Ultime novità Proroga Opzione donna ad oggi 20 ottobre: Damiano interviene

TORINO – Continua la lotta per consentire alle donne di accedere alla pensione anticipata utilizzando il regime sperimentale chiamato Opzione Donna. Nonostante il Governo da tempo faccia finta di niente, anche nella giornata di ieri Cesare Damiano ha risposto alle affermazioni del premier Gentiloni, chiedendo un nuovo rendiconto dei risparmi  degli anni scorsi derivati dall’Opzione Donna. Gentiloni ha chiuso le porte ad eventuali nuovi interventi pensionstici, ma Damiano non sembra volersi arrendere.

Proroga Opzione Donna, ultime al 20 ottobre: Damiano insiste

All’Ansa Damiano ha spiegato come “Il Governo deve, inoltre, rendere conto al Parlamento dei risparmi delle salvaguardie degli esodati e di quelle di Opzione Donna: tutte risorse che saranno devolute al Fondo per l’occupazione e potrebbero essere utilmente e giustamente impiegate per ulteriori interventi di miglioramento della previdenza, dall’APE sociale all’età pensionabile”.  I soldi avanzati negli anni precedenti potrebbero quindi esser utilizzati per un intervento, senza costi aggiuntivi sul bilancio dello stato.

Intanto le donne del comitato “Proroga Opzione Donna” continuano la loro protesta sui social e fanno sentire tutta la loro rabbia per questo immobilismo. Gli interventi sui lavori di cura e e per le donne che hanno avuto figli sono importanti, ma non sono sufficienti e non accontentano le lavoratrici che chiedono di poter continuare ad utilizzare l’opzione per uscire dal mondo del lavoro con 35 anni di contributi e 60 di età. Noi vi informeremo nei prossimi giorni delle novità sull’opzione donna, continuate quindi a seguirci e tornate su pensionipertutti.it!

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *