Ultime novità Riforma Pensioni 2018 di oggi 24 gennaio: la posizione del CODS sulla campagna elettorale

La campagna elettorale di tutti i partiti continua anche oggi 24 gennaio 2018 e quasi tutte le parti politiche hanno inserito nel loro programma elettorale dei cenni alla riforma delle pensioni, da modifiche alle Legge Fornero per alcuni, fino alla sua totale cancellazione per altri. Al momento però i programmi su questo tema non sono così dettagliati e specifici ed è anche per questo che la responsabile del Comitato Opzione Donna Social, Orietta Armiliato ha deciso di non pubblicarli sul suo gruppo.

Riforma Pensioni 2018, ultime novità dal CODS sui programmi elettorali

Ecco di seguito le parole di ieri sera di Orietta Armiliato, con la posizione che il gruppo ha deciso di tenere durante questa campagna elettorale: “Alcune amiche, membri di questo Comitato inoltrano al mio indirizzo messenger privato articoli contenenti i programmi elettorali che sono già stati resi pubblici, chiedendo di pubblicarli.  Dispiace non corrispondere ad una richiesta tutto sommato poco impegnativa come questa tuttavia, scegliamo di non farlo a seguito delle motivazioni sotto elencate:

 il CODS non si è formato per sostenere programmi politici a tutto tondo e/o di qualsiasi colore essi siano ma, piuttosto, si è impegnato a portare avanti i temi che sono chiaramente esposti nello statuto residente nella sezione files della pagina e nella sintesi di presentazione pubblicata a lato pagina
occupandoci dunque di uno specifico tema (previdenza/pensioni declinato però specificatamente al femminile) non vogliamo entrare nel merito di un programma politico che, logicamente, abbraccia la totalità delle proposte (questo esercizio ognuno lo farà da sè in base alla propria ideologia/coscienza/cultura/educazione/impostazione)
Riteniamo che il livello di dettaglio sulla materia Previdenza/Pensioni sia ancora insufficiente per poter formulare osservazioni concrete salvo rilevare che i provvedimenti fino ad ora proposti sono estremamente costosi e/o palesemente irrealizzabili causa noti e stringenti vincoli ed impegni di bilancio

Appena saranno presentati tutti i programmi e declinati nel merito gli articoli che riguardano la materia che trattiamo, andremo ad analizzarli insieme dialogando, confrontandoci, discutendo ed approfondendo le varie proposte.”

Pensione anticipata e cancellazione legge Fornero, oggi 24 gennaio interviene Anna Furlan

Segnaliamo infine un interessante intervento di Annamaria Furlan della Cisl  che è tornata nella giornata di oggi a parlare della Legge Fornero e sulla campagna elettorale ad essa legata: “L’abrogazione della riforma delle pensioni del 2011 abbia un costo superiore agli 80 miliardi di euro. La Strada da prediligere in tema di pensioni è quella di proseguire nel lavoro portato avanti dal Governo, insieme ai sindacati, di modifica dell’attuale sistema inserendo dei correttivi e una flessibilità che consenta di superarne i difetti.” La segretaria ha concluso poi: “Una strada quindi concretamente percorribile e non basata su promesse elettorali difficili, se non impossibili, poi da mantenere.”

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

2 pensieri riguardo “Ultime novità Riforma Pensioni 2018 di oggi 24 gennaio: la posizione del CODS sulla campagna elettorale

  • Avatar
    25 Gennaio 2018 in 9:11
    Permalink

    Quante parole e quante chiacchiere! L’ape volontaria che sarebbe dovuta andare in vigore l’anno scorso ancora non è operativa. L’ape social vede molte difficoltà di attuazione, non ultima l’impossibilità di fare domanda all’Inps per chi ha maturato i diritti con la legge finanziaria 2018 (vedi caregivers che assistono parenti di secondo grado). Questo significa che il governo millanta e prende in giro chi aspetta da tanto tempo la possibilità di andare in pensione. Vergogna!!!
    ps: ho corretto gli errori del precedente commento dovuti alla scrittura continua.

    Rispondi
  • Avatar
    25 Gennaio 2018 in 9:06
    Permalink

    Quante parole e quante chiacchiere! L’ape volontaria che sarebbe dovuta amare in vigore l’hanno scorso ancora non è operativa. L’ape social, vede molte difficoltà di attuazione, non ultima l’impossibilità di fare domanda all’Inps per chi ha maturato i diritti con la legge finanziaria 2018 (vedi caregivers che assistono parenti di secondo grado). Questo significa che il governo millanta e prende in giro chi aspetta da tanto tempo la possibilità di andare in pensione. Vergogna!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *