Ultime notizie Pensioni anticipate oggi 8/1: abolizione della Legge Fornero impossibile?

Le novità inerenti il tema delle pensioni anticipate 2018 di oggi 8 gennaio, ruotano intorno alla campagna elettorale di molti partiti che in questi giorni hanno ribadito la loro intenzione di abolire la legge Fornero. Ma cosa c’è di vero, e cosa invece è soltanto propaganda?  Il centro destra dopo il vertice di ieri che ha sancito l’accordo tra Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Quarto Polo per provare a Governare il paese ha confermato l’inserimento nel suo programma elettorale del punto “Cancellazione della legge FORNERO”.

Pensioni anticipate ultime novità oggi 8 gennaio su abolizione legge Fornero

Il dubbio che rimane per quanto riguarda questa proposta del centrodestra è quello di capire dove trovare le coperture finanziarie per un intervento così drastico che potrebbe costare addirittura 120 miliardi di euro alle casse dello stato. Poche ora fa sulla sua pagina facebook ufficiale è intervenuto sull’argomento anche Enrico Mentana che ha sollevato alcuni dubbi in un post:

“Quindi il centro destra – che va ascoltato seriamente, visto oltretutto che è avanti in tutti i sondaggi a 8 settimane dal voto – si impegna a cancellare la legge Fornero, a introdurre la flat tax e il reddito di dignità e a innalzare a mille euro le pensioni minime. Sono riforme sicuramente popolari, promesse forse vincenti in campagna elettorale. Ma c’è una fatidiosa seccatura: dove si trovano i miliardi di copertura (da 80 a 120 a seconda delle stime)?”

Ultime pensioni, Abolire la legge Fornero: L’ attacco di Antonella Incerti

Dopo l’ufficializzazione della Coalizione a 4 nel centro destro e la volontà di Berlusconi, Meloni e Salvini di abolire la legge Fornero, è arrivato il commento della parlamentare Antonella Incerti, che ha attaccato la propaganda elettorale:

“In un Paese senza memoria possono ancora raccontare frottole: La riforma Fornero (in realtà manovra Salvaitalia) fu la conseguenza del disastro finanziario del Paese CAUSATO proprio da questi signori (80 miliardi da recuperare in fretta e furia se no saltava tutto) e val la pena ricordare che l’adeguamento del l’aspettativa di vita ai requisiti per andare in pensione fu introdotto dal GOVERNO BERLUSCONI e dai suoi estensori quali SACCONI nel 2010 …. dunque bella faccia tosta ora… e vogliamo parlare della FLAX TAX ma fate due proiezioni e vedrete chi ci guadagna di più…. i ricchi si i ricchi ci guadagnano…. e vogliamo parlare della BOSSI FINI e… RIDICOLI E BUGIARDI. VOLETE ANCORA RIPROVARE A MANDARCI IN MALORA ??? PS mi piacerebbe raccontarvi il dietro front della signora Meloni in commissione lavoro (a cui avrà partecipato giusto 3 volte in 5 anni ma d’altra parte lei è una leader ….) sulle pensioni d’oro…. Propaganda da due soldi….”

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

3 pensieri riguardo “Ultime notizie Pensioni anticipate oggi 8/1: abolizione della Legge Fornero impossibile?

  • Avatar
    11 Gennaio 2018 in 23:14
    Permalink

    Errata corrige ad altro mio commento delle ore 23.08. Laddove scrivo: “… Perché questi 80 miliardi risparmiati sui contributi dei pensionati e sulle pensioni e sul congelamento del TFR NON SONO STATI DESTINATI…” intendevo scrivere e correggo: “…Perché questi 80 miliardi risparmiati sui contributi dei pensionandi e sulle pensioni e sul congelamento del TFR NON SONO STATI DESTINATI…”.
    Scusate.

    Rispondi
  • Avatar
    11 Gennaio 2018 in 23:08
    Permalink

    Occorrono 120 miliardi per abolire la legge Fornero? Come mai ci dissero che con la legge Fornero ne furono “risparmiati” 80, di miliardi e ora sono 120? Perché questi 80 miliardi risparmiati sui contributi dei pensionati e sulle pensioni e sul congelamento del TFR NON SONO STATI DESTINATI A RAFFORZARE L’INPS MA SONO STATI USATI PER RIDURRE IL DEBITO? Usati impropriamente, a me sembra. visto che erano risorse ad altro destinate.
    Chiaro che, se i soldi destinati alle pensioni, alla Previdenza, all’INPS, vengono usati per altro, nello specifico per ridurre il debito,i soldi per le pensioni non ci saranno mai!
    Quindi non si deve chiedere dove si trovano i soldi per le pensioni ma chi li abbia, eventualmente, usati per altro: per ridurre il debito.
    COMUNQUE SA 120 MILIARDI CHE CI DICONO OCCORRONO E NON SANNO DOVE PRENDERLI CORRISPONDONO AI 120 MILIARDI DI EVASIONE FISCALE ANNUA CHE, FINORA, CONTINUANO IMPUNEMENTE A NON ESSERE PAGATI; IO LI CERCHEREI LI’; anche perché, se facciamo pagare cinque anni pregressi, 120 X 5 = 600 miliardi l’anno, in meno di quattro anni il debito sarà estinto.
    Vogliamo scomodare i signori evasori invece delle persone oneste che i soldi delle tasse, e quelli delle pensioni, li pagano tutti e sempre?

    Rispondi
  • Pingback: Ultime notizie Pensioni anticipate oggi 10-1-2018: Berlusconi stoppa l'abolizione della Fornero? | Pensioni per tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *