Riforma Pensioni ultime oggi 18 giugno: scontro Fornero Molinari

Nuovo scontro sulla riforma delle pensioni e ancora una volta si torna a parlare della Legge Fornero, con il capogruppo della Lega Riccardo Molinari che attacca quanto fatto durante il Governo Monti in un intervento in aula. Pronta la replica proprio dell’Ex Ministro del Lavoro Elsa Fornero, che durante la trasmissione di la 7 Tagada risponde a tono: “Mi invocano ancora perchè fa comodo elettoralmente”. 

Riforma Pensioni ultime oggi 18 giugno: le parole di Molinari

Partiamo allora proprio dall’intervento in aula di Riccardo Moliani della Lega, che ha dichiarato: “La riforma Fornero delle pensioni, era una riforma bella? Anche quella era chiesta dall’Europa. La patrimoniale è una riforma bella? Io non credo, ma le riforme che hanno in mente penso che siano queste”.

La risposta della Fornero non si è fatta attendere e durante Tagada su LA 7 in collegamento video ha spiegato perchè viene ancora tirata in ballo a distanza di così tanti anni: ” Perché fa comodo, elettoralmente, trovarsi dei nemici. E dire alle persone che se non stanno bene, le cose non vanno bene, allora vi diciamo chi è il colpevole. Di volta in volta il colpevole può essere l’Europa, possono essere gli immigrati, può essere una singola persona che ha messo il nome a una riforma”.

Riforma Pensioni 2020 ultimissime: Fornero contro Molinari

Poi Fornero prosegue ed arriva l’attacco al deputato della Lega: “Se Molinari ha un po’ di cervello lo sa benissimo, ma non vorrà mai ammetterlo, che quella riforma non è stata fatta per compiacere l’Europa, ma è stata fatta perché la crisi di allora era molto diversa da quella di oggi e noi rischiavamo di non poterle pagare le pensioni in essere. Poi che sia stata fatta bene, male, questo lo lascio giudicare ad altri, ma non l’abbiamo fatta perché ce lo diceva l’Europa, l’abbiamo fatta perché era necessario ridare credibilità al nostro Stato quanto alla possibilità di ottenere credito”.

Questa la spiegazione chiara ed efficace da parte della professoressa per difendere la sua riforma. Voi cosa ne pensate? chi ha ragione? Fatecelo sapere come sempre nei commenti qui di seguito e tornate a trovarci ogni giorno per tutte le ultime notizie sulle Pensioni!

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

80 pensieri riguardo “Riforma Pensioni ultime oggi 18 giugno: scontro Fornero Molinari

  • Avatar
    21 Giugno 2020 in 10:55
    Permalink

    Pippo invece di fare il professorino Di là tua.. Forse sei stato toccato nel vivo fai parte di qualcuno mensionato…

    Rispondi
    • Avatar
      13 Luglio 2020 in 13:49
      Permalink

      Io insieme a un gruppo di amici siamo andati dalla Fornero a chiedere, il motivo della sua riforma, le ci disse fra le altre cose: “che non era lei cattiva, ma che é stata la Troika a volerlo con una delegazione ” e ora ci fa intendere che lo ha voluto lei per ragioni di forza maggiore. Quale sarà la versione giusta?

      Rispondi
  • Avatar
    21 Giugno 2020 in 1:37
    Permalink

    A 15 anni ho iniziato a pagare i contributi,in ottobre 2020 compio 55 anni…sempre fatto mestieri usuranti,da giovane non avrei mai immaginato di arrivare agli ultimi periodi della mia carriera lavorativa,con la schiena spezzata,ginocchia e caviglie senza più cartillagini,polmoni pieni di polvere,ancora a far gavetta per assoluta carenza di personale e ricattabile perchè non si trova altro lavoro!
    Nei decenni, ci avete portato al baratro e tu Fornero,ti ascolti quando parli? Quando dici che ciò che hai fatto è stato anche per dar credibilità dello Stato? Ma quale credibilità,non vedi che ci sono tutti i ragazzi in giro ed i vecchi al lavoro? Questa è la credibilità dello stato Italiano che hai generato! Ma con quale coraggio mostri la tua faccia! Quanta gente pensi di poter convincere con le tue parole? o forse vuoi convincertene anche tu?
    In questo momento vorrei tu sentissi gli stessi miei dolori,conseguenza di una vita di lavoro a cercare di rendere credibile l’Italia e ricorda bene che essere operai vuol solo dire non essere politici,non vuol dire esser meno intelligenti o meno facoltosi.
    Ma chi vuoi fare fesso,hai solo avvantaggiato i poteri alti,le banche,il sistema contorto! Non ti sei neanche dovuta impegnare tanto hai solo copiato i tuoi predecessori frustando la schiena già insanguinata dei tuoi schiavi,facendo solo veder loro la razione quotidiana di minestra.
    Vergognati e se proprio vuoi dire qualcosa di intelligente in televisione puoi dire che hai rubato anni di vita ad ogni singola persona in Italia e che la vita è una sola e tu hai deciso come l’Onnipotente di appropriarti di quella di ogni singolo onesto lavoratore.
    VERGOGNATI FORNERO E SCIAQUATI LA BOCCA QUANDO PARLI DEI LAVORATORI.

    Rispondi
    • Avatar
      23 Giugno 2020 in 13:39
      Permalink

      Concordo pienamente con quanto detto da Nico e aggiungo che i sindacati compreso Landini non hanno ostacolato in nessun modo questa riforma.
      Io non ho fatto molti lavori usuranti (qualche anno solamente) ho comunque 59 anni e 38 di lavoro e sono pieno di dolori. Quando ho iniziato a lavorare la legge diceva che si poteva andare in pensione con 36 anni di lavoro ed io ho scelto di non laurearmi per poter andare in pensione prima altrimenti avrei proseguito gli studi. I diritti acquisiti valgono solo per i politici e i potenti?

      Rispondi
  • Avatar
    20 Giugno 2020 in 7:52
    Permalink

    La legge monti fornero è stata un grande pasticcio…leggi esodati ed il numero esatto è ancora da sapere…..ce lo chiese l ‘europa leggi Merkel e Shauble….hanno solo obbedito agli ordini ricevuti.

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 20:42
    Permalink

    Perché invece di tartassare i pensionati la Sig fornero e il Sig monti non sono andati a prendere i soldi da evasori..carrozzoni statali.. Sprechi nella sanità..pensioni statali da capogiro.. Vitalizzi..sprechi forze armate.. Politici pagati senza far niente profumatamente..ecc..ecc..semplice perché sono tutti implicati nel mangia mangia.. E dove li potevano prendere.. Dalla povera gente che tanto non si ribellera mai che non ha la possibilità di replica perché non conta niente..se c’è una crisi tu povero operaio impiegato non ricevi niente loro al 27 lo stipendio lo prenderanno sempre.. Finché la cassaforte l’anno in mano l’oro noi non potremo fare niente..la dimostrazione sono stati i 5 stelle tante belle parole per la povera gente poi quando sono arrivati li..sono diventati come quelli che criticavano.. Una fetta di torta per tutti…

    Rispondi
    • Avatar
      20 Giugno 2020 in 3:56
      Permalink

      Lo stato è sempre senza soldi le tasse che paghiamo sono le più alte in Europa.la burocrazia ci costa un patrimonio ed i soldi scarseggiano.il carrozzone superpagato spreca e mangia a più non posso.sono più quelli che comandano e sprecano di quelli che pagano i loro sprechi.e dal governo che devono ripartire i tagli.il danno italiano parte tutto da li

      Rispondi
    • Avatar
      20 Giugno 2020 in 7:39
      Permalink

      Prima di pubblicare qualcosa, bisognerebbe rileggere e correggere gli errori di ortografia: a scuola siamo andati tutti, ricchi e poveri, e la grammatica ce l’hanno insegnata a tutti….
      si scrive:
      -nomi propri con la maiuscola: Monti, Fornero
      -vitalizi,l’hanno, loro.

      Rispondi
      • Avatar
        20 Giugno 2020 in 16:18
        Permalink

        Invece di fare il professorino caro Pippo di là tua.. Forse qualcosa ti ha toccato nel vivo

        Rispondi
      • Avatar
        20 Giugno 2020 in 16:20
        Permalink

        Invece di fare il professorino Pippo.. Di là tua.. Forse ti ha toccato qualcosa nel vivo

        Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 20:10
    Permalink

    La signora ex ministra Fornero parla parla (forse anche perché le “ospitate” vengono retribuite) ma con tutto il suo parlare non l’ho mai sentita chiedere scusa alle tante persone che la sua “riforma” (chiamiamola così, in realtà è stato uno scippo belle e buono al diritto dei lavoratori) ha rovinato o comunque peggiorato la vita.
    Una persona con una certa dignità spiegherebbe le sue ragioni (e l’ex ministra l’ha fatto ampiamente) e ora dovrebbe avere non dico la decenza ma il buonsenso di starsene zitta.
    Tanto i soldi lei li prende ugualmente, mica c’è stata la riforma dei vitalizi mi pare…

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 19:01
    Permalink

    Fanno il prestito agevolato, ok. Ma se non si lavora come faccio a restituire?

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 15:53
    Permalink

    Bravo, se moriamo non ci pagano. Anche io dico fate lavorare i giovani che pagheranno le nostre pensioni come noi abbiamo contribuito a pagare chi è andato prima di noi.
    Io ho versato 18 anni di contributi che andranno persi.

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 14:15
    Permalink

    Io dico dal quel maledetto 2011 con il governo Monti anzi mortimer infatti ne ha fatti morire tanti senza prendere pensione la sig Fornero burattino manovrato dalla banda bancari e succhia sangue là piangiona di sto c…. ci voleva una laureata x firmare quella lègge maledetta : poteva andare anche bene a gli italiani ,visto il periodo di crisi !! Ma purtroppo la messo in culo solo a chi a lavorato una vita. Potevamo essere anche d’accordo ma prima di tutto L’ esempio di serietà verso i lavoratori ,togliendo vitalizi e pensioni da nababbi ai politici fancazzisti la Fornero sarà ricordata x sempre una figlia de zoccola!!!!

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 13:34
    Permalink

    Buongiorno, compio 66 anni il prossimo settembre, non posso andare in pensione fino a dicembre 2021,ho una invalidità grave di cui nessuno tiene conto,ho iniziato a lavorare ad 11 anni e non ho mai più smesso, andando a scuola la domenica per poter lavorare poiché mio papà non stava bene,non poteva lavorare così per poche lire lavorava mia mamma, mio fratello 13 anni,e io avevo 11 anni ovviamente all’epoca non ci potevano mettere e posto coni libretti perché non avevamo 15 anni… cosi siamo andati avanti per tanti anni in nero!!! Ora mi trovo pochi contributi (35) e lavoro ancora, (giusto per rispondere alla signora che dice che chi ha 18 anni di contributi ) deve avere la pensione per i 18 anni… lei forse è nata in una famiglia ricca e non ha avuto bisogno di lavorare per anni in nero!!! Noi si, e non me ne vergogno. Ora la signora Fornero dice: bisogna adeguarsi all’europa, NO signora Fornero per adeguarci all’europa DOVETE PRIMA ADEGUARVI VOI poi di conseguenza noi, poi in Francia la massima età pensionabile è 62 anni… COME MAI? Dobbiamo adeguarci all’Europa dove conviene a voi!!! La benzina? Come mai in francia e in spagna costa 30/40 centesimi al litro in meno? Sapete farvi bene i conti… ringraziate che in Italia non ci sono uomini all’altezza della giustizia!!! Pero non toccargli il calcio!!! Allora escono gli uomini!!! Cmq mi vergogno della mia nazione per il modo in cui è gestita!!!! Mi piacerebbe svegliarmi una mattina e vedere un governo diverso senza ladroni!!! E con persone che sappiano governare… sono nauseata!!! Governo di ladri… pensano solo per loro i nostri governanti!!!

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 17:41
      Permalink

      Io non capisco perché siamo costretti ad ascoltare le cattiverie di questa serva?Non è nessuna, non ha incarichi quello che lei pensa agli italiani non interessa e mi fa solo incaxxare. Toglietele l’audio e il video a questa venduta!

      Rispondi
    • Avatar
      20 Giugno 2020 in 7:46
      Permalink

      se ha 35 anni di contributi può andare subito in pensione con opzione donna

      Rispondi
    • Avatar
      20 Giugno 2020 in 7:49
      Permalink

      se ha 35 anni di contributi può andare subito in pensione con opzione donna, perchè deve aspettare il 2021?

      Rispondi
    • Avatar
      20 Giugno 2020 in 8:06
      Permalink

      perchè non usufruisce di opzione donna se ha 35 anni di contributi?

      Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 12:58
    Permalink

    Sono d’accordo con Emanuele, anche se una soluzione in tal senso non verrà mai presa. Vedrei molto utile abolire tutte le pensioni privilegiate dei politici, che per quanto mi riguarda, finché godranno di tutti i privilegi non hanno la benché minima credibilità. Uno Stato che si rispetti deve fare in modo che non ci sia questa enorme forbice tra chi governa e i cittadini. Sono stati calpestati tutti i diritti e mentre si alzano gli anni del pensionamento per i cittadini “normali”, perché l’età della vita media è aumentata, portiamo i genitori nelle case di cura oppure in mano a badanti, a volte, senza scrupoli, come se fossimo venuti al mondo solo per lavorare, intanto i nostri bei mangioni di politici, dopo una sola legislatura possono già godere di pensione e, possono persino accumulare….. Pensare che c’è gente con 500€ di pensione e chi ha 20000 € al mese di stipendio più annessi e connessi è VERGOGNOSO. E la Fornero deve solo zittire, ha lasciato migliaia di famiglie senza soldi e oggi viene a raccontarci che era necessario farlo e non che fossero assoggettati all’Europa……È uno schifo!!

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 12:11
    Permalink

    Sig. Emanuele: non dell’uomo è la giustizia, ma il tendere ad essa.
    Si.ra Assunta: non potremo mai conoscere a fondo un’altra persona, ma certamente noi stessi.
    Sig. Franco Giuseppe: “La verità è una e soltanto una”. La propria.
    Sig. Renato: la prof.ssa Fornero è libera di andare dove vuole.
    Si.ra Rosa: se una legge fosse insostenibile non esisterebbe.
    Sig. Franco: la prof.ssa Fornero non decise proprio nulla. Ma firmò tutto.
    Sig. Andrea: quel ruolo alla prof.ssa Fornero fu dato da Monti con l’indicazione di firmare.
    Sig. Roberto: ha proprio ragione. Nessuno ha davvero a cuore le generazioni future.
    Sig. Franco: concordo con lei. Non si fanno lavorare i sessantenni lasciando a spasso i trentenni.
    Sig. Vincenzo Nocera: non è necessario aver fiducia negli uomini. Ma in se stessi.
    Sig. Mauro Pirani: concordo con lei di mandare gli anziani in pensione per far lavorare i giovani.
    Sig.ra Pantaleo Martina: le parole nascono dal cuore. Un cuore puro può dire qualsiasi parola.
    Sig.ra Giusy: la sua opinione è certamente condivisibile. Grazie a lei.
    Sig. Nicotra Giovanni: fu scelto non il meglio che si potesse avere, ma il meno peggio da fare.
    Sig. Phil: deve avere inciampato sulla prima parola.
    Sig. Sandro: se la prof.ssa Fornero deve scomparire nell’oblio, perché lei ce la ricorda?
    Sig. Giovanni Zac: la morale non è quotata in Borsa. In economia e in politica non è contemplata.
    Sig. Sergio: la pof.ssa Fornero parla perchè fa audience.
    Sigra. Viviana: gli squali abitano i mari. A volte anche la terra.
    Sig.ra Paola: la legge può essere odiosa, ingiusta, dura. Ma è la legge.
    Sigra. Fiorella: “il male che gli uomini fanno vive dopo di loro, il bene è spesso sotterrato con le loro ossa. Così sia di Fornero” (Perfetto copia maldestramente Shakespeare).
    Sig. Michele: la bellezza non è fuori di noi ma dentro di noi. Se vediamo brutta qualcosa, qualcosa in noi non va.
    Sig. Totuccio: nessun essere umano né disumano potrebbe mai sopportare un tale macigno.
    Sig. Andrea: la prof.ssa Fornero sta tacendo. Ma lei la fa parlare attraverso il suo commento.
    Sig. Paolo: in pratica lei sta dicendo “mal comune mezzo gaudio”.
    Sig. Totuccio: si rassicuri. Quota 100 non verrà eliminata prima della scadenza.
    Sig. Roby: “Un economista è un esperto che verrà a sapere domani perché ciò che ha previsto ieri non si è verificato oggi” (Anonimo).
    Sig. Gian: anch’io, come lei, devo “dire che in fondo in fondo questa prof. Fornero mi sta anche simpatica”. Sostiene a spada tratta le convinzioni delle proprie idee.
    Sig. Antonio: sono sicuro che se ognuno di noi guardasse in fondo a se stesso, nel profondo del proprio cuore, non troverebbe alcuna maledizione da rivolgere alla Fornero.
    Sig. Alessandro: la riforma ha rovinato la vita a molte persone. Non possiamo cambiare il passato, ma possiamo cambiare il presente. Non possiamo cambiare il mondo, ma possiamo cambiare noi stessi.
    Sig.ra Francesca: anch’io sono d’accordo con lei quando lei è d’accordo con altri.
    Sig. Giancarlo: la prof.ssa Fornero vi ha messo non solo la faccia, ma anche il sentimento.
    Sig. Michele: “Il problema vero e’ la mancanza di lavoro per i giovani”. Ma com’è che lo capiamo solo lei ed io?

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 20:14
      Permalink

      Sig. Perfetto, mi sta forse accusando di dire cose false o per mio tornaconto ? E’ vero o non è vero che la nascita della legge Fornero è solo una conseguenza della pessima gestione finanziaria del governo Berlusconi, PdL-Lega ? Non è la mia verità, è un dato di fatto certo e assodato. Che poi sia stata fatta male al limite dell’indecenza per le persone colpite è un altro paio di maniche. Si potevano reperire risorse altrove ? Certamente ! Ma allora ci sarebbe da chiedersi perchè non lo ha fatto quello stesso governo che ha provocato il disastro ? Aveva paura di perdere consenso ? Ha preferito lasciare la patata bollente e la responsabilità ad altri, tant’è che oggi noi tutti malediciamo Monti e la Fornero che hanno tentato di rimettere in sella il paese. Si ricordi che ad ogni azione segue una conseguenza: L’azione del danno lo ha fatto quel governo e la conseguenza è stata la Legge Fornero. Persino io che da quella legge sono stato pesantemente colpito, ho almeno la razionalità di comprendere chi è stato il colpevole di quella stagione ed a mio parere personale non è stata la Fornero che almeno ci ha messo la faccia. Non l’ha nascosta come ha fatto la Lega. La verità non è la “propria” verità se è suffragata da centinaia di dichiarazioni, interviste, articoli che raccontano benissimo quello che successe nel 2011. Il paese era quasi fallito per colpa di chi oggi accusa la Fornero. Glielo ripeto: Non è la “mia” verità.

      Rispondi
      • Avatar
        20 Giugno 2020 in 13:27
        Permalink

        Sig. Franco Giuseppe, certamente non la sto accusando di dire cose false o per suo tornaconto. Lei ha certamente ragione, le sue argomentazioni sono valide, lei dice la verità.
        Ho ascoltato le ragioni della prof.ssa Fornero, ho trovato valide le sue argomentazioni, anche lei dice la verità.
        Ho pure letto le ragioni dei lettori che hanno commentato quest’articolo di Stefano Rodinò, trovo valide le loro ragioni, anche loro dicono la verità.
        Ma cos’è la verità?
        Ognuno ha la propria verità che deriva dalla propria percezione del mondo, dalla propria esperienza, dal proprio modo di pensare, dai valori in cui crede, dalla propria cultura. In altre parole, la verità è una questione soggettiva, dipende dalla prospettiva dalla quale si guarda. Le persone che guardano i fatti dalla stessa prospettiva pervengono alla stessa verità. Ma questo tipo di verità non è certamente una verità assoluta, ma è solo una verità relativa condivisa.
        Sig. Franco Giuseppe, in questo mondo di relatività non c’è nulla di assoluto (nemmeno la verità) eccetto forse la velocità della luce nel vuoto che in tutto l’universo è pari a circa 300.000 km al secondo (questo, peraltro, è uno dei motivi per cui ad Einstein non piacque che la sua teoria venisse chiamata “teoria delle relatività” – nome che le fu dato da Max Planck – e che avrebbe preferito chiamare piuttosto “teoria dell’assoluto”. Ma questa è un’altra storia).

        Rispondi
      • Avatar
        24 Giugno 2020 in 10:14
        Permalink

        La lega non ha mai votato la legge Fornero, ma e’ anche necessario dire per onor di verita’ che tutti i partiti hanno avuto al loro interno delle mele marce, perciò tutti hanno creato negli anni la tragica attuale situazione finanziaria. Si poteva rimediare con una legge che toccasse le grandi multinazionali, le pensioni d’ oro, le grandi rendite finanziarie. Invece hanno ideato questa indegna legge contro la povera gente. La lega e’ stata l’ unica che non si e’ resa complice di questa vergogna.

        Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 12:04
    Permalink

    La signora Fornero ha creato una forte disparità tra vecchie e nuove generazioni. La sua riforma, per salvare il salvabile, e’ andata a colpire una classe già vulnerabile nel tessuto sociale italiano. Lei e l’intera classe politica dovevano spostare l’ attenzione sui grandi ed eccessivi flussi di danaro che girano intorno alle figure di manager di aziende e cariche politiche ( dirigenti, parlamentari, funzionari…) che in modo inopinato e ingiustificabile percepiscono somme di danaro non in linea con gli altri paesi europei e sproporzionate rispetto alle reali funzioni e impegni che espletano. La Fornero faccia un passo indietro, si parla tanto delle nuove generazioni, dei nostri figli, per dare piu’ possibilita’ occupazionali ad essi, penso possano bastare 40 anni di contributi per tutti per andare in pensione: per trovare i soldi che mancano sapete dove attingere!!!!

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 11:46
    Permalink

    Colpiscono solo le nostre di pensioni…. Le loro non le toccano…… VERGOGNATEVI POLITICI DI COMODO

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 10:31
    Permalink

    Le pensioni emanate con il retributivo devono passare tutte a contributive anche le baby pensioni tutte perché le pensioni sono pagate attraverso i contributi che uno versa,perciò dall’anno prossimo tutti percepiranno la pensione calcolata con il contributivo non al di sotto di una certa soglia di reddito, anche eliminando i diritti acquisiti solo così si avrà giustizia ,perché non è giusto chi ha lavorato 18 anni percepisce una pensione superiore a chi oggi va in pensione percepisce a 60 o 65 anni la metà della ultima busta paga

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 12:52
      Permalink

      Sono d’accordo con Emanuele, anche se una soluzione in tal senso non verrà mai presa. Vedrei molto utile abolire tutte le pensioni privilegiate dei politici, che per quanto mi riguarda, finché godranno di tutti i privilegi non hanno la benché minima credibilità. Uno Stato che si rispetti deve fare in modo che non ci sia questa enorme forbice tra chi governa e i cittadini. Sono stati calpestati tutti i diritti e mentre si alzano gli anni del pensionamento per i cittadini “normali”, perché l’età della vita media è aumentata, portiamo i genitori nelle case di cura oppure in mano a badanti, a volte, senza scrupoli, come se fossimo venuti al mondo solo per lavorare, intanto i nostri bei mangioni di politici, dopo una sola legislatura possono già godere di pensione e, possono persino accumulare….. Pensare che c’è gente con 500€ di pensione e chi ha 20000 € al mese di stipendio più annessi e connessi è VERGOGNOSO. E la Fornero deve solo zittire, ha lasciato migliaia di famiglie senza soldi e oggi viene a raccontarci che era necessario farlo e non che fossero assoggettati all’Europa……È uno schifo!!

      Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 10:25
    Permalink

    La Signora Fornero, con la sua paga, poi la pensione ed il vitalizio che andra’ a percepire, non sa minimamente quali sacrifici sono costretti a fare molti lavoratori allo stremo.
    E di noi donne? non ne parla mai nessuno. Siam costtette a sgobbare 42 anni tra lavoro e famiglia e poi ci permetterebbero di andare in pensione con l’opzione donna, perdendo il 30- 40% ca.sulla pensione. Essi’ poi dicono che in Italia non si fanno piu’ figli…e’ una conseguenza logica, se i nostri figli, avendo la fortuna di aver trovato un lavoro, devono portare i loro figli in un asilo nido o pagare una tata, non se lo possono permettere. Se le nonne invece di dover sgobbare si potessero prender cura dei propri nipoti, il problema sarebbe risolto…
    Ma come detto, la Signora Fornero, come tutti gli altri politici, non ha la minima idea, poiche’ non si trova nei nostri panni. Se nel 2011, avessero dimezzato i parlamentari, diminuito le loro “vergognose e non meritate” paghe, eliminato i vitalizi ed altri privilegi vari, non ci sarebbe stato bisogno di fare la “sua” riforna pensioni, che io reputo un’offesa per tutti i lavoratori.
    E’ una VERGOGNA, non ci pensano neanche ora, con la disastrosa situazione del Covid 19
    Conclusione:
    I ns politici invece di essere al servizio degli italiani, dai quali vengono anche pagati, pensano solo a riempirsi le tasche, a promettere per poi non mantenere ed a prenderci in giro.

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 10:56
      Permalink

      Gentile sig.ra Assunta il paragone che lei fa non regge. La vita è cambiata e la gente vive meglio e pi6a lungo. Quindi andare in pensione a 60 anni veramente non ha senso. Ancora si è nella situazione psicofisico che una volta non c’era.

      Rispondi
      • Avatar
        20 Giugno 2020 in 4:25
        Permalink

        Nulla di più sbagliato le malattie cronico degenerative iniziano presto e sono in aumento.
        Credo sia giusto dare opportunita a menti giovani flessibili e produttive di entrare nel mondo del lavoro

        Se a 62 anni ho 35 anni di contributi dovrei vivere fino 97 anni per usufruirne cosa incerta per questa generazione che muore prima di giungere alla pensione

        Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 12:20
      Permalink

      Sono daccordo su quasi tutto….ma io voglio andare in pensione perche’ sono stanca di lavorare e vorrei godermi la vecchiaia in.maniera attiva ma non per tenere I.nipoti, ho lavorato tutta la vita e in.pensione voglio divertirmi. I miei figli li ho portati al nido, facendo anche girare l’economia. Ho dovuto fare alcune rinunce ma ce l’ho sempre fatta anche da sola, non vedo perche’ non possano farlo anche adesso

      Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 12:41
      Permalink

      Brava.. Parole sacrosante.. I nostri politici nn sanno o nn vogliono sapere i veri problemi della gente normale! Dire VERGOGNA è un complimento..

      Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 14:33
      Permalink

      Capisco il problema è mi addolora le mamme sono le persone più colpite tra lavoro e casa lavoro non si potranno neanche godere i nipotini a 70 anni e molto pesante occuparsi dei nipoti e poi dopo una vita di lavoro e con due soldi pensione dover fare una vecchiaia triste e i politici hanno anche là governante è tutto di più pensioni dopo 5 anni di legislatura. E per quello che sono incazzato ci voleva proprio una donna x firmare quella legge infame speriamo mai che il sesso femminile non diventi mai come i bastardi maschi!!!

      Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 10:02
    Permalink

    La verità è una e soltanto una: La riforma Fornero nacque perchè il governo Berlusconi del 2011, con la partecipazione della Lega, portò al disastro finanziario il paese al punto che non c’erano più soldi per pagare pensioni e stipendi degli statali. Se questa situazione non fosse stata creata, non ci sarebbe stata nessuna riforma Fornero. Trovo veramente disgustoso che, ad attaccarla ormai da anni, siano i veri colpevoli. Penso che anche Lei se lo sarebbe risparmiato cosi tanto odio.

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 11:24
      Permalink

      Franco Giuseppe, siamo alle solite che sei contrario a quota 100 lo ha capito anche il muro, ma, che voglia difendere la riforma Europa è il colmo. Ammesso che ci fosse un disastro finanziario proprio dai futuri pensionati dovevano fare cassa. I soldi li avrebbero trovati con qualunque altra riforma, inutile che te le spiego è tempo perso. Comunque vedo che con questa riforma l’abbiamo preso tutti in quel posto e di conseguenza penso anche te capisco che forse a te piace.

      Rispondi
      • Avatar
        21 Giugno 2020 in 20:56
        Permalink

        Sig. Antonio, Lei è di un QI talmente al ribasso che non dovrei nemmeno risponderle.
        1) Qui non si sta parlando della quota 100 sulla quale ho la mia personale opinione.
        2) Non difendo nessuna riforma “Europa” e nemmeno la riforma delle pensioni Fornero.
        3) Non c’è nessun dubbio che il disastro finanziario c’era, eccome se c’era.
        4) Se vuole spiegarmi le cose con educazione scoprirà che non ha perso il suo tempo.
        5) No, nemmeno a me piace prenderlo in quel posto, quindi non può capire e si ritorna al suo QI.

        Rispondi
        • Avatar
          22 Giugno 2020 in 12:40
          Permalink

          E come se capisco , quando non sa rispondere si attacca al ql, ma faccia esame alle sue parole vedrà chi ha più ql e poi veda ogni tanto di non fare il maestro che non ci crede nessuno delle sue balle.

          Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 12:28
      Permalink

      Ah la colpa e’ sempre di Berlusconi…e quelli di prima? E quelli dopo? Sappiamo tutti che la Fornero e’ solo il nome e dietro a lei c’era Monti e compagniabella, ma I.soldi per loro li han sempre trovati, compresi quelli di tangenti e schifezze varie. Non sta simpatico nemmeno a me Berlu ma farlo diventare il caprio espiatorio di.ogni nefandezza italiana e’ solo da ingenui incompetenti. Monti e compagnia non hanno salvato nessuno hanno solo aiutato a dare una spallata alla democrazia italiana, questa si voluta dall’ Europa. Siamo noi italiani che sbagliati sempre a dare la colpa ad altri. Baby pensioni, truffe sulle pensioni e sui.contributi chi le ha inventate?

      Rispondi
      • Avatar
        19 Giugno 2020 in 20:22
        Permalink

        Sig. Patty, si sta parlando di “quella stagione”, di “quella legge” e di “quella persona” in “quel determinato momento”. Non di altro.

        Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 15:12
      Permalink

      Un’altro stipendiato dallo stato…. Cioè a carico di chi lavora nel privato pagando le tasse per garantirgli lo stipendio (non ribadire che: anche io pago le tasse, in quanto sono sempre soldi versati dai contribuenti)… Complimenti mandare le persone in pensione …. A 70 anni…. O dopo 42 anni è 10 mesi…. Fortunatamente bloccata fino al 2026(sperando che venga abrogata) altrimenti saremmo a 43anni e 7 mesi…

      Rispondi
      • Avatar
        19 Giugno 2020 in 20:31
        Permalink

        Sig. Angelo, lo sa con chi sta parlando ? Sto andando in pensione con la Fornero con 43,2 anni di contributi. Mi porti rispetto !! Anche chi lavora nello stato paga contributi e tasse che servono magari per finanziare la cassa integrazione di privati o per la quota 100 dei privati o per il RdC di privati cittadini. Non dica sciocchezze.

        Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 9:58
    Permalink

    Sono in pensione con quota cento dal 1 novembre e al dila’ di ogni considerazione politica devo dire grazie alla lega ( mai votata) per questa legge.Anzi io sono andato in pensione con quota 105.Se aspettavo i 67 anni mi davano 20 euro in più al mese.La Fornero la smetta di andare in televisione a dire solo caz….

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 12:05
      Permalink

      La signora Fornero ha creato una forte disparità tra vecchie e nuove generazioni. La sua riforma, per salvare il salvabile, e’ andata a colpire una classe già vulnerabile nel tessuto sociale italiano. Lei e l’intera classe politica dovevano spostare l’ attenzione sui grandi ed eccessivi flussi di danaro che girano intorno alle figure di manager di aziende e cariche politiche ( dirigenti, parlamentari, funzionari…) che in modo inopinato e ingiustificabile percepiscono somme di danaro non in linea con gli altri paesi europei e sproporzionate rispetto alle reali funzioni e impegni che espletano. La Fornero faccia un passo indietro, si parla tanto delle nuove generazioni, dei nostri figli, per dare piu’ possibilita’ occupazionali ad essi, penso possano bastare 40 anni di contributi per tutti per andare in pensione: per trovare i soldi che mancano sapete dove attingere!!!!

      Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 9:54
    Permalink

    sono perfettamente d’accordo! la legge fornero e’ insostenibile, non si puo’ andare in pensione vecchi….prima era 60 anni le donne e 65 anni i maschi…

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 9:43
    Permalink

    A mio parere la situazione era si grave… Come dice la professoressa Fornero ma lei non prese la decisione giusta … Segui la via più facile, . tagliare le pensioni. La più giusta sarebbe stata colpire l’evasione fiscale e la corruzione… li avremmo avuto rispetto e considerazione internazionale… Vada a vedersi lei che è economista quanto rende un euro speso per la lotta alla evasione fiscale… Ascolti l’inchiesta della giornalista Milena Gabbanelli al riguardo… Ma certo è più facile e meno scomodo andare a penalizzare chi ha sempre pagato per una vita piuttosto che colpire che ha vissuto sulle l’oro spalle….

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 10:28
      Permalink

      Scusa Franco, ma secondo te, quel ruolo, alla dott.ssa Fornero, chi lo ha dato? E con quali indicazioni?

      Rispondi
      • Avatar
        19 Giugno 2020 in 11:05
        Permalink

        Ciao Andrea…. Non lo so chi l’abbia messa lì… Quel che so è che una soluzione come quella trovata dalla fornero l’avrebbe trovata chiunque.. Aumentare l’età pensionabile… Dicendo che questo risolve i problemi pensionistici dei giovani… Il lavoro che facevano 10 persone 15 anni fa.. Ora lo fanno in 5…. Se poi quei 5 sono ultrasessantenni I giovani come se la fanno una pensione??? Le coperture vanno trovate in un altro modo… Appunto recuperandoli da chi non a mai pagato tasse e contributi… È magari tassando l’automazione che sottrae lavoro e contribuzione giovanile… Se continuiamo a pensare la previdenza con calcoli che andavano bene nel novecento… Non ne usciremo mai.. Ci lasceremo mettere gli uni contro gli altri naturalmente sto parlando di chi ha sempre contribuito… È non risolveremo mai nulla… Purtroppo al momento non sento proposte del genere da nessuno…

        Rispondi
        • Avatar
          20 Giugno 2020 in 4:32
          Permalink

          Ma quanto è produttivo un lavoratore dopo i 60 anni?
          Uno stato vecchio che penalizza le nuove generazioni che stanno lasciando l Italia
          Già ma arrivano i migranti messi in regola e per farcels bere li osannano come i nostri salvatori
          Credo che gli italiani non siano cosi tanto stupidi da credere a queste invenzioni assurde

          Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 14:09
      Permalink

      Sig. Franco, ha mai sentito del cane che si morde la coda ? Lo Stato italiano si sta mantenendo con i titoli di stato emanati ogni anno. E chi li compra questi titoli ? Le famiglie non più, ma chi ha sempre lucrato su quegli interessi cioè gli evasori fiscali con i miliardi in nero. E quindi secondo Lei lo stato andrebbe a cercare i soldi da chi glieli sta prestando ? Se cosi fosse domani saremmo già falliti.

      Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 8:52
    Permalink

    Sconcertante che chi ha avuto il coraggio di affrontare da tutti i politici evitato ancora oggi sia strumentalmente attaccata da chi ha fatto del populismo la sua bandiera. Con il solito commento infantile che ce lo imposto l’Europa fingendo di non sapere che era una strada obbligata e soprattutto a vantaggio dell generazioni future di cui in questo paese nessuno sembra volersi preoccupare.

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 10:07
      Permalink

      Le generazioni future si aiutano risilolvendo il problema atavico della nostra cara Italia evasione e corruzione…cosa mai Affrontata seriamente ne da sinistra ne tanto meno da destra…. Non facendo lavorare ii vecchi e lasciando a spasso i giovani…raccontandoci la favola condita da qualche lacrimuccia… Della decisione inevitabile perché così non è…

      Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 8:49
    Permalink

    La politica è la cosa più sporca al mondo fanno finta di azzannarsi tutti, e dico tutti, ma sono già d’accordo per fare le cose è un teatrino per mettere tranquille le persone.per loro si sono creato uno stipendio e un vitalizio da nababbi, per il popolo la fame, così faceva anche il re cambiano le forme di governo ma per la gente comune non cambia nulla, per dirla come il profeta Geremia “l’uomo domina l’uomo a suo proprio danno” mi spiace che dopo tante evidenze la gente ha ancora fiducia negli uomini, peccato.

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 8:47
    Permalink

    questo sistema pensionistico Comunque non va bene Non è giusto che le persone devono lavorare fino a una vecchiaia tale da non riuscire più a essere produttivi Adesso parlano che dal 2022 ogni anno che hai da lavorare andando avanti devi aggiungere tre mesi Se uno c’ha 10 anni di lavoro prima di andare in pensione ogni anno che passa deve aggiungere tre mesi arrivi alla fine che non ne fai più 10 ma ne fai 13 più 10 mesi È assurdo Come si fa andare in pensione a 71 anni Come fa una persona a lavorare su una catena di montaggio o fare il manovale o a fare dei lavori pesanti fino a quell’età c’è da morire non te lo danno più la pensione la Fornero ha sbagliato tutto Allora la cosa importante era far lavorare i giovani e se volete anche gli extracomunitari visto che li amano tanto e allo stesso tempo mandare in pensione noi prima ci sono persone che già 50 anni fanno fatica a fare tanti lavori mio fratello non fa il manovale ma quasi e arriva a casa la sera che è distrutto Non ce la fa a 50 anni non ce la fa è tutto il giorno sballotta pesi a destra sinistra non ce la fa ci sono tante persone che a una certa età veramente non riescono più a lavorare i giovani di mandiamo a scuola fino a 30 anni e capisco che l’istruzione è importante ma una volta diplomato laureati se ne vanno all’estero perché in Italia non c’è lavoro non c’è lavoro perché ci sono gli anziani che stanno occupando posti di lavoro mandi gli anziani a 50 anni 55 di età al massimo in pensione e fai lavorare i giovani fai lavorare gli extracomunitari Ci state portando alla tomba senza avere la possibilità di godersi un minimo di vita e poi come la vita piena di problemi piena di incognite con la crisi che c’è adesso molti non riescono più neanche lavorare arrivare alla pensione a fare gli anni della pensione Comunque è una vergogna la Fornero Secondo me ha sbagliato tutto questi governi ci stanno soltanto portando alla rovina

    Rispondi
    • Avatar
      20 Giugno 2020 in 4:36
      Permalink

      Vogliono solo che moriamo molto prima di arrivare alla pensione tutto qui
      E i giovani li stanno penalizzando loro
      L Italia è un paese finito da molto tempo e forse mai esistito
      Una Bella costituzione mai applicata

      Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 8:31
    Permalink

    L’ex ministro merita una sola parola, non si può scrivere ma sa benissimo qual è

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 8:28
    Permalink

    Buongiorno per intanto,,,,,,,1… dovrebbero lasciare lavorare le persone anziché portarli a consegnare le chiavi e ritrovarsi su l’elenco dei disoccupati ,,,,2..dovrebbero addirittura togliere i vitalizzi e fare percepire una somma leggermente superiore a quella di una persona comune,,,,3
    ..meno tasse e accise su tutti i fronti ,,,,,4 in pensione arrivati a 60anni Max e anche con 10 anni di contributi perché vorrei ricordare che molte persone hanno lavorato sempre ma molti non portento affrontare le spese e le tasse di un operaio le toccato assicurare e farsi assicurare il minimo indispensabile grazie al governo italiano e le nostre tasse ,,,,5
    ..bisogna che arrivato all’età pensionistica di anzianità contraggono anche gli anni di contributi versati come fanno in molti altri stati anche se sono 50 euro al mese vengono aggiunti alla pensione di vecchiaia ..questa è la mia opinione grazie

    Saluti Giusy

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 8:08
    Permalink

    Premesso che la Fornero ha solo peggiorato la pessima riforma già approvata con Decreto Legge dal Governo Berusconi poco prima di rimanere travolto dal meccanismo internazionale ormai a tutti evidente e che continua a speculare sulla nostra ultra ventennale fragilità politica, il vero problema consiste nel fatto che oltre ad essere una riforma piena di errori, quella della Professoressa Fornero è una riforma sbagliate nei presupposti. È infatti vero che la vita lavorativa va allungata, ma non verso l’alto: verso il basso! I nostri giovani non possono entrare ad oltre trent’anni nel mondo del lavoro a causa di un’altra riforma sbagliata voluta da altri e pure peggiori Professori, quella universitaria appunto, che non fornisce strumenti validi a chi studia ma solo a chi specula sullo studio: si deve iniziare a lavorare tra i 20 ed i 25 anni e finire tra i 60 ed i 65; compresi professori universitari, ambasciatori, magistrati, prefetti e tutti coloro i quali non vogliono andare in pensione prima perché col contributivo (che rappresenta forse la più grave ingiustizia sociale, oltre ad una iattura per lo stesso sistema previdenziale, perché spinge all’evasione da parte dei precari, specie se non a tempo pieno) si mantengono alte le pensioni a causa di stipendi garantiti per legge e svincolati dai meccanismi di compressione salariale dei contratti collettivi in cui sono stati incastrati tutti gli altri lavoratori.

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 7:24
    Permalink

    bla bla bla, bla bla bla e intanto fanno quello che voglioni

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 7:20
    Permalink

    Ancora parla la Signora FoneRo. ..ha rovinato due tre generazioni…gente inchiodata al lavoro sino a 67 anni e giovani mamme senza lavoro…incredibile! !!!…persone come lei dovrebbero scomparire nell’oblio…ed essere ricordate per aver fatto una legge pessima con un governo,dell’epoca pessimo…ed invece…vengono chiamate dai media…per fare ascolto sui propri target…é una mancanza di rispetto verso chi,con quella legge scellerata firmata da lei,ha sofferto e soffre ancora…

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 7:04
    Permalink

    Realmente non comprendo la Fornero, non la comprendo.
    Da economista dovrebbe capire che se anche “tecnicamente” certe norme vanno fatte, politicamente e moralmente ci sono modi e modi per farle.
    Dire poi che non sia stata l’Europa a chiedere la manovra, beh non merita risposta.
    Professoressa, se ne faccia una ragione, la riforma andava fatta, ma con più gradualità e metodo, tenendo sin da subito conto di determinate salvaguardie come ad esempio quelle degli esondati e voi non lo avete fatto.
    Ha accettato di fare il ministro e non ne aveva le capacità, le hanno fatto fare il lavoro “sporco”, adesso ne paghi le conseguenze.
    Meno si fa vedere è meglio sarà.
    Saluti.

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 6:59
    Permalink

    Fornero è stata una disgrazia per tutti, come è possibile che ancora la facciano parlare? Prendersela con i lavoratori è stato troppo facile mentre i poteri forti non vengono mai toccati.Bisogna separare la previdenza dall’ assistenzialismo; finché si usa un unico calderone non ne verremo mai fuori.

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 4:48
    Permalink

    Suvvia, quanta ipocrisia ! La realta’ non cambia. Ci rimettono sempre i soliti mentre gli squali e i maneggiano parlano senza ragione, tanto gli italiani e i loro rappresentanti ( sindacati ) non si vogliono scomodare –

    Rispondi
  • Avatar
    19 Giugno 2020 in 2:49
    Permalink

    E’ una delle leggi più odiose ed ingiuste promulgate da un governo. La situazione disastrosa di quel contesto storico e’ stata creata dai governi. Perché devono pagare i cittadini incolpevoli? Devono pagare i ladri che hanno creato il dissesto economico.

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2020 in 19:41
    Permalink

    La Legge Fornero Monti votata da PD, FI e ancora oggi sostenuta da Renzi, Calenda, Bonino e altri liberisti ha rovinato la vita è la vecchiaia di milioni di famiglie. Hai fatto del male e su questo sarai ricordata.

    Rispondi
    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 6:19
      Permalink

      Hai ragione. La Fornero, come Monti e altri (anche Boeri, ad es.), sono brutte persone. Ladri di vita. 40 anni di lavoro specie se dipendente, sono tanti. Domando alla ladra Fornero: ma se l’odiosa riforma che porta il suo nome e’ tanto bella, perche’ piangeva quando l’ha annunciata?

      Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2020 in 19:32
    Permalink

    La Fornero deve farsene una ragione: ha sulla coscienza un macigno di centinaia di migliaia di lavoratori e lavoratrici ormai stanchi ed esausti mantenuti alla catena.

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2020 in 18:40
    Permalink

    Mi sorprende che vada in onda ancora nelle trasmissioni in TV dopo aver fatto una riforma odiata da tutti per aver privato della libertà molti italiani . Se ne dovrebbe stare in casa zitta e farsi proteggere bene dalla scorta pagata da noi contribuenti

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2020 in 18:24
    Permalink

    va bene che in italia non c’e da meravigliarsi di nulla. Togliere quota 100 prima della sua naturale scadenza penso si devastante per quelli che il prossimo anno la matureranno me compreso.
    Conosco persone di 70 anni che sono in pensione da più di 20.
    quindi, c’è la crisi, non ci sono più soldi? ok. I soldi che verranno destinati alle pensioni si suddividono tra gli aventi diritto. compresa quota 100.
    non trovo giusto che io che ho lavorato per 40 anni, ne debba lavorare altri 5, mentre c’è chi sta in pensione da una vita,(magari con pochi contributi e il sistema retributivo) continui a starsene tranquillo. QUINDI POCHI SOLDI SUDDIVIDI TRA TUTTI.

    Rispondi
    • Avatar
      18 Giugno 2020 in 21:46
      Permalink

      Sign. Paolo ha ragione: eliminare quota 100 prima della scadenza avrebbe un inpatto devastante su quei lavoratori e lavoratrici come lei che maturano i 62 anni nel 2021. Sarebbe nei fatti un’azione infame peggio di impatto pari se non peggio alla famigerata e unaninamente disprezzata Legge Fornero.

      Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2020 in 18:04
    Permalink

    no troppo comodo per salvaguardare lo stato non si rovinano i lavoratori no proprio no da una economista mi aspetto di più quella era una strada comoda e non faticosa vergogna.

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2020 in 17:48
    Permalink

    Devo invece dire che in fondo in fondo questa prof. Fornero mi sta anche simpatica dal momento che, malgrado tutta la sua scienza e le sue ragioni pur granitiche fin che si vuole, non riesce a comprendere una cosa molto semplice e cioè che nell’immaginario nazionale lei sarà sempre vista come la peste per essere andata a toccare una “vacca sacra” nazionale, cioè la pensione degli Italiani (ricordo che agli inizi degli anni ’90 ci provò anche Berlusconi rimettendoci il posto a Palazzo Chigi, ma siccome è un dritto se ne è guardato bene poi dal ripetere l’errore). Un altro che condivide la sua sorte è il prof. Amato (c’entra qualcosa la professione?) che recherà in eterno le stigmate di aver violato la vacca sacra del risparmio degli italiani a mezzo della patrimoniale imposta sui conti correnti.
    Tutti e due sono ormai incementati agli inferi dell’immaginario popolare e lì resteranno in eterno.
    Elsa, che dirti? prova a promuovere la distribuzioni di pensioni a go-go e tieni le dita incrociate….

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2020 in 15:07
    Permalink

    la Fornero continua a ripetere la solita storiella che non regge, ma non ha capito che il suo Monti gli ha fatto fare quello che l’europa voleva, anzi lo ha capito più avanti ma oramai la frittata era fatta. Quindi la finisca di difendere Monti e dica le cose come stanno, in modo che quando avrà raggiunto il paradiso nessuno più la maledirà.

    Rispondi
  • Avatar
    18 Giugno 2020 in 13:38
    Permalink

    Mi dispiace ma non sono d’accordo. La riforma, a mio parere, è stata un provvedimento che ha rovinato la vita a centinaia di migliaia di lavoratori e famiglie. E a dirlo sono anche i 300.000 che hanno aderito a quota 100 senza se e senza ma. E il racconto che sia servita per fare in modo che le pensioni fossero ancora pagate ? Non lo sapremo mai !
    Io credo di più che se l’INPS continua ad occuparsi anche di assistenza e i contributi di chi lavora sono utilizzati per la cassa integrazione , invece che per le pensioni, scusatemi tanto , quando i lavoratori che pagano contributi diminuiscono di anno in anno, i vitalizi in essere non sono certo annullati, la cassa integrazione aumenta di anno in anno , di cosa parliamo?

    Rispondi
    • Avatar
      18 Giugno 2020 in 16:25
      Permalink

      Sig. Alessandro condivido quanto ha scritto!

      Rispondi
      • Avatar
        19 Giugno 2020 in 8:08
        Permalink

        Le tasche dei ricchi o i “diritti” acquisiti da chi ha patrimoni immensi e pensioni vergognose non si toccano he cara Fornero? Ma fammi il piacere hai allungato vergognosamente gli anni di Lavoro a centinaia di migliaia di persone che già per come erano le cose erano troppi
        Vergognati di aver accettato di mettere la tua faccia e nome in questa lriforma oltraggiosa per i lavoratori
        Quanto prendi di pensione?
        E hai forse altri privilegi?
        Ma va……

        Rispondi
        • Avatar
          20 Giugno 2020 in 4:39
          Permalink

          Beh sia figlia è in pensione a 39 anni
          Tanto per dare l esempio della classe ricca e degli schiavi

          Rispondi
          • Erica Venditti
            20 Giugno 2020 in 7:48
            Permalink

            É una fake news vecchia come il cucu…mi perdoni

    • Avatar
      19 Giugno 2020 in 6:31
      Permalink

      La spesa previdenziale italiana, al netto della spesa assistenziale, e’ analoga a quella della Francia. Era perfettamente sostenibile come anche dimostrato dal giornalista Federico Rampini (pure di area PD). Il problema vero e’ la mancanza di lavoro per i giovani. Ma se un’azienda deve trattenere al lavoro i suoi dipendenti per 5 o 6 anni di piu’, come potrebbe, specie oggi, assumere altri lavoratori? Per i giovani, quello della pensione e’ l’ultimo dei problemi. Resta il fatto che l’ignobile legge Fornero ha fermato il ricambio, con un salto di almeno 5 anni. Un monumento va fatto ai lavoratori anziani, piuttosto, derubati dei loro contributi ( soldi prelevati dalla busta paga e non graziosa elargizione dello Stato).

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *