rispondi
    • Erica Venditti
      29 Giugno 2020 in 20:43
      Permalink

      Al momemto no opziona donna termina il 31/12/2020

      Rispondi
  • Avatar
    29 Giugno 2020 in 18:21
    Permalink

    “…sarebbe opportuno rivedere l’età pensionabile in generale, anche in maniera facoltativa’….”
    Cari governanti, ricordatevi poi di queste parole quando sarà il momento, non ci farete la carità, è un nostro sacrosanto diritto poter avere la possibiltà di scegliere se anche a costo di rimetterci, perchè non ce la facciamo più, di fermarci prima. Ci sono stati europei in cui l’età pensionabile è più bassa senza rimetterci nulla, e qui stiamo a discutere se abbassarla o meno pur con penalità, e intanto i giovani sono a spasso senza entrate o prendono il reddito di cittadinanza.
    Ma ci vuole tanto a capire che così c’e qualcosa che non quadra? Ci vuole tanto a capire che a rimetterci sono sempre quelli e che la misura è ormai colma?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *