Abolizione Fornero

Ultime novità Pensione anticipata 2018: Riforma Fornero impossibile da abolire?

La campagna elettorale è finita e le sue promesse iniziano a doversi scontrare con la dura realtà. Abolire la Legge Fornero è un tema sempre molto caldo, ma nell’arco delle ultime ore da più parti sono arrivati moniti sulla difficoltà di trovare le risorse per poter modificare questa legge. Anche il giornalista Travaglio,che non nasconde le sue simpatie per il M5S, ha spiegato come abolire la Fornero costerebbe troppo. Vediamo le ultime novità sulle pensioni anticipate 2018 e le dichiarazioni più importanti sull’argomento.

Pensione anticipata 2018, Travaglio: “Abolire la Fornero costa troppo”

Ecco le parole di Marco Travaglio di ieri rilasciate ad 8 e mezzo su La7: “È chiaro che la proposta del M5s sul reddito di cittadinanza e quella della Lega sull’abolizione totale della legge Fornero sono impraticabili, perché costerebbero troppo. Ma qualcosa per queste categorie, che sono le uniche sulle quali si è scaricato tutto il peso della crisi da parte dei governi che l’hanno gestita così male, Lega e M5s dicono di volerlo fare”.

Sulla stessa linea anche l’agenzia di rating Moody’s che teme ad un periodo di instabilità politica in Italia e che spiega come “lastrategia di bilancio del prossimo governo “sarà la chiave per la credibilità dell’Italia”. Inoltre spiega che nel dare un giudizio sull’Italia farà  molta attenzione “Ad ogni piano per invertire il processo di riforma messo in atto dal precedenti governi, come quelle del lavoro e delle pensioni“. Insomma, attenti ad abolire la riforma delle pensioni, il monito di Moody’s.

Ultime notizie Pensione anticipata: la Fornero torna a parlare della sua legge

In queste ore sulle pensioni anticipate ha parlato anche Elsa Fornero, che a DiMartedì su La7 intervistata da Giovanni Floris ha spiegato come “Mandare in pensione gente giovane vuol dire ritrovarla impoverita dopo pochi anni”. Anche  Carlo Cottarelli, Direttore Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani,  è intervenuto in trasmissione spiegando che “Ho sempre detto che si può fare tutto ma bisogna trovare le coperture, ad esempio abolire la Legge Fornero costerebbe 20 mld l’anno,non è facile trovare queste risorse”.

Sempre la Fornero ha rilasciato anche un’intervista esclusiva su FanPage in cui ha ribadito questi concetti e spiegato come reintrodurre le pensioni di anzianità come vorrebbe la Lega sarebbe un passo indietro per tutti: “Noi le pensioni di anzianità non le abbiamo abolite, ma le abbiamo fortemente ridotte e ora Salvini vorrebbe invece reintrodurle. Ecco, questo è un ritorno al passato, non un passo in avanti. Salvini si illude di risolvere il problema così, ma in realtà le pensioni di anzianità sono uno tra le principali responsabili del basso livello di pensioni in Italia. La gente va in pensione giovane e dopo dieci anni queste pensioni si rivelano inadeguate ai bisogni delle persone… Senza inoltre considerare l’errore alla base, ovvero l’aver concesso pensioni a persone in buona salute in età troppo giovane“.

Condividi l'articolo o lascia un mi piace!

Autore dell'articolo: Stefano Rodinò

Stefano Rodinò
Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica, dal 2009 per quattro anni ho lavorato come interinale presso l‘I.N.P.S. di Torino dove ho iniziato la mia formazione sul mondo delle pensioni. Dal 2013 come giornalista esperto di previdenza ho iniziato a scrivere sul sistema pensionistico, raggiungendo fino ad oggi oltre 13 milioni di lettori con i miei articoli.

3 commenti su “Ultime novità Pensione anticipata 2018: Riforma Fornero impossibile da abolire?

    ANGELO DE MARIA

    (8 marzo 2018 - 16:10)

    quota 106 senza alcuna penalità.( anni 65 e 41 di servizio- anni 64 e 42 di servizio – 63 anni e 43 di servizio ). Inoltre quota 105 con penalità del 7% per ogni punto in meno della quota 106 . anni 65 con 40 di servizio; 64 anni con 41 di servizio -63 anni con 42 di servizio. Con quota 104 penalità del 14% – con quota 103 con 21 % di penalità.Da rispettare al momento della domanda ; il maturato con il sistema di appartenenza

      Erica Venditti

      Erica Venditti

      (9 marzo 2018 - 12:07)

      Non le sembra ancora più penalizzante, i suoi colleghi puntato a quota 100, lei pensa a 106! Cmq approvo il commento e attendo confronto con i lettori.

        Giovanni

        (12 marzo 2018 - 0:47)

        Quota 106 e altre baggianate ..?!? Ma allora .. visto che qui in Italia siete – anche – tanto ” filo-americani” siate coerenti!! Pappagallate una volta tanto una cosa buona dall’America: diritto di andare in pensione all’eta’ minima di 62 anni con assegno pensionistico semplicemente proporzionato ai contributi versati… siano essi 10 oppure 40 ..!! Sempre pappagallando l’America (e il Canada) .. chi vuole e puo’, resta a lavorare fino a 70 anni !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *