Riforma Pensioni

Riforma pensioni 2024, Lavoratori al Governo: Non toccate la Fornero!

Sembra quasi il titolo di un film, rievoca mentalmente il film ‘Non aprite quella porta’, ma ‘Non toccate la Fornero’ non é un film di prossima proiezione ma l’appello che i lavoratori sono arrivati a fare al Governo. Paradossale se si pensa che l’esortazione é rivolta proprio a quel Governo che ha fatto della ‘cancellazione della Fornero’ il proprio cavallo di battaglia in campagna elettorale sapendo di fare breccia tra i lavoratori che confidavano in misure di uscita anticipata. Peccato che poi le misure siano andate inasprendosi, Quota 41 senza se e senza ma non abbia mai visto la luce, Ape sociale abbia visto un incremento di 5 mesi nell’età anagrafica anziché essere prorogata e lasciando con l’amaro in bocca moltissime donne abituate alla proroga della misura originaria. Dunque sentendo ora che la direzione del Governo é quella di concedere la Quota 41 entro fine legislatura ma solo a patto dell’assegno calcolato con contributivo, va da sé che moltissimi si stanno domandando che senso abbia uscire per le donne solo 10 mesi prima rispetto alla Fornero dovendo andare incontro ad un asssegno decisamente più basso, stessa sorte per gli uomini ormai prossimi al traguardo con la Legge Fornero. Ecco perché ora alegga tra i futuri pensionandi il timore che anche l’unica certezza di ‘assegno pieno’ venga eliminato se mai si agisse sulla Fornero, da qui la richiesta esplicita al Governo: ‘Non toccate assolutamente la Fornero!

Riforma pensioni 2024, i lavoratori non sono più contro la Fornero, ma anzi pregano la riforma resti, perché?

Gli stessi lavoratori si stupiscono nei commenti che lasciano sul portale dicendo, ‘mai avrei pensato di dirlo’. Quasi come a dire piuttosto che niente ( le attuali riforme peggiorative) meglio il piuttosto (La Fornero). I commenti, ed anche questo é singolare, sono emersi a seguito di un articolo in cui la Fornero é tornata a parlare della Riforma attuata nel 2011, in passato, come sapete sono molti anni che ci occupiamo di previdenza, purtroppo la Professoressa era spesso vittima di numerosi insulti, oggi le persone hanno cambiato opinione, non in merito alla riforma sempre ritenuta rigida, ma rispetto a quanti si erano illusi di poterla cambiare ed avevano venduto come certa questa possibilità. Ecco che allora la Fornero é come se avesse riacquistato per i lavoratori credibilità, in fondo ha sempre detto il vero sulla legge che porta il suo nome e la riforma ha sempre avuto un principio di equità per tutti, senza eccessivi paletti di ingresso tipici invece delle molte riforme messe in campo negli ultimi ammi. Vi riportiamo alcuni commenti che vanno proprio in questa direzione, ossia la rivalutazione dell’unica norma che vige dal 2011 e quindi ha lasciato una certezza previdenziale in questo marasma di misure a scadenza che non permettono ai pensionandi di poter organizzare e nemmeno prevedere il proprio futuro previdenziale.

Pensioni 2024, pensionandi al Governo’ giù le mani dalla Fornero’

Stefano: “E’ stata fatta cassa sulla testa dei futuri pensionandi, attualmente come pensione di vecchiaia siamo i piu’ alti in Europa. Ma mi tocca dire non toccate la Fornero perche questi governanti possono fare di peggio“.

Paolo: “Sono andato in pensione da settembre 2022 con la 41 precoci, vedo che da come si stanno muovendo le idee per la nuova riforma, io mi auguro con tutto il cuore che per i futuri pensionandi rimanga la legge Fornero, purtoppo altro sarebbe solo dannoso e molto peggiorativo!

Marinella: “Mi aggiungo al coro, per solidarietà con tutti i pensionandi come me che sono ad un passo dall’anticipata ordinaria: NON TOCCATE LA FORNERO!!

Seba:Se rimane questo governo anche la Fornero sara’ spazzata via oppure restera’ con ricalcolo contributivo…la strada e’ tracciata ormai,basta illusioni

Don: Giù le mani dalla Fornero, in passato mai avrei pensato di scriverlo!

Stefano: “No comment sulla Legge Fornero. Non toccatela!!!!

A voi quanto manca per la pensione? Di che parere siete? Fatecelo spaere nell’apposita sezione commenti del portale.

Pensionipertutti.it grazie alla sua informazione seria e puntuale è stato selezionato dal servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici tramite GNEWS andando su questa pagina e cliccando il tasto segui.

40 commenti su “Riforma pensioni 2024, Lavoratori al Governo: Non toccate la Fornero!

  1. Ribadisco che, se chi Governa, ha il consenso solo del 25% degli italiani, la democrazia rappresentativa non funziona

  2. Incredibile che le promesse elettorali non contino mai nulla. Puoi fare tranquillamente l’esatto contrario!

    1. Però gli ultimi sondaggi mostrano un calo dei partiti di governo.
      Vedremo alle europee se gli italiani hanno buona memoria.

  3. Il problema che abbiamo tutti noi cittadini italiani e pensionaturi ( coloro che stanno per andare in pensione ) è la completa impotenza di fronte allo stato .
    Nei nostri passati 40 anni di lavoro ne abbiamo viste di tutti i colori . I politici hanno fatto il bello e il cattivo tempo ai fini elettorali prendendo spesso in giro gli elettori o favorendo con le varie quote qualcuno e sfavorendo la maggioranza che veniva dopo. I sindacati hanno dimostrato sudditanza e impotenza . I cambiamenti dalla destra alla sinistra o viveversa al governo non hanno cambiato nulla: economia stagnante , debito alle stelle , giovani presi in giro sottosfruttati e malpagati etc.. etc..In questa situazione cosa hanno i cittadini italiani pensionaturi ? : PAURA !!!! . E da questa paura del peggio, dalla nostra impotenza , dal fatto che c’è la consapevolezza che al peggio non c’è limite , nasce la voce : NON TOCCATE LA FORNERO.

  4. Ok, tutti gridiamo non toccate la Fornero, io per primo, ma nei fatti l’hanno già stravolta.. Un esempio? Il mio… Maturero’ il requisito di pensiione anticipata Fornero aggiornato alla speranza di vita a settembre 2031 (43 anni e 7 mesi) Con 66 anni e 5 mesi di età… aggiungiamo 9 (NOVE mesi di finestra in quanto dipendente Ente locale) et voila’ arriviamo a Giugno 2032 con 44 anni e 4 mesi di contribuzione a 67 anni e 2 mesi di età…. La stessa tabella prevede uscita per vecchiaia a 67 anni e 11 mesi….

    1. Vedo Alberto che li sai fare bene i calcoli ma…….. ecco i ma: sei del 1965 per cui non hai nemmeno 60 anni; ragioni di pensione adesso? ti pongo dei quesiti e poi ti spiego un altro problema: calcoli a distanza di 7-8 anni? sono anni luce in termini di pensione; a distanza di 7-8 anni tante cose cambiano; la previsione è che vada tutto in peggio; aspettativa di vita? come quando nel 2019 invece di aumentare di 3 mesi aumentò di 5 mesi? ora ti spiego il problema più marcato: avrai una pensione calcolata quasi tutta con il sistema contributivo; si parla di coefficienti di trasformazione e questi da tabelle sono durissimi attorno ai 59-60 anni; cominciano ad essere generosi attorno ai 67-68 anni e vicino ai 70 anni; spero tu abbia fatto una pensione integrativa ; forza e coraggio e non pensare alla pensione: è distantissima; poi spero di sbagliarmi; saluti a te e ai gestori del sito

      1. Caro Paolo Prof, è vero che a 59 anni forse è prematuro ragionare di pensione, ma L’ISTAT sostiene e certifica che in Italia alla data odierna la speranza di vita per un cittadino di sesso maschile è di circa 82 anni quindi i dati in mio possesso dicono che ad occhio e croce mi rimangono 22 anni da vivere….( io chiaramente incrocio le dita e spero di sbugiardarli). La matematica però è quella e su quella si ragiona… a questi 22 anni ne levo 8…. quelli che mancano all’agognata pensione e alla fine arriviamo ai 14 di assegno pensionistico… quanti di questi 14 in buona salute? Prendiamo nuovamente le statistiche in mano , e arriviamo a meno della metà…. Ora parliamo dell’importo dell’assegno: Io avrò circa 7anni e mezza/8 di retributivo , sono pochi? Ho fatto anche quel calcolo… rispetto a un tutto contributivo influiscono per circa 200/250 euro netti sull’importo dell’assegno (non propriamente bazzeccole)…. pensione integrativa? Anche no… se si tratta di regalare la liquidazione già magra di suo.
        Se hai figli all’università d’altronde, viene davvero impegnativo mettere da parte ulteriori fondi per una pensione integrativa decente. In conclusione pensare alla pensione oggi è più che doveroso (7 anni volano)
        Un abbraccio

        1. Caro Alberto, tante cose vere ma adesso ti pongo dei quesiti: le pensioni integrative si fanno prima , a 59 anni diciamo che è un po’ tardino; hai parlato di figli all’università; sono un po’ duro ma il carico va distribuito tra te e i tuoi figli; magari ti odieranno ma alla lunga capiranno; e magari risparmiando un po’ di soldi una piccola pensione integrativa per 7-8 anni ti sarà utile; poi ognuno decide; un abbraccio e speriamo in bene ; saluti ai gestori del sito

  5. Continuo a leggere:tutto calcolato.Qualcuno mi sa dire chi dei nostri politici è così preparato da poter prendere in considerazione qualche proposta previdenziale?Fac59

    1. Marco, il politico si avvale di esperti laureati di normativa previdenziale; detto questo per loro la proposta è semplice: legge fornero e quasi niente altro; tutto chiaro? saluti a te e ai gestori del sito

  6. Ma cosa state dicendo?!?! La Fornero va abrogata subito! Che si torni a insistere sulla proposta dei sindacati del 2021.
    Il Sole 24 Ore, 4 maggio 2021:
    “Pensioni, le proposte dei sindacati: 62 anni o 41 di contributi”
    “Per i sindacati è necessario estendere la flessibilità nell’accesso alla pensione, «permettendo alle lavoratrici e ai lavoratori di poter scegliere quando andare in pensione, senza penalizzazioni per chi ha contributi prima del 1996, a partire dai 62 anni di età o con 41 anni di contributi a prescindere dall’età».”
    A proposito ma che fine hanno fatto i sindacati?!?!

    1. Tiziano 62, ma in questo periodo hai fatto un viaggio bello lungo e non hai seguito il dibattito; parli del 4 maggio 2021? andiamo indietro; sai perchè mi ricordo quel periodo? te lo spiego: era da pochi mesi che seguivo il sito; i sindacati facevano questa proposta e ricordo il ministro di turno del lavoro: era del pd ma chi governava era Draghi; per almeno 5 mesi questa proposta fu bellamente ignorata; ad agosto 2021 uscì un articolo che parlava della RITA e parlò pure Draghi; alla fine mi informai e facendo 2 calcoli dissi: è rischiosa? si, è molto rischiosa; ne vale la pena? vediamo; alla fine uscì il termine per la presentazione delle domande; nel frattempo il governo taceva e lo faceva apposta: lasciarti nell’incertezza loro sono specialisti; concludendo, conoscendomi come un grande risparmiatore da una vita dissi: l’accetto; per concludere , caro Tiziano 62 ora l’aria che tira è pure peggio; solo legge fornero salvo casi disperati o farsi fregare gli anni di retributivo; per le donne sappiamo tutti cosa hanno fatto con opzione donna; un saluto a te e ai gestori del sito

    1. TRATTORE, FORCONI, MACCHINE, BICICLETTE, MONOPATTINI, A PIEDI, IL PROBLEMA NON è IL MEZZO CHE UTILIZZEREMO PER ANDARE A ROMA, MA LA VOLONTA’ CHE MANCA.

  7. Carissimi Era un bel pò di tempo che, per mia scelta, non intervenivo con qualche commento, ciò che oggi si scrive in questo sito, alla quale rivolgo il mio grazie per la possibilità che ci danno di confrontarci, è stato sostanzialmente il brutto sogno premonitore che avevo fatto quando i Clown del Circo Barnum predicavano dai palchi “quota 41 per tutti senza vincoli”. Certo l’auspicio che non tocchino la Legge Fornero, soprattutto da parte di quelli a cui ci mancano qualche anno al traguardo, adesso è grande ma, poichè come avvenuto in passato il popolo italiano nel giro di poco dimentica tutto, vuoi vedere che se questi illustri incompetenti dovessero avere un buon risultato alle Europee ci rifileranno quota 41 con il contributivo ed alla misera pensione assoceranno la social card in regalo per poter andare a mangiare alla CARITAS??? ed alla fine vissero tutti felici e contenti!!!! Grazie e Saluti ai gestori del sito.

  8. Ma certo! Ma sicuro! Tutti i lavoratori uniti in una sola voce sono favorevoli alla legge Fornero!
    E gli elefanti volano.
    Ma ci siete o ci fate??????

    1. Se toccano la Fornero vuol dire, per un operaio con 43 anni di contributi perderci altri 300 euro(tutto contributivo) oltre quelli che sono gia’ decurtati con il sistema misto , tuttora in vigore…. per cui non si arriva prendere forse 1000 euro… nb. puo’ anche andare bene per chi ereditato gia’ una buona condizione economica dai genitori, ecc….

    2. walter, non è che la gente vuole la legge fornero; vorrebbe andare in pensione prima magari senza che fregassero la parte retributiva; il problema è che di fronte all’alternativa di grosse penalizzazioni tipo il tutto contributivo dicono di non toccare la legge fornero; è chiaro che sono persone vicino ai requisiti fornero; detto questo sperare in meglio non costa nulla ma chi vive sperando muore disperato; saluti a te e ai gestori del sito

      1. Grazie a Paolo Prof. per la risposta a Walter, equilibrata e solidale nei confronti dei pensionandi che in dirittura d’arrivo non vorrebbero vedere peggiorata da un giorno all’altro la legge Fornero con gravi penalizzazioni sul assegno. Un saluto.

  9. La Fornero l’hanno già toccata. Con la finanziaria 2024.
    Adesso ci sono persino le finestre mobili per chi esce col contributivo puro. Oltre al danno la beffa.

  10. ‘Non toccate la Fornero’ non é un film di prossima proiezione…bensì è un inqualificabile film dell’orrore che i nostri pessimi governanti hanno messo in scena sulla pelle di decine di migliaia di lavoratori e lavoratrici che devono solo subire tra mille imprecazioni. E va già bene questo “orrore”, sperando che non peggiorino le cose! Neanche il miglior Dario Argento avrebbe potuto fare di “meglio”.
    Ma come siamo messi?!?

  11. Buonasera! Mi auguro che il Governo Italiano non inasprisca le misure pensionistiche ed aiuti i futuri pensionandi ad accedere alla quiescenza. Ringrazio tutti vivamente.

  12. NON TOCCATE LA FORNERO! Anch’io non avrei mai pensato di dirlo, ma considerato quello che è stato fatto con la legge di Bilancio 2024 ho paura che in nome dell’abolizione della Legge Fornero si introducono dei peggioramenti. Sarebbe una ulteriore beffa un cambiamento del metodo di calcolo della pensione e/o allungamento delle finestre di uscita per tutti quelli che, come me, hanno già lavorato gli anni in più introdotti dalla legge Fornero e che sono arrivati quasi al traguardo della pensione anticipata!

  13. Dovendo scegliere tra una quota tipo quota 100 , 102 , 103 che beneficia chi becca l’ambo secco ma colpisce tutti quelli che vengono dopo e la fornero ;
    allora dico NON TOCCHIAMO LA FORNERO perche è strutturale e nella sua durezza ( troppi anni di età e troppi anni di contributi ) è più giusta di tutti gli altri tentativi di anticipo fatti dai vari governi al solo scopo di prendere voti . Personalmente potrei lasciare il lavoro con la quota 103 contributiva ma ci rimetto troppo e aspetto la fornero . Se poi l’anticipata fornerò diventerà contributiva avrò fatto un errore . Ma è proprio questo lo schifo cioè il cambio continuo di regole che non permettono di pianificare nemmero quando si potrà andare in pensione . Penso che una fornero contributiva sia troppo anche per il forte governo attuale capace di tutto. Non mi sembra che l’economia vada così maleda imporre al governo una mossa simile . Opzione donna è stata distrutta senza apparenti danni ma una fornero contributiva non penso che possa passare inosservata dai milioni di nati negli anni 60 .

  14. Bungiorno.
    Mah! Forse, … forse non è proprio tutto cosi come appare.
    Ci siamo detti più volte che le regole saranno a regime con il: “tutto contributivo” nel giro di alcuni anni. Tutti ci dicono che la fase critica del sistema è da qui al 2030.
    Dunque.
    Se aggiungiamo 40 anni alla data di nascita della legge DINI il conto è presto fatto!
    Se aggiungiamo che il periodo del boom delle nascite è degli anni 60 anche qui le spiegazioni rendono il conto presto fatto!
    Se aggiungiamo che per la massa dei lavoratori gli aumenti di stipendio degli ultimi 20 anni hanno fatto più che ridere, piangere, il conto è presto fatto.
    Se aggiungiamo che per sperare in una pensione che ti faccia sopravvivere devi rinunciare a tredicesima e TFR destinandoli alla integrativa abbiamo le spiegazioni e il conto già fatto.
    Comunque è vero … per un po’ mi sono detto “viva la Fornero” (riferito alla formula anticipata limata e bloccata da chi ora critichiamo aspramente).
    Ma tra qualche anno, quando il retributivo sarà tutto evaporato, non lo dirà più nessuno.
    Quello che mi meraviglia è che, talvolta, osservando da un semaforo il parco macchine circolante mi sovviene un dubbio: siamo ancora in un paese di operai o in quello di una classe dirigente.
    E allora penso che non siamo in un film perché, forse, non sempre i conti tornano.

  15. tutto studiato a tavolino, tutti d’accordo. Tant’è vero che proprio il partito della Meloni votò a favore della riforma fornero. In conclusione, ci hanno tutti, ripeto TUTTI, preso per i fondelli, con il precipuo scopo di arrivare a questa conclusione: “lasciare la crudele legge fornero”. Cari “colleghi” lavoratori, rassegnamoci, dovremmo sputare sangue e versare contributi, vino all’ultimo respiro… tanto al governo, sono consapevoli che il “popolino” mai e poi mai sarà in grado di ribellarsi, giacchè per la massa è piu importante sapere come andrà a finire la storia dei pandori di una nota influencer, oppure se Kate Middleton ha indossato l’anello.

  16. tutto studiato a tavolino, tutti d’accordo. Tant’è vero che proprio il partito della Meloni votò a favore della riforma fornero. In conclusione, ci hanno tutti, ripeto TUTTI, preso per i fondelli, con il precipuo scopo di arrivare a questa conclusione: “lasciare la crudele legge fornero”.
    Cari “colleghi” lavoratori, rassegnamoci, dovremmo sputare sangue e versare contributi, vino all’ultimo respiro… tanto al governo, sono consapevoli che il “popolino” mai e poi mai sarà in grado di ribellarsi, giacchè per la massa è piu importante sapere come andrà a finire la storia dei pandori di una nota influencer, oppure se Kate Middleton ha indossato l’anello.

  17. Con la legge Fornero posso andare nel 2030, con la vecchiaia nel 2032 e con quota 41 nel 2028. Una bella terna ! Cosa mi conviene fare?

    1. roberto , illuminaci: occhio e croce sei del 1964; hai dubbi? non devi avere dubbi; nel 2028 con q.41? pensi che ci sarà quota 41? probabilità: 1 su 1 milione; 2030? quanti anni hai calcolato che ci vorranno di contributi? ; 2032? con la vecchiaia a quanti anni? ; concludendo: non pensarci alla pensione; sei ancora distante un bel po’; saluti a te e ai gestori del sito

    2. Caro Roberto la domanda può avere 3 risposte decidi tu quale scegliere.
      1) rimandare il problema al 2027 e non pensarci fino ad allora.
      2) Aspettare il 2027, andare da un patronato e verificare con loro le varie opportunità.
      3) Morire prima così ti levi il problema della scelta. (cosa gradita ai nostri governanti)
      A te la scelta.

    3. Ci sono diverse situazioni e condizioni che possono farla propendere per una scelta piuttosto che un’altra: le condizioni di salute ed economiche sue o dei suoi familiari e se ha un lavoro, la qualità del lavoro e anche se piace il lavoro che svolge o avere necessità di una pensione leggermente più alta. La convenienza la può determinare solo lei.

  18. non toccate la fornero lo dice chi è prossimo con il completamento del versamento dei contributi (42.10- 41.10) quindi non tutti pregano che resti la fornero. Gli altri , e non sono pochi, che come me non hanno la fortuna di avere tutti i contributi (discontinuità lavorativa- ingresso tardi nel mondo del lavoro ecc) vorrebero una riforma uguale per tutti, con la possibilità di andare in pensione qlc anno prima dei fatidici 67 anni.

  19. chi governa ha fatto di tutto e di più perchè la gente dica questa frase: non toccate la legge Fornero; sono stati scientifici: nulla al di là della legge fornero; per cui tutta una serie di provvedimenti uno più duro dell’altro; hanno alzato l’età, poi l’hanno abbassata ma hanno alzato i contributi; poi hanno praticamente eliminato opzione donna; ora con 62 anni e 41 di contributi hanno pure messo il tutto contributivo tanto per fregare gli anni di retributivo; sono stati scientificamente………………………. la parola non la scrivo ; il paragone è questo: sei nel deserto e arrivi all’oasi; vorresti tante cose ma ti dicono: c’è solo pane e acqua; cosa fai? e uno pensa: piuttosto di morire di fame e sete mangio il pane e bevo acqua; poveri noi, in che mani siamo capitati; saluti ai gestori del sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su