Riforma Pensioni ultime oggi 30 ottobre, Di Maio: ‘Quota 100 rimarrà intatta’

Riforma Pensioni ultime oggi 30 ottobre, Di Maio: ‘Quota 100 rimarrà intatta’

Le ultime notizie di oggi sulla Riforma delle Pensioni arrivano direttamente da Luigi Di Maio, che dopo il fallimento delle elezioni in Umbria è torntato a parlare tramite un lungo post sulla sua pagina ufficiale, in cui ha analizzato i motivi della sconfitta elettorale e soprattutto ha ribadito quanto sarà fatto nella prossima manovra finanziaria. per Di Maio, Quota 100 non subirà modifiche e continuerà il suo corso anche il prossimo anno (e probabilmente fino a fine sperimentazione). Ecco tutte le sue parole.

Ultime notizie Riforma Pensioni oggi 30 ottobre: Di Maio sul M5S

Ecco il lungo post di Di Maio con la sua analisi sul voto prima e poi con le sue parole sulle pensioni e su quota 100. “Il voto in Umbria certifica che quest’esperimento non ha funzionato. Ci abbiamo provato perché era troppo tempo che si sosteneva che andando insieme avremmo rappresentato un’alternativa, ma è emerso un dato di fatto: che allo stesso modo, sia che stiamo con il Pd che con Lega al Governo, il MoVimento perde consenso.

Succede perché non abbiamo mai considerato l’ipotesi di governare con altre forze politiche, ma è anche vero che, per evitarlo, sarebbe servito il 51%. Questo dato però non deve abbatterci. Quando nel 2013 dicevamo “in parlamento ci alleeremo con chi ci sta sui nostri temi”, il MoVimento ha sempre rivendicato il suo ruolo di movimento post ideologico, provando ad oltranza a far capire che non esistono idee di destra o di sinistra, bensì solo idee valide o meno valide. E per me si deve continuare ad oltranza a far passare questo concetto“.

Riforma Pensioni ultime novità: Di Maio su quota 100 e manovra

Poi entra nel merito della Manvora e delle pensioni e spiega: “Credo anche che dobbiamo dare maggiore chiarezza sulla legge di bilancio. In queste settimane, mentre giravo per i mercati, gli umbri mi hanno chiesto delucidazioni sulla manovra. Stava passando un messaggio sbagliato sul pos, sulle partite iva e su tanto altro. Non mi interessa se siamo stati accusati di andare contro la lotta all’evasione, per noi la lotta all’evasione non è criminalizzare commercianti, artigiani e professionisti con pos, carte di credito e abolizione del regime forfettario. Più ascolto le persone più capisco che il governo deve agire con una voce univoca che non crei dubbi e perplessità tra la gente. E per fare questo vanno chiarite il prima possibile tutte le misure in manovra. Così da evitare fraintendimenti o strumentalizzazioni.

Penso ad esempio a Quota 100. Come ho avuto modo di ribadire nei giorni scorsi questa misura rimarrà intatta. Ma in svariate circostanze è stata messa in discussione, generando confusione anche tra la gente. Se avessimo avuto un contratto di governo, ció che non c’era scritto non si sarebbe potuto neanche ipotizzare e quindi alcune incomprensioni magari non si sarebbero nemmeno verificate. Adesso non possiamo che pensare con umiltà al MoVimento 5 Stelle”. Di maio poi conclude: “Abbiamo diverse occasioni per ricominciare con lo spirito giusto. Dobbiamo azzerare tutte le aspettative e ricominciare da zero.” Voi cosa ne pensate di queste frasi del numero 1 del Movimento 5 Stelle? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto e tornate a trovarci ogni giorno per tutte le ultime novità sulla Riforma delle Pensioni 2020!

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

13 pensieri su “Riforma Pensioni ultime oggi 30 ottobre, Di Maio: ‘Quota 100 rimarrà intatta’

  1. Mi chiedo. Ma perché quest’accanimento del Sig Renzi su Quota 100? Forse vuole visibilità visto il suo 4% ? Pensa di ottenere consensi ? Da chi? Siamo stufi di perdine come lui , non gli basta la “ batosta” ricevuta dal Referendum ? Peraltro proprio oggi il Presidente del Consiglio nel corso di un’intervista ha detto : “ prima votano le leggi e poi le contestano” riferendosi ad esponenti del suo Governo in particolare , credo, quelli di IV il capo , auuure di quest’Unione tra PD/5 stelle, non fa altro che continuare a sbraitare . Rasserenati che chi beneficerà di Quota 100 avrà 62 anni e come minimo 38 anni di contributi e vorrà dire che ha lavorato cir a 40 anni, ha lavorato , ha capito Sig RENZI? Lei ha mai lavorato ??

  2. Grazie on.le
    Di Maio non faccia toccare quota 100 continui così siamo in parecchi che stiamo aspettando di andare in pensione il sig.Renzi quanto prima finira’ di fare il galletto e alle elezioni prendera’ una sonora batosta dovrebbe sparire dal Parlamento

  3. Mia moglie lascerà il lavoro il 31/12/2019 con esodo incentivato deve pagare 25000 € di riscatto laurea e fra 2 anni compirà 62 anni.. Sulla base di questi presupposti ha fatto una scelta irrevocabile. Perché cambiare le regola in corso d’opera. Perché creare nuovi esodati non bastano quelli della fornero.

  4. Stavolta , pur non essendo un sostenitore dei 5 stelle , ringrazio il ministro Di Maio per la coerenza e per la forza.
    Renzi e compagni hanno governato per più di 7 anni e mai si era sentita una parola sulla revisione della Fornero. Neanche minima.
    Hanno fatto l ape volontaria .

    Ho provato a chiedere l ape volontaria , prestito bancario, : UNA TRUFFA.

    L inps ha certificato alla banca l importo della mia pensione futura e quanto avrebbe accreditato a loro per il rientro del prestito.

    Oltre che dover restituire i soldi miei con interessi spese assicurazione ecc. , la banca mi ha riteneto un cattivo pagatore, per una rata scaduta di euro 123, e mi ha respinto la domanda pur in presenza di garanzie blindate . ( certificazione INPS per rientro futuro rate sulla pensione e assicurazione caso morte ).

    In questo cado essendo stata respinta non ho più potuto ripresentare la richiesta in nessun istituto.

    Ma se una persona è arrivato a chiedere un prestito con anticipo sulla pensione probabilmente qualche difficoltà economica può averla avuta .

    Qualche rata non pagata o altro, non parlo di motivi gravi . Io ti blindo le mie pensioni future e mi assicuro caso morte e tu non me la approvi ?

    Anzi mi impedisci di richiederla ad altro istituto e mi fai vivere una vita di merda .
    È pazzesco.

    Viva quota 100 e tutte le soluzioni che possano mandare in pensione gente che ha lavorato una vita !!!!!

  5. Grazie Di Maio, in molti fanno fatica a capirvi ma andate avanti ugualmente e convinti, siete nel giusto ma in Italia non siamo abituati ad una politica per bene. Ci sono paraculi rinati che non potranno durare, non ci possiamo credere!

  6. Finalmente qualcuno che prende atto di una sconfitta senza girarci attorno. Peraltro non accorgersi della frana provocata dall’improvvida alleanza con un partito palesemente contro gli interessi del popolo sarebbe stato da idioti.

  7. E l’anticipo tfs che fine ha fatto. Non se ne parla più. Era previsto nel dlg 4/2019 anche per chi era già in pensione anticipata precedente a quota 100.

  8. L’Onorevole Di Maio ancora oggi ha dimostrato serietà professionale e coerenza di pensiero e di azione. Quota 100 e’ una Legge dello Stato. Leggi così importanti non si possono cancellare ad ogni governo che si succede nel tempo. Non si può scherzare su queste cose. Creare incertezze continue sui requisiti pensionistici finisce che chi ha lavoro lo mantiene fino alla pensione di vecchiaia con la conseguenza che molte aziende avrebbero in forza un sacco di settantenni e quindi non potrebbero più essere competitive considerata l’evoluzione tecnologica continua del lavoro. Alcuni politici dovrebbero meditare su questo.

  9. QUOTA 100 NON SI TOCCA grazie DiMaio per difenderla da quei paraculo di IV che per darsi un po’ di visibilità vorrebbero cancellarla . Renzi non è ancora stanco di prendere calci in culo dagli italiani per cui alle prossime elezioni ne prenderà degli altri !!! Gli italiani non ti vogliono perché sei fastidioso come la sabbia nelle mutande fattene una ragione e stai sereno

    1. QUOTA 100 NON SI TOCCA!!!! Volevo solo dire quando finirà questa farsa. Eliminare una legge fatto solo quest’anno. Con che coraggio IV la vuole abolire e creare nuovi esodati! Ma nessuno pensa a quanta gente sta aspettando ad andare in pensione nel 2020 con questa riforma!!!

      1. GIORGIO CONDIVIDO PIENAMENTE QUANTO DICE, QUOTA 100 GIA’ LEGGE COSI’ COME E’ E FINO ALLA FINE DELLA SPERIMENTAZIONE DEI 3 ANNI (2021 COMPRESO)COME PREVISTO.

    2. FRANCO CONDIVIDO PIENAMENTE QUANTO DICE, QUOTA 100 GIA’ LEGGE FINO AL 2021 COMPRESO E OSI’ COME E’ ,FINO ALLA FINE DELLA SPERIMENTAZIONE COME PREVISTO.

  10. Secondo me è giusto che quota 100 (io non la chiamerei così però, perché in realtà è una quota 62+38) rimanga fino alla sua naturale scadenza del 31/12/2021, perché non è pensabile continuare a cambiare le regole del gioco in corso d’opera. Sarebbe utile ragionare su cosa fare per il futuro, una volta che questa misura arriva a scadenza. Personalmente ritengo che 41 anni di contribuzione siano più che abbondanti per raggiungere la meritata quiescenza. Posto che ci sono persone che hanno iniziato a lavorare a 14/15 anni significa che a 55/56 anni potenzialmente raggiungerebbero i contributi necessari per ritirasi dal lavoro. Per me la soluzione sarebbe quindi, per tutti una finestra di pensionamento tra i 55 e i 67 anni, e ognuno decide quando lasciare il lavoro liberamente, il metodo di calcolo da applicare sarebbe il contributivo per tutti, lasciando il sistema misto di calcolo solo per coloro che possono vantare più di 40 anni di contribuzione. In altre parole se ti fai almeno 40 anni di lavoro e avevi già diritto al sistema misto, te lo tieni, altrimenti vuoi stare a casa prima, ma in questo caso paghi pegno, accettando il contributivo puro. Con una finestra così ampia tra le altre cose ricomprendi anche tutte le opzioni che già sono in piedi ora, come ad esempio l’opzione donna che consente il pensionamento con 58 anni + 35 di contributi ma in questo caso non c’è più nemmeno il vincolo dei 35 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *