Ultime novità Riforma Pensioni 2021: proroga Opzione Donna, le considerazioni del CODS

Nella giornata di ieri c’è stato un interessante post di Orietta Armiliato, sul suo gruppo facebook “Comitato opzione donna social” per fare chiarezza sulala misura dell’Opzione Donna. A distanza di 24 ore sono poi arrivate in un secondo post alcune considerazioni sulla discussione che si è creata. Ecco a voi le parole di Armiliato sulla proroga dell’opzione donna.

Riforma Pensioni 2021: ultime notizie su proroga opzione donna

Armiliato nel suo post ha scritto: “Voglio la proroga dell’Opzione Donna ma assolutamente senza che venga applicato il sistema di calcolo contributivo e, naturalmente che consideri i periodi di Naspi, che sia accessibile con i requisiti anagrafici originari e che l’erogazione avvenga subito senza periodi di attesa (finestre) e, ovviamente, che siano conteggiati tutti i periodi di malattia, che richieda termini contributivi sotto i 25/30 anni oltre, logicamente, all’inclusione di eventuali bonus e “sconti” vari.

Se poi il Legislatore legiferasse sia tenendo conto di quanto sopra sia aggiungendo un abbonamento annuale rinnovabile da utilizzare presso il bar sotto casa per consumare un cappuccino ed un cornetto (a scelta) tutte le mattine e senza limite di orario, sarebbe davvero una misura equa, dignitosa e soprattutto sostenibile.…. Questo é quanto si evince, in generale, dai vostri commenti, ossia che tutto volete ma, che NON sia la misura dell’Opzione Donna! Riflettiamo signore mie, riflettiamo”. Ovviamente il post ha scatenato una discussione nei commenti, tanto che Orietta Armiliato ha scritto alcune considerazioni in un altro post il giorno seguente.

Riforma Pensioni oggi 14 agosto 2021: considerazioni su opzione donna

Ecco la precisazione di Orietta Armiliato scritta sul CODS: “Un paio di considerazioni post pubblicazione di ieri, molto partecipata. Almeno un buon 80% delle persone che hanno commentato il post non hanno colto il vero senso di quello scritto che, pur con ironia, voleva rilevare che in molte state invocando la proroga di un istituto che, teoricamente vi interessa ma che vorreste fosse a torto e/o a ragione, s’intende, profondamente diversa e quindi fosse modificata fino a snaturarla al punto di farla diventare un’altra misura.

Avete parlato di scelte obbligate, di poca democrazia, di ladrocinio, di penalità inique, dei privilegi mancati per voi ad appannaggio di altri, di ingiustizia, di sacrifici vanificati…insomma ne abbiamo letto di “ogni”. Quello che si evince e che di questa norma pensionistica l’unico parametro che incontra il vostro desiderata, é quello corrispondente all’età anagrafica richiesta per poter accedere. Ma, questa significativa peculiarità non deve assolutamente, anche se si contravviene alla basica regola ragionieristica che determina il fatto che un’anticipazione di denari é un costo, alcun danno al proprio portafoglio”.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

9 commenti su “Ultime novità Riforma Pensioni 2021: proroga Opzione Donna, le considerazioni del CODS”

  1. LE DONNE DOVREBBERO ANDARE IN PENSIONE NON OLTRE I 60ANNI,ED E’ GIA TROPPO UNA VOLTA C’ERA GENTE A QUARANT’ANNI GIA IN PENSIONE E ADESSO PAGHIAMO NOI LE CONSEGUENZE, VERGOGNA UNA DONNA HA IL CARICO DI LAVORO ,PIU’ CASA E FAMIGLIA SENZA CONTARE PROBLEMI DI SALUTE .QUACUNO RISPONDA GRAZIE .

    Rispondi
  2. Molto semplicemente:
    Cercare di recuperare dalla Previdenza Pubblica il denaro – trattenuto per decenni – direttamente e per mezzo delle buste paga … e stipulare SERI “Contratti PREVIDENZIALI” con serie Societa’ specializzate da molti decenni nel settore … (beffardamente chiamate – da loro – “Previdenza Complementare”).
    Fino a quando “NON avremo” un contratto fra le mani … non potremo rivendicare NULLA!!!
    Basta osservare il Regno Unito di Inghilterra .. il Canada … gli Stati Uniti … l’Australia e iniziare a SVERGLIARSI !!!
    Saluti

    Rispondi
  3. Certo che nascere donna in questo mondo vuole dire solo essere sfruttate! Non so ancora cosa dovremmo fare! È una violenza in tutto! Anche dopo 35 anni di doppio triplo lavoro sacrifici su sacrifici, soli sacrifici, ma ringraziando il Signore tanta buona volontà, mogli, mamme e poi anche da separate, nonne con il pensiero anche dei nipoti, come fossero nostri figli, (con tutto l amore, ma forse è ora di cambiare sistema! )poi tutto il resto! Genitori e suoceri naturalmente bisognosi loro di aiuto! E noi sempre in prima linea! Quello che mi sdegna di più sono le nostre donne in politica, invece di tutelarci, loro giocano a fare gli uomini, (in modo pessimo) oppure giocano a fare le Star.(ma non la politica, la vera politica è il bene per tutti) Ma è propio questo che non funziona. Loro giocano perché guadagnano senza fare fatica! E con tutte le agevolazioni che hanno possono permettersi babysitter badanti donne delle pulizie ecc ecc. È una categoria strapagata con stipendi pensioni vergognose,(CHE POI NON SI MERITANO! BASTI VEDERE COME CI HANNO RIDOTTO!Praticamente IN MUTANDE) e noi invece che non possiamo neanche più permetterci di ammalarci o di pagare tutte le bollette! Non riuscendo a mettere insieme il pranzo con la cena! Basta sono sdegnata! Ma credo profondamente in DIO nostro PADRE il più tenero il più amabile di tutti Padri , e in suo Figlio GESÙ nostro unico SIGNORE E SALVATORE metto tutto e tutti nelle sue mani, solo così confidando pienamente in LUI, nonostante , lo sdegno il disgusto, le ingiustizie, le arroganze, le prepotenze, le volgarità le dittature, l ineguaglianze, le menzogne,le violenze in tutte le sue forme, riesco comunque con la sua Grazia a rimanere nella sua Pace nel Suo AMORE con la profonda consapevolezza, che tutti chi prima chi dopo, le dovrà dare conto, io nella mia miseria ho preso posizione! Ho scelto Gesù! Cuor di Gesù che tutto sai, che tutto puoi che tutto vedi Cuor di Gesù provvedi! Credo spero confido con la tua volontà per me è per tutti! FIAT.😇 🔥🙏📿🌞🙋

    Rispondi
  4. Se vogliamo parlare di iniquità allora diciamola tutta è ingiusta la riduzione applicata alla formula opzione donna perché, una donna lavoratrice si trova già ad avere dei periodi ridotti di contribuzione per aver scelto, durante il periodo lavorativo, il part time al solo fine di crescere i figli. Quindi pur lavorando da 39 anni se ne ritrova 36 per i periodi di part time e poi deve avere anche una riduzione pesante se decide di non attendere altri 3/4 anni per la pensione anticipata.

    Rispondi
  5. Non capisco con opzione donna dopo 37 anni di lavoro si debba aspettare 12 mesi x avere la propria pensione e in più decurtata. Quando i politi senza faticare hanno 3 pensioni a testa e altro e pagate subito non dopo 12 mesi. Penso che una donna dopo 35 37 anni tra lavoro e famiglia abbia il diritto ad un po di riposo se cosi vogliamo chiamarlo, che poi subentrano i nipoti e cena altro lavoro. Fate le leggi che hanno senso.

    Rispondi
    • I politici fanno le leggi a comodo suo se le aumentano come vogliono, sono i parlamentari più pagati in confronto al resto d’Europa, dei cittadini non gliene frega nulla. La pensione per gli italiani è un miraggio misero.

      Rispondi
  6. La grande disparità tra pubblico e privato riguarda proprio l opzione donna
    Quando verranno tolti tutti qst privilegi Lle PA?
    Le lavoratrici del settore privato più soggette a rischi di cambio lavoro e spesso assoggettate a turni più massacranti. Perché anche in qst caso sono pernalixzate non vedendo riconosciuti nel computo del diritto i periodi di disoccupazione e malattia?
    Siamo donne si serie b?

    Rispondi
  7. Perché opzione donna Con penalità a go go? Ancora discriminate… E sembra che ti facciano un favore… Io ancora con mutuo da pagare e due figli a casa… Ah dimenticavo ho 63 anni e 34 di contributi.

    Rispondi

Lascia un commento