Riforma pensioni, ultimissime da Salvini: con prossimo Governo certa quota 41

Riforma pensioni, ultimissime da Salvini: con prossimo Governo certa quota 41

Le ultimissime novità sulla riforma pensioni giungono da Matteo Salvini che pare già in piena campagna elettorale, infatti il leader del Carroccio che si é già candidato come Presidente del Consiglio per le prossime elezioni é tornato a parlare in un comizio a Foggia di pensioni e nello specifico delle misure che la Lega intende approvare non appena salirà al Governo.

Nello specifico la strada sembrerebbe in discesa per i precoci, giacché ha parlato di quota 41 e del fatto che sia un sacrosanto diritto poter accedere alla quescenza dopo 41 anni di lavoro, ragione per cui questo sarà il prossimo obiettivo della Lega. Resta il dubbio sull’appeal che questa frase potrebbe avere sui lavoratori quarantunisti, che sui social si dicono già infuriati per le mancate promesse relative al Governo che avrebbe dovuto garantire loro, come da programma di Gverno all’art 17, la quota 41. Nei confronti di Salvini si é però espresso anche Claudio Cominardi, M5S,che ha definito il leader della Lega più che un capitano, un mozzo che abbandona la nave. Eccovi le parole dei due.

Pensioni, Salvini rinnova promessa su quota 41

Come riporta Askanews le parole di Salvini sono state chiarissime e di totale apertura nei confronti dei precoci, così ha detto in comizio a Peschici: ” Abbiamo smontato la legge Fornero e con quota 100 restituito diritti a centinaia di migliaia di italiani. Il prossimo Governo arriverà all’obiettivo che dopo 41 anni di lavoro la pensione é un diritto acquisito.

Poi ha aggiunto, sfidando l’Ue e dando per certa la salita della Lega al governo, in caso di nuove elezioni: “Taglieremo le tasse ai lavoratori e agli imprenditori. L’obiettivo del prossimo governo é arrivare al 15% di tasse per tanti italiani. Se l’Ue ce lo fa fare benealtrimenti lo facciamo lo stesso”. Salvini é stato però attaccato da Cominardi, che si é detto deluso dall’atteggiamento del leader della Lega, che ha abbandonato la ‘sfida’.

Cominardi attacca Salvini: ma quale capitano?

Il sottosegretario al Lavoro ed esponente pentastellato Cominardi, stando a quanto riportato dal sito del Corriere della Sera, si é letteralmente scagliato contro Matteo Salvini definendolo più che un capitano, un mozzo che abbandona la nave proprio quando dovrebbe iniziare a lavorare. Poi mettendo in buona luce il proprio partito aggiunge: ” Una nave che grazie ai ministeri guidati dal Movimento 5 Stelle aveva raggiunto risultati irripetibili: penso ai tassi di occupazione ai massimi storici dal 1977 grazie al decreto dignità, agli incentivi alle imprese, a quota 100 che sta garantendo la pensione a centinaia di migliaia di lavoratori creando nuove opportunità per i giovani; penso al mezzo miliardo di euro per le comunità locali, alle decine di miliardi di euro sbloccati dal ministero guidato da Toninelli per le infrastrutture utili al Paese, per non parlare dei tagli agli odiosi privilegi come le pensioni d’oro e i vitalizi”. Poi rigetta al mittente la politica dei no, in modo duro, dicendosi contrario a questa decisione di aprire la crisi di Governo, proprio ora. “Il Movimento sta lavorando notte e giorno , ha prodotto il 90% dei provvedimenti di questo Governo, mentre il leader della Lega dalla Consolle del Papeete ripeteva il refrain dell’estate ovvero ‘che qualcuno bloccava il Paese con i propri no”. Peccato, ha poi aggiunto piccato che quei no arrivavano proprio dal provetto deejay leghista.

Insomma la crisi di Governo é ormai evidente a tutti, la frattura non pare più sanabile in alcun modo, ma i lavoratori, inizialmente in ansia da una possibile caduta del Governo e dal venir meno delle promesse per la prossima legge di bilancio, sono già stati rassicurati anche da Durigon, che ieri ci ha detto in esclusiva che su quota 100 nulla cambierà anche col prossimo esecutivo e che quanto promesso ad esodati ed opzione donna verrà mantenuto col Governo che vincerà alle urne. Ragione per cui, come si evince dalle dichiarazioni rilasciate, la Lega é certa di vincere in caso di elezioni anticipate e preme affinché queste avvengano il prima possibile.

Molti lavoratori invece, specie i precoci, dicono che non si faranno più ‘imbambolare’ specie sulla quota 41, l’occasione anche questo Governo, di cui la Lega faceva parte, l’ha avuta, ma nulla é arrivato. Dunque la Lega avrà ancora i voti dei precoci, queste ultime dichiarazioni avranno l’effeto sperato?

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!
Erica Venditti

Erica Venditti

Mi chiamo Erica Venditti, classe 1981,! Da aprile 2014 sono giornalista pubblicista. Scopri di più

18 pensieri su “Riforma pensioni, ultimissime da Salvini: con prossimo Governo certa quota 41

  1. Carissimo Salvini, sono un lavoratore precoce e come tutti quelli che hanno lavorato più di 40 anni ci hai fregato!!!! Stai tranquillo che in cabina elettorale ci ricorderemo delle tue promesse. Sei un venditore di fumo….

  2. Mi vien da ridere a leggere commenti dei “delusi” che volevano quota 41 subito. A parte il fatto che senza il reddito di cittadinanza voluto dal M5S forse q41 si sarebbe potuta fare da subito (Europa dei banchieri permettendo) rimane il fatto che potete gioire per essere rimasti con la Fornero!
    E non è finita qui: rimettete il PD in sella e vedrete quota 150 (se ci arrivate).

  3. “Come riporta Askanews le parole di Salvini sono state chiarissime Il prossimo Governo arriverà all’obiettivo che dopo 41 anni di lavoro la pensione é un diritto acquisito.”
    Peccato che non dice mai entro quando, se entro 5 anni a noi non serve saremo già in pensione con la Fornero, per cui non ha bisogno del nostro voto.

  4. Di Maio una volta ha detto che volevano fare i 41 ma qualcuno non ha voluto. Di Maio ci dica per favore chi è che non ha voluto così giusto per avere un’idea per le prossime elezioni.Quel poco di buono di salvini ha fatto saltare il banco perché dal 1 gennaio 2020 partiva la riforma sulla prescrizione e il suo “capo” visto che è dentro a 3000 processi gli ha detto che questa non doveva passare in più mettiamoci il taglio dei parlamentari a cui la casta non va’ bene perché tutti devono rubare e in più sono meglio rubano.Buona giornata

  5. Ma cosa pensa che siamo tutti rincoglionita sto stronzo ci ha fregato è chiaro ma ora i voti se li vada a cercare da qualcun altro sto fetente di merda.

  6. Dai si ricomincia con quota 41 per tutti ed i soldi dove li trovate da putin lascia perdere sono 14 mesi che governate il deficit aumenta da schifo i bilanci fanno pietà ma per voi abbiamo solo un problema i moru ed il blocco dei porti come se nella pianura padana ed in Veneto i nostri figli zappassero i campi queste persone non rubano il lavoro ai nostri figli fanno ciò che noi non vogliamo fare per quattro soldi. Gli Italiani sono immigrati in tutto il mondo ed ora dopo 2 generazioni ce lo siamo dimenticato pensate che i Napuli oggi votano lega dimenticando che quelli del Nord non affittavano le case ai meridionali complimenti a breve metteremo tutti i pantaloncini corti e ritorneranno i balilla

  7. Mi sbaglio o dovevi averla gia’ fatta la quota 41? Una volta ci hai fregato la seconda NO. Sei un CAZZARO!!!!!!!!!!!! Lo sai dove devi mettertela la quota 41????????????????????

  8. SALVINI VAI A CAGARE!!!
    Mi hai fregato 3 volte:
    1) quota 100 con paletti mentre facevo 60+40
    2) quota 41 non fatta
    3) blocco ADV con 3 mesi di finestra – adesso mi aspetto che tolgano blocco ADV.
    VADO CON LA FORNERO!!!

  9. Buon giorno,
    Capitano ormai solo.di una vasca da bagno.
    Devo dire che fai ridere, non ti crede.più nessuno, precoci.poi! Vedi canta storie, hai regalato la pensione a tutti i tuoi amici in particolare tutte le funzioni pubbliche. Bene rivolgiti a loro. Venditore di false promesse. Metti su un.banchetto di cozze, almeno non fai
    Dammi. Incompetente.totale.
    Cordiali saluti.
    Luigi Napolitano

    1. Alé ricominciamo con le promesse di campagna elettorale e poi non mantenute Salvini vai a cagare tè e le tue promesse del piffero Se vuoi i voti di noi precoci scordateli Quota 41 la dovevi fare un anno fa Non fra 100 anni A forse ti sei confuso con quota 100cge a noi precoci non serve a un c… o

  10. Il governo non è caduto per colpa di Salvini ma per colpa.di Di Maio.invece dei no avesse detto dei si il governo ci sarebbe ancora.forza Salvini fai quota 41 x tutti da subito!!!

  11. Per piacere salvini basta sparare cazzate se dovevi fare la quota 41 avresti fatta nel 2019 adesso cosa vuoi prenderci ancora per il c…o pensando che così ti diamo il voto.. Hai fatto la cavolata più grande facendo cadere il governo adesso cosa cerchi voti.. Da noi precoci ne prenderai pochi fidati auguri a te e al panzone

  12. Quota 41? Nella LdB che, per inciso, doveva essere varata dal governo uscente il prossimo dicembre, era prevista la proroga di O. D. 2019 /2020 che avrebbe permesso a molte donne (me compresa) di lasciare il mondo del lavoro accettando la forte decurtazione del 30% circa dovuta al calcolo della pensione col sistema contributivo. Così, invece, dovrei aspettare ancora 3 anni. Rabbia

  13. A bello..!!
    Attaccati al C… O ora…
    Vai dai q 100
    Vai dai reddito di citt
    Vai dai migranti
    Vai dagli organizzatori di sagre
    Vai da chi fa le felpe
    Vattene a fanculo te durigon e compangia!!!
    X me mi hai gia fregato una volta…
    Vado con la “mia” fornero…
    Bacione infame…

  14. Salvini non ti crede più nessuno!!!!Hai avuto un anno e mezzo di tempo e non hai fatto nulla per i precoci. Non specifica mai le tempistiche dei 41!!!Devi dire da quando !!!!Non hai avuto il mio voto prima e non lo avrai nemmeno alle prossime elezioni.Hai fatto cadere un governo al quale molti avevano creduto e ti devi assumere tutte le responsabilità. Mi auguro che gli italiani aprano gli occhi.Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *