Ultime notizie Pensioni anticipate oggi 6 marzo: Nuovo incontro Governo-Sindacati

Pensioni oggi ultime

Le ultime novità sulle pensioni anticipate di oggi 6 marzo 2019 arrivano direttamente dal vice premier e Ministro del Lavoro Luigi Di Maio, che nelle ultime ore ha deciso di convocare i Sindacati per un nuovo incontro con il Governo sul tema della previdenza, dello sviluppo e del lavoro.

Appuntamento fissato tra una delegazione di Governo e i segretari di CGIL, CISL e UIL fissato in calendario per mercoledì 13 marzo alle ore 15:30. Vediamo le richieste e le parole dei sindacati e la nuova mobilitazione che è stata organizzata “a difesa del lavoro.

Pensioni anticipate 2019 ultime notizie: le richieste dei sindacati al Governo

All’incontro con il Governo i sindacati ribadiranno le loro richieste che sono già state consegnate in audizione alla Camera durante le commissioni sul decreto riguardante le pensioni. Tra i temi principali sollevati dai sindacati ricordiamo che per loro Quota 100 “Viene percepita dai lavoratori come una possibilità ulteriore verso un accesso più flessibile alla pensione ma ciò non è sufficiente perché i dati diramati dall’Inps dimostrano chiaramente che questa forma di flessibilità non è in grado di rispondere in modo omogeneo alle esigenze di molti lavoratori e lavoratrici. In particolare, rispetto al totale delle domande, poco più di un quarto sono state presentate da donne”.

CGIL CISL e UIL sulle pensioni chiedono al Governo: “Che per le lavoratrici sia intanto riconosciuta una riduzione contributiva, almeno in presenza di figli, come previsto per l’Ape sociale”. Poi ribadiscono “l’importanza di introdurre la possibilità di andare in pensione con 41 anni di contribuzione a prescindere dall’età, la proroga dell’Ape social fino al 2021, allineandola alla sperimentazione di ‘quota 100’, nell’attesa di una riforma più strutturale e organica che superi definitivamente la Riforma Fornero”. Infine appelli per risolvere definitivamente il tema degli esodati.

Ultime novità Pensioni anticipate oggi 6 marzo: Mobilitazione dei sindacati

Ricordiamo che il segretario Landini ha rilanciato una nuova mobilitazione per i prossimi mesi, spiegando che ” Abbiamo deciso di proseguire la mobilitazione iniziata il 9 febbraio, a sostegno della piattaforma unitaria, anche alla luce dei preoccupanti dati economici e industriali diffusi nei giorni scorsi, dati che confermano come la manovra sia recessiva. È quindi necessario cambiare impostazione per far ripartire gli investimenti, prioritari per creare e difendere il lavoro”.

Landini spiega poi i prossimi passi della protesta: ” Per questo  a partire dagli scioperi che sono stati già proclamati per il 15 marzo dagli edili, e per il 25 marzo dal trasporto aereo, proseguiamo la mobilitazione. Anche le altre categorie di lavoratori stanno ragionando e discutendo per mettere in campo momenti di protesta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su