Sondaggi politici elettorali di SWG per La 7: calo Salvini e Berlusconi, si riprende il PD

Giorgia Meloni non perde mai. Così potremmo intitolare quest’ultimo sondaggio politico elettorale realizzato da SWG per il tg di La 7 di Enrico Mentana. Infatti in questa settimana tutto il centro destra è in calo, ma Fratelli d’Italia rimane stabile e anche se non guadagna consensi, non ne perde nemmeno. Vediamo i dati del sondaggio di SWG.

Sondaggi politici di oggi 17 gennaio del Tg di Mentana: FDI stabile, male Lega e Forza Italia

Il Governo di Centrodestra sta affrontando la questione dell’aumento del prezzo della benzina con i cittadini infelici a causa dei continui rincari, e i benzinai intenzionati a confermare lo sciopero di due giorni. Tuttavia, Giorgia Meloni e i Fratelli d’Italia restano stabili e il primo partito del paese con il 31,3% dei voti, esattamente come nel sondaggio di sette giorni fa. Al contrario, gli alleati di governo della Lega e Forza Italia stanno attraversando un momento difficile.

Il sondaggio non sarà piaciuto a Silvio Berlusconi, particolarmente critico con Meloni per quanto riguarda la gestione del caro-benzina, e si parla nuovamente di un possibile distacco tra i due leader che potrebbe portare anche a una rottura tra i due. Questi venti di crisi pesano su Forza Italia, che scende dal 6,9% al 6,4% con un -0,5%. Anche la Lega perde terreno, con il partito di Salvini che fa segnare -0,2% e si ferma all’ 8,3%.

Ultimi Sondaggi Elettorali SWG per La 7: risale il PD

A fare da contraltare a queste intenzioni di voti questa settimana c’è un +0,2% del Partito Democratico, dopo settimane difficili, sembra riprendersi in vista delle primarie del 26 febbraio per eleggere il nuovo segretario. Se il PD chiude al 14,2% scende invece al 17,6% il Il Movimento 5 Stelle che non riesce a trarre vantaggio dalle difficoltà del centrodestra e perde lo 0,1%, anche se Giuseppe Conte è sempre più il principale antagonista politico di Meloni.

Il terzo polo, composto da Matteo Renzi e Carlo Calenda, sembra avvicinarsi alla Lega di Salvini facendo registrare un +0,3% che li porta al 7,8% dei consensi, mentre Alleanza Verde-Sinistra, +Europa restano stabili rispettivamente al 3,7% e al 3%. Italexit di Paragone fa segnare un +0,1% (2,3%) mentre Unione Popolare di Luigi de Magistris un +0,2% che la porta all’ 1,8%.

Le elezioni regionali in Lombardia e Lazio del 12 e 13 febbraio saranno il primo vero test per capire lo stato attuale dei partiti italiani con il centrodestra che dovrà trovare un modo per rispondere alle preoccupazioni dei cittadini riguardo all’aumento dei prezzi e alla crisi economica, se vuole mantenere la sua posizione di forza attuale. Inoltre, le tensioni tra i leader del centrodestra potrebbero causare ulteriori problemi per la coalizione e influire sui risultati delle elezioni regionali. Staremo a vedere.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

10 commenti su “Sondaggi politici elettorali di SWG per La 7: calo Salvini e Berlusconi, si riprende il PD”

  1. Si continua a dare bonus a destra e Amanca. però i sodi per il progetto donna 2023 avete messo tutti i paletti possibili anche altre donne anche se non invalide hanno genitori da curare ed aiutare i nostri figli con i nipoti è una grande delusione dovevate pensarci prima a fare i conti non dopo aver promesso anche in internet….potete ripensarci se volete rispettare le cose dette.

    Rispondi
  2. Errata corrige. Buonasera! Spero che il Governo Italiano, riesca a fronteggiare l’attuale e grave crisi economica, e ad aiutare le frange più deboli della popolazione. Il mio auspicio, inoltre, è che vengano ” incrementate al milione” le pensioni di invalidità civile parziale. Grazie infinite a tutti!

    Rispondi
      • Buongiorno Sig. Alcide. Per ” incremento al milione”, s’ intende l’incremento della pensione di invalidità civile fino a 651, 51 euro per 13 mensilità. Cordiali saluti a Lei e a tutti.

        Rispondi
  3. Buonasera! Spero che il Governo Italiano, riesca a fronteggiare l’ attuale e grave crisi economica, e ad aiutare le frange più deboli della popolazione. Il mio auspico, inoltre, è che vengano ” incrementate al milione” le pensioni di invalidità civile parziale. Grazie infinite a tutti!

    Rispondi
    • Dalle mie parti si dice: chi vive sperando muore ……
      Di queste speranze si sono riempite itere biblioteche.
      Il governo dovrebbe ridurre immediatamente i costi della politica e le spese inutili che gravano sulla popolazione, questo dovrebbe fare in primis. Poche parole e tanti fatti.
      Ridurre il costo della politica.
      Eliminare gli sprechi.
      Fissare un tetto massimo agli stipendi nel pubblico impiego max 10.000 euro netti mese (tutto compreso).

      Questo dovrebbe fare.

      Rispondi
      • Gentilissimo Signor Alcide, per quanto concerne il termine speranza, desidererei citare una bellissima frase di Papa Francesco:” Ecco la speranza Cristiana: il Futuro è nelle mani di Dio”. Un caro saluto a tutti.

        Rispondi
  4. non si può cambiare opzione donna con paletti assurdi . Così facendo prendono in giro tutte le donne che pur con assegno ridotto all’osso speravano nel 2023 di andare in pensione e dare una mano e sostegno ai genitori avanti con l’età( anche se non possessori di 104 ) e ai figli con i nipoti in modo di agevolare il lavoro degli stessi . E’ una presa in giro questa opzione donna come proposta dal governo .Bastava far pagare alle società di calcio il dovuto non in 5 anni e al 3 % ………………… e così si poteva mandare in pensione le donne che nella loro vita non hanno fatto un lavoro ma tre ……. Madri ,Mogli, e Lavoratrici in regola .

    Rispondi
      • ….e come ha detto la premier le promesse sono promesse ma la precedenza alla stabilità finanziaria (visto le proposte pensionistiche sul tavolo non certo a quella dei cittadini maggiori contribuenti). La metodologia è già andata in scena più volte negli ultimi decenni. Richiami alla responsabilità per alcuni, i più, e corsie preferenziali per altri magari con curve sud simpatiche.(tutte covarianze e nessuna correlazione positiva naturalmente)

        Rispondi

Lascia un commento