Ultimissime Pensione anticipata 2018, Boeri: ‘Riduzione immigrati problema serissimo’

Tito Boeri è preoccupato per la riduzione degli immigrati nel nostro paese, perchè il sistema pensionistico non è in grado di adattarsi al calo dei contribuenti. Salvini risponde subito a tono e a stretto giro arrivano anche le parole di Giorgia Meloni. Ecco tutte le ultimissime novità sul tema delle pensioni di oggi 2 luglio correlato con l’immigrazione che nelle ultime ore ha fatto infuocare il dibattito politico.

Pensione anticipata ultimissime da Boeri dell’ INPS: ‘Riduzione dei migranti è un problema’

Sulle Pensioni ecco le ultimissime novità che arrivano dalle dichiarazioni del Presidente dell’INPS Tito Boeri, che all’ANSA ha dichiarato: “Gli scenari più preoccupanti per la spesa pensionistica prevedono una forte riduzione dei flussi migratori che è già in atto’. Poi il presidente dell’ INPS continua lanciando il suo allarme e spiegando il problema: “Il sistema pensionistico non è in grado di adattarsi alla diminuzione dei contribuenti’ legata al calo dei nati in Italia. Il problema è serissimo e dell’immediato – spiega -. Volenti o nolenti l’immigrazione può darci un modo di gestire questa difficile transizione demografica. Avere immigrati regolari ci permette di avere flussi contributivi significativi”.

In altre parole: “Il sistema previdenziale ha meccanismi che tengono conto dell’allungamento della vita, ma non è in grado di adattarsi al fatto che diminuiscono le coorti di pensioni che entrano nel sistema. La classe dirigente deve spiegare agli italiani che questo è un problema ed è immediato perché anche ammettendo che gli italiani riprendano a fare figli ci vorranno almeno 20 anni prima che inizino a versare contributi mentre gli immigrati versano subito”.

Ultimissime Pensioni: Salvini risponde a Boeri

Ecco la veloce replica di Salvini, che si affida alla sua pagina ufficiale Facebook per ribadire di voler abolire la legge Fornero: “Secondo Boeri, presidente dell’Inps, la “riduzione dei flussi migratori” è preoccupante, perché sono gli immigrati a pagare le pensioni degli italiani….. E la legge Fornero non si tocca. Ma basta!!!”.

L’esponente leghista non è stato però l’ unico a rispondere al presidente dell’ INPS, sono arrivate infatti nella giornata di ieri anche le parole di Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia. “Ma Boeri lo sa che l’Italia ha un tasso di occupazione del 61% a fronte di una media europea del 72%?” chiede retoricamente la Meloni, spiegando poi che “Basterebbe avvicinare il tasso di occupazione italiano a quello europeo per non avere problemi a pagare le pensioni di tutti gli italiani, senza bisogno di invocare una immigrazione di massa. Basta propaganda”. Voi cosa ne pensate di questo dibattito? Da che parte state?

 

Stefano Rodinò

Stefano Rodinò

Classe 1981, ho studiato scienze politiche ad indirizzo Comunicazione Pubblica. Scopri di più

7 pensieri riguardo “Ultimissime Pensione anticipata 2018, Boeri: ‘Riduzione immigrati problema serissimo’

  • Avatar
    5 Luglio 2018 in 23:04
    Permalink

    La macchina INPS costa – piu’- di “3 miliardi” l’anno : quante pensioni da 1000 euro si potrebbero pagare in un anno con questa cifra..?!? ma, comunque .. in ogni caso .. da uno studio indipendente, segnalato da un noto quotidiano, risulterebbe che l’INPS sia in attivo, gia’ dal 2016, di 30 miliardi …
    Voglio dire, siamo sicuri che “i soldi” non ci siano e … che comunque … ” BISOGNA ANDARLI A CERCARE ..? “

    Rispondi
  • Pingback: Pensioni anticipate e quota 100 ultime news: Boeri (INPS) e Fornero contro Salvini | Pensioni per tutti

  • Pingback: Pensioni 2018 ultime oggi: assenti novità nel decreto dignità, Salvini attacca INPS | Pensioni per tutti

  • Avatar
    3 Luglio 2018 in 9:37
    Permalink

    Boeri, hai perso di vista un piccolo particolare, i contribuenti SIAMO NOI, non chi lavora in nero e usufruisce dei servizi che NOI paghiamo! Dai retta a me, cambia mestiere, fai del volontariato!

    Rispondi
  • Avatar
    2 Luglio 2018 in 20:55
    Permalink

    Secondo me, ogni lavoratore dovrà crearsi una assicurazione in modo da decidere come dove e quando terminare di lavorare! Basta con questo assistenzialismo statale! Non siamo nati solo per lavorare! Le bellezze della vita sono altre e lo stato non ci permette di gustarle!

    Rispondi
  • Avatar
    2 Luglio 2018 in 19:40
    Permalink

    Boeri!!!!
    Ma cosa dici….!!!
    Se diamo 1000 euro ad ogni immigrato
    Ma hai mai lavotato sul serio????
    Come fanno a fare figli gli italiani se non hanno un futuro o un lavoro ??
    Lavorano a ora
    A somministrazione
    A chiamata
    A co co co
    Etc etc…

    Rispondi
    • Avatar
      2 Luglio 2018 in 21:17
      Permalink

      Boeri a casa. Ormai non ragioni più. O dai il tuo posto ad 1 immigrato visto ci tieni tanti o ti decidi a capireeeeee che se entrano i giovani a lavorareeeee e non gli immigrati loro funalmenge non sono disoccupati ed il loro lavoro pagherà le pensioniiiiii di NOI ITALIANI. Siamo italiani…veniamo prima noiiiii a casa nostra. Vengono prima i nostri figli…prima di tutti vengono i giovani prima di voi parolai vengono i giovani il futuro di una nazione.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *