Ultimi sondaggi politici elettorali 2022: alle prossime elezioni vittoria del Centrodestra?

Sondaggi politici elettorali

L’ultimo sondaggio politico elettorale di Ipsos per il Corriere della sera ha evidenziato ancora una volta come il PD abbia chiuso il 2021 come primo partito in Italia, ma ha anche spiegato come questo non basti a garantire al PD ei suoi alleati (qualunque essi siano) una vittoria alle prossime elezioni. Il centro destra con la coalizione Lega FDI Forza Italia resterebbe saldamente al Governo del Paese. Vediamo l’analisi e i possibili scenari

Sondaggi Politici elettorali: ultimi dati oggi 7 gennaio 2022

Partiamo da una carrellata con le intenzioni di voto degli italiani secondo il sondaggio Ipsos: Come anticipato il PD è in testa ai sondaggi con il 20,7%, davanti alla Lega, che raccoglie il 20,1%, e a Fratelli d’Italia che viene stimato al 18,8%. Quarto posto per il Movimento 5 Stelle, fermo al 16,4%, seguito molto più indietro da Forza Italia all’8,7%. I partiti minori raccolgono le briciole, con davanti a tutti Azione di Calenda con il 2% alla pari con +Europa. Italia Viva è all’1,8%, mentre Sinistra Italiana ed Europa Verde sono fermi all’ 1,7%. Chiudono poi Coraggio Italia all’1,5%, e MDPArticolo 1 all’ 1,3%.

In attesa delle elezione del futuro presidente della Repubblica, i partiti continuano a guardare alle prossime eventuali elezioni (che si svolgeranno comunque al massimo tra 18 mesi) e a fare congetture – tattiche e strategiche – sui possibili risultati, sulle opportunità di incrementare i voti disponibili per ciascuno e, specialmente, sul numero di parlamentari che avrebbero a disposizione. Secondo la stima resa nota da Ipsos sul Corriere della Sera in questo momento i tre partiti che compongono il centrodestra avrebbero la netta maggioranza dei parlamentari.

Questo nell’ipotesi che le forze di centro (Azione, +Europa, Italia viva, Coraggio Italia e Noi con l’Italia) si presentino in forma indipendente dalla due coalizioni maggiori o con una qualche aggregazione tra loro. Infatti, sulla base di questa simulazione, il centrosinistra otterrebbe una (peraltro esigua) maggioranza in parlamento (più alla Camera che al Senato) solo se riuscisse a unire in un’unica coalizione tutti i partiti che non fanno parte del centrodestra, comprese le forze di centro. Una eventualità che appare ovviamente irrealistica, dato che sia Renzi che Calenda hanno escluso, almeno sino ad oggi, di volersi aggregare in qualche modo ai 5 stelle.

Ultimi Sondaggi Politici elettorali 2022: alle prossime elezioni vittoria del centro destra?

La vittoria del centrodestra alle prossime elezioni è dunque inevitabile? Non è detto, poiché, al di là delle dichiarazioni di facciata al termine delle riunioni conviviali indette da Berlusconi, i tre partiti che compongono la coalizione hanno in questo momento linee politiche non solo assai diverse ma spesso inconciliabili tra loro. L’elemento di maggior differenziazione è legato all’atteggiamento verso l’Europa. Si passa infatti da una posizione nettamente favorevole alla Ue com’è quella di Forza Italia a una assai critica com’è quella di Fratelli d’Italia, a un insieme di visioni variegate e contrapposte, com’è quella che si registra spesso all’interno della Lega. Insomma non è scontato nemmeno tenere unita la coalizione di centro destra e quindi potrebbero nascere alleanze trasversali inaspettate prima delle elezioni.

È interessante rilevare a questo riguardo un’altra ipotesi di posizionamento dei partiti, avanzata da Nando Pagnoncelli nel suo articolo a commento dei dati Ipsos. Egli suggerisce infatti la possibilità della formazione di una coalizione di centro che prenda, oltre alle forze politiche già appartenenti a quell’area, anche Forza Italia (che si staccherebbe in questo caso dalla Lega e si avvicinerebbe agli altri partiti più “europeisti”). In questo caso, si assisterebbe a un pareggio in termini di seggi parlamentari tra le due restanti coalizioni (Fdi e Lega da un verso e centrosinistra dall’altro) e una posizione determinante del centro, che vedrebbe in particolare Forza Italia come attore politico centrale per la formazione di un governo. Il “vecchio” centro ritornerebbe dunque in questo specifico caso determinante, come accadeva spesso ai tempi della Prima Repubblica. E chissà, forse il sistema politico italiano ne trarrebbe un qualche beneficio.

3 commenti su “Ultimi sondaggi politici elettorali 2022: alle prossime elezioni vittoria del Centrodestra?

  1. e si chissà perchè, anchio dopo ben 40 anni sempre andato a votare centro sinistra sarò assente alle prossime votazioni. poi se vi sembra normale che malgrado il rinnovo irpef per un impiegato come me. reddito 22000 euro deve prendere 40 euro in meno al mese perchè viene abolito il bonus renzi dai 15000 mila euro in su senza che la sinistra dica niente , mi vergogno per voi

  2. Quali che possano essere gli equilibri possibili alle prossime elezioni politiche, personalmente ho deciso di basare il mio voto esclusivamente sull’anticipo (per modo di dire!) pensionistico e sul calcolo delle mensilità.
    E tutte le altre questioni sul campo?
    Mi dispiace, devo ancora lavorare e non ho tempo di considerarle.
    Ne riparliamo quando sono in pensione.

  3. Buongiorno a tutti .Chi sara’ il vincitore dira’ probabilmente per pochissimi voti sono salito .Infatti si prevede ,sentendo un po’ di persone , che non si recheranno alle urne ,chissa’ perche’.
    Buon Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su